Londra Ects EGN 2004L'unione fa lo sforzo 

Ecco perchè in Europa le cose non funzionano

L'Europa ha bisogno di unire le forze per creare una fiera al pari di quelle presenti in America e Asia

Presenza buona per Nintendo, grazie alla presentazione di diversi titoli interessanti che usciranno per GameCube come Metroid Prime 2, appena sufficiente Microsoft, praticamente assente Sony, che quest'anno rinuncia anche al Playstation Experience, relegando i titoli Ps2 negli stand dei distributori presenti. Diversi titoli per Pc, ma anche qui poche novità.
Speriamo che questo sia solo un anno di transizione, l'Europa ha bisogno di unire le forze per creare una fiera al pari di quelle presenti in America e Asia.

L'unione fa lo sforzo L'unione fa lo sforzo L'unione fa lo sforzo

Le puntate precedenti del Diario del capitano

Se vi siete persi le puntate precedenti del Diario del capitano (oltre 1200 editoriali), ecco le coordinate per rintracciarle:

- successive al 3 maggio 2004
- dal 2000 al 30 aprile 2004

L'unione fa lo sforzo ECTS, EGN, Game Star Lives: tre mosse per affossare l'ultima grande fiera europea dedicata alle novità nel panorama videoludico. Una scissione che ha disperso le forze e che ci sta regalando una tre giorni Londinese veramente sottotono. Ma andiamo con ordine. ECTS, la gloriosa fiera di trade business e videogame che per anni ha rivaleggiato (pur senza avvicinarsi troppo) a fiere come E3 e Tokyo Game Show, ridotta ai minimi termini, con la presenza di pochi espositori e ancor meno giochi. Game Stars Live, nato come costola dell'EGN, una sorta di PlayStation Experience multipiattaforma dedicato maggiormente al grande pubblico, è invero un po' povera di contenuti e visitatori.
Risultato? Una limitata cornice di pubblico, un discreto ma non sufficiente numero di giochi, novità prossime allo zero, versioni dei giochi in sviluppo già viste all'E3 (Halo 2 tra i tanti), esposizione di titoli già presenti nei negozi, nell'ottica di regalare maggiore divertimento alle persone che pagano il biglietto. Poche le eccezioni, come ad esempio quella di Pro Evolution Soccer 4 e di Jade Empire, promettentissimo action rpg di Bioware, presentato in nuovi livelli dal Ceo Ray Muzyka, con il quale abbiamo realizzato un'intervista che pubblicheremo nei prossimi giorni.