Conker: Live and ReloadedL'anteprima di Conker: Live and Reloaded 

Torna alla ribalta uno dei più clamorosi successi di Rare su Nintendo 64 e lo fa con stile e classe infinita. Correte a leggere la nostra preview della versione Xbox di Conker Live and Reloaded

Conker, Live & Reloaded!

Conker sappiamo tutti chi è, lo scoiattolo più irriverente che il mondo videoludico abbia conosciuto, degno di condurre trasmissioni satiriche alla Luttazzi in televisione, ma anche di prendere il posto di Vin Diesel in qualche film d’azione. Su Nintendo 64 fece il botto, dal nulla Rare creò questo nuovo progetto ribaltando ogni convenzione fino a quel momento presente nei cosiddetti “giochi per bambini attaccati alla tv”; bambini? giochi? Non scherziamo, non c’era nulla di bambinesco nella furia omicida dello scoiattolo arrabbiato, e proprio per questo, ma non solo, ebbe tanto successo. Live, beh il riferimento è ovvio e non può che far venire l’acquolina in bocca, il gioco infatti è nato per il servizio di online game di Microsoft e promette di farci passare molte notti insonni. Reloaded, fortunatamente, non centra nulla con il secondo pessimo capitolo di Matrix ma ovviamente fa riferimento al passato, alla sua nascita su N64 e appunto alla sua nuova apparizione, più in forma che mai, su Xbox. Ecco gli elementi di uno dei giochi più attesi del prossimo anno su Xbox e, leggendo queste righe, non potrete che essere d'accordo con i tanti fan che lo stanno aspettando a mitra spianati.

L'anteprima di Conker: Live and Reloaded L'anteprima di Conker: Live and Reloaded L'anteprima di Conker: Live and Reloaded

Rivoluzione? No grazie

Conker Live and Reloaded è un gioco diviso in due parti ben distinte e per esaminarlo abbiamo ritenuto fosse giusto parlare prima della campagna offline per poi passare ad una attenta visione di cosa ci aspetterà su Xbox Live. Giocando in single player ci si accorge subito di quanto il titolo sia tratto esattamente dalla versione Nintendo 64, certamente è lo stesso gioco, lo stesso gameplay, ma arricchito da alcune chicche e da una veste grafica che dire sontuosa è dire poco. Abbiamo avuto più volte, nel corso di questi mesi, la possibilità di provare alcuni livelli del gioco e non possiamo che essere più che soddisfatti del lavoro fin qui fatto dagli sviluppatori. Dalle prime prove all’E3, Conker Live and Reloaded è cresciuto molto e lo abbiamo potuto testare altre volte, al Tgs e direttamente nelgi studi di Rare in Inghilterra (vedi Box a fianco). Il gameplay è rimasto lo stesso così come l’immediatezza dell’azione, non solo uno sparatutto ma anche un platform e un adventure tutto nello stesso gioco. Nessun cambiamento quindi? Innanzi tutto le basi da cui sono partiti per creare questo nuovo titolo sono sicuramente molto solide e, visto anche il successo ottenuto all’epoca, l’idea di ripresentare lo stesso gioco ma aggiornato alle console a 128 bit è assolutamente da condividere. Inoltre la veste grafica rinnovata vi farà subito ricredere se pensate che non varrà la pena ricomprare un titolo già giocato all’epoca. Conker è sicuramente uno dei giochi più impressionanti dal punto di vista tecnico che abbiamo visto su Xbox: effetti di luce perfetti, ombre dinamiche assolutamente senza uguali e una pulizia grafica da far paura. Per non parlare poi del fur shading utilizzato per il pelo dei simpatici personaggi del gioco che li rende più vivi che mai, inoltre non solo l’ambiente è perfettamente ricreato con texture molto buone e ben definite, ma anche la telecamera fa sempre il suo dovere.

Conker è sicuramente uno dei giochi più impressionanti dal punto di vista tecnico che abbiamo visto su Xbox
Anzi a volte riesce come per magia a farci immergere ancora di più nell’azione, come quando compaiono le goccioline d’acqua sul nostro schermo in seguito ad alcuni schizzi, o come quando i colpi dei nostri nemici si vanno ad infrangere proprio nella telecamera andando a crepare la nostra televisione. Tutto questo splendore è andato a discapito dei 60 frame al secondo ma comunque consente al gioco di viaggiare stabile sui 30 fps. Nelle nostre prove l’unica incertezza che abbiamo colto è stata nella I.a. dei Tediz nemici. A completare uno scenario per niente inficiato dai succitati 30 fps, che essendo molto stabili non arrecano nessun problema al giocatore, ci pensa l’implementazione del sangue; sì, avete capito bene, i nemici uccisi verseranno litri e litri di sangue che appaiono in real time, aiutando a rendere lo scenario molto meno scanzonato e più cruento, ma ricordiamolo: sono scoiattoli! Alcuni cambiamenti rispetto alla versione N64 ci sono stati, ma per lo più relativi alla difficoltà del gioco, in quest’ultima incarnazione infatti i primi livelli saranno un po’ più facili, a mo’ di tutorial, e ai comandi. Conker di muoverà molto più agilmente soprattutto per quanto riguarda lo strafe laterale: con il grilletto destro si utilizza l’arma, con il tasto A si salta e tenendolo premuto si galleggia a mezz’aria grazie alla coda, mentre con il B potremo fare tutte le altre azioni richieste dall’interazione con lo scenario.

L'anteprima di Conker: Live and Reloaded L'anteprima di Conker: Live and Reloaded L'anteprima di Conker: Live and Reloaded

Multiplayer che passione!

Rare si è molto concentrata sul multiplayer via Xbox Live e quanto da noi provato sembra dare assolutamente ragione agli sviluppatori inglesi. Nella versione definitiva, in uscita nella primavera del 2005, ci saranno moltissime modalità tra cui anche una con i Bot chiamati Botoids, ma sicuramente la modalità principale, e l’unica da noi provata, sarà la Campagna. Nella Campagna si deve scegliere tra due diverse ambientazioni: Old War e Future War, nella prima gli schemi saranno ambientati in uno pseudo-rifacimento di “Salvate il soldato Ryan” mentre nella seconda verremo proiettati in un cibernetico futuro alla Terminator, per intenderci. Ovviamente in seguito alla nostra scelta cambieranno non solo lo scenario, ma anche i protagonisti e i mezzi da combattimento. Per ogni ambientazione ci saranno tre missioni che dovranno essere completate una di seguito all’altra, e saranno collegate da alcune simpatiche cut scene con la storia dello scontro che si evolverà a seconda di quale dei due team in lotta avrà il sopravvento nelle diverse fasi.

Salvate il Soldato Ryan o Terminator? Scegliete voi.

Multiplayer che passione!

La Campagna, che ci permetterà di scegliere sempre dei personaggi nuovi con le loro rispettive abilità (chi ha detto cecchino?), supporterà fino a 16 giocatori o due squadre da otto membri. Non abbiamo potuto provare altre modalità, ma ci è stato assicurato che ci sarà il classico deathmatch, ma anche altre possibilità tratte magari dai film, come ad esempio “La Cosa” nella quale uno dei giocatori sarà appunto l’essere malvagio, senza che gli altri lo sappiano. Pensate alle possibili implicazioni, fantastico. Tecnicamente il multiplayer è ovviamente più limitato, il motore grafico gira comunque senza colpo ferire ancorato ai 30 frame per secondo, e vi assicuriamo che comunque non avrete molto tempo per guardarvi intorno. A questo punto non ci resta che aspettare alcuni mesi, nella trepidante attesa di mettere le nostre mani su di una versione definitiva del titolo Rare, dopo il mezzo flop di Grabbed by the Ghoulies ci si aspetta una riscosssa da parte degli sviluppatori inglesi, giusto per lasciarci con l’acquolina in bocca nell’attesa di Perfect Dark sulla next generation console di Microsoft.

L'anteprima di Conker: Live and Reloaded L'anteprima di Conker: Live and Reloaded L'anteprima di Conker: Live and Reloaded

I Filmati in esclusiva!

A Luglio, Multiplayer.it è stata invitata alla presentazione di Conker Live & Reloaded tenutasi a Londra per mano del team che lo sta portando alacremente a termine. I frutti di quella visita sono a disposizione dei nostri lettori a questi indirizzi: Video Anteprima di Conker Live & Reloaded: Versione Hi Res Tutte le sequenze inedite tratte dal Single Player [VIDEO=170.200.c.s]http://www.multiplayer.it/streaming/Conker_Videoarticolo_Streaming320.wmv[/VIDEO]