Midnight Club 3: Dub Edition Intervista e Screen Esclusivi!  0

Midnight Club 3: DUB Edition non vuole solamente essere l'arcade racing più libero e vario in circolazione, ma mira a diventare una vera e propria comunità virtuale dedicata al ritocco e alla personalizzazione automobilistica.

Midnight Club 3: Dub Edition nasce dalle ceneri di Midnight Club 2 e cerca di riuscire là dove il suo predecessore non è riuscito a imporsi. Per raggiungere il proprio obiettivo, questo terzo capitolo della serie parte proprio dalle mancanze del secondo Midnight Club, ampliando il concetto di “percorso libero” che da sempre contraddistingue questo franchise. Atlanta, San Diego e Detroit, ricostruite grazie all’abilità dei Rockstar San Diego, sono molto più dettagliate delle città presenti nei titoli precedenti e offrono un incredibile numero di vicoli, salti nascosti e scorciatoie attraverso cui raggiungere gli obiettivi più rapidamente. La modalità principale resta infatti legata al raggiungimento in successione di vari checkpoint, i quali sono l’unico vincolo spaziale imposto ai giocatori durante una gara. Le variabili, presenti nella modalità Carriera e cuore del multiplayer online, contano la modalità capture the flag, introdotta nei racing games proprio grazie alla serie Midnight Club, e la modalità Paint and Tag che, mediante checkpoint ma non legati sequenzialmente, permette di conquistare e colorare con le proprie insegne diversi punti caldi della mappa.

la modalità Paint and Tag che, mediante checkpoint ma non legati sequenzialmente, permette di conquistare e colorare con le proprie insegne diversi punti caldi della mappa

Ovviamente per vincere è necessario conquistare più checkpoint degli avversari. Non mancano i lap race, ovvero le gare con percorso definito, le sfide a due e le gare a tempo, che beneficiano particolarmente dei numerosi salti segreti nascosti qua e la nelle mappe i quali rappresentano le scorciatoie più efficaci. Durante la modalità online le partite diventano vere e proprie lobby in gioco dove mostrare il proprio veicolo agli altri e dove sgasare e trastullarsi in attesa dell’inizio di una gara. Come vedremo a breve, grazie alle domande che il nostro Antonio Jodice ha posto al produttore dei Rockstar San Diego, la componente legata al mostrare il proprio veicolo e le sue prestazioni ad altri giocatori sparsi in tutto il mondo è parte integrante di questo Midnight Club 3: Dub Edition. Come suggerisce il sottotitolo del gioco i Rockstar San Diego si sono infatti legati al Dub Magazine, celebre rivista dedicata alla modifica e al ritocco di ogni sorta di veicolo, nel tentativo di creare una complessa comunità virtuale di tuner e meccanici. A concludere questo sguardo sul promettente Midnight Club 3: Dub Edition vi presentiamo anche una serie di screenshots concessi in esclusiva a Multiplayer.it. Buona lettura e scaldate i motori!


INTERVISTA CON JAY PANEK, PRODUTTORE DI MIDNIGHT CLUB 3: DUB EDITION DEL TEAM ROCKSTAR SAN DIEGO

Multiplayer: Secondo lei, cosa differenzia Midnight Club rispetto alla nutrita cerchia di cui fanno parte gli altri giochi di corse?

JAY PANEK: Sembra che la maggior parte degli street racing odierni prenda ancora ispirazione da The Fast and The Furious, ma il risultato si traduce in una visuale ristretta di quello che succede attualmente e del mondo della personalizzazione automobilistica. Abbiamo svoltato dall’implementare semplicemente automobili del genere import tuner (veicoli particolarmente adatti per il ritocco), perché le corse su strada e la personalizzazione dei veicoli vanno ben oltre questa categoria. Midnight Club 3: DUB Edition mette comunque a disposizione una vasta selezione di tuners tra cui scegliere, ma offre anche un gran numero di moto da corsa, SUV, muscle car, auto di lusso, due ruote pesanti e altri mezzi di cui prendere le redini - il tutto affiancato da un ricco mercato di modifiche realistiche. Una grande differenza (rispetto alla concorrenza) è il numero incredibile di combinazioni differenti disponibili ai giocatori. Credo che il numero più alto pubblicizzato da uno dei nostri concorrenti fosse 70 miliardi di combinazioni differenti. Questo è solo una frazione di quello che è possibile fare in MC3 solo con i veicoli import tuner!. Quando si ottengono tutti i tipi di veicoli e le possibilità di personalizzazione per i suddetti, il numero di combinazioni disponibili al giocatore diventa virtualmente infinito.



Un’altra differenza importante rispetto al resto del mercato consiste nel fatto che questo gioco è l’unico a non forzare percorsi obbligati o trasformare ogni gara in una pista chiusa. I nostri tracciati incoraggiano i giocatori nell’esplorazione di vicoli nascosti e nella ricerca di salti segreti utili per vincere. Spesso vi sarà possibile fare breccia attraverso palazzi e barriere per trovare percorsi più rapidi. Migliore è la vostra conoscenza delle città migliori saranno i risultati!. Ci sono altri giochi di corse che pubblicizzano le loro “città aperte”, ma troverete che sono ancora disseminati di muri e frecce che essenzialmente tendono a dirigervi verso una singola strada. In Midnight Club 3: DUB EDITION voi potete andare ovunque desiderate e potete farlo quando volete. Questa tecnologia è molto complessa.

In Midnight Club 3: DE abbiamo incrementato ogni aspetto relativo al design di veicoli e città. Il gioco è più veloce e fluido, con un controllo più preciso. Le città sono più ricche di elementi da scoprire. Ci sono tre abilità di guida totalmente nuove che sono specificatamente legate alla classe di veicoli guidata. Queste nuove abilità sono differenti da qualsiasi cosa mai vista in un gioco di corse e creano un’esperienza di guida completamente nuova. Presto riveleremo di più a riguardo.


Multiplayer: Può addentrarsi maggiormente nelle caratteristiche della personalizzazione dei veicoli?

JAY PANEK: Midnight Club 3: DUB Edition offre la più complessa componente tuning mai vista in un videogioco. Abbiamo lavorato duro per implementare il più ampio numero di componenti del mercato accessori, cosi il numero di veicoli completamente unici che potete creare è praticamente infinito. Per esempio, scegliendo il colore della vostra macchina, vi troverete a scegliere tra 5 diversi tipi di vernice (opaca, metallica, lucida, effetto perla e cangiante). Ci sono dozzine di colori standard disponibili, ma il giocatore può anche creare i propri colori personalizzati in modo semplice e divertente. Moltiplicando tutte queste tonalità per le centinaia di bordature, ruote, sospensioni, griglie, cofani, spoiler, marmitte, decorazioni e molto, molto altro, potete cominciare a farvi un’idea del limite virtualmente infinito di combinazioni che potete creare.

Gli upgrade dedicati alle prestazioni vi permettono di sintonizzare il veicolo alla perfezione. Prese d’aria, testate, superchargers, centraline elettroniche – tutto quello di cui avete bisogno per creare il mostro che avete sempre sognato. Immaginate di modificare una Lamborghini Murcielago a seconda dei vostri gusti personali, cambiando le performance per farne un veicolo dalle performance elevatissime e quindi immaginate di poterlo provare per le strade di una città. In Midnight Club 3: DE, preparare una corsa è quasi un gioco a se stante.


Multiplayer: Quali aspetti di avete migliorato in Midnight Club 3: DE rispetto all’esperienza online?

JAY PANEK: Siamo molto orgogliosi del fatto che il gioco online in Midnight Club 3: DE permetta a otto giocatori di giocare contemporaneamente in un ambiente realmente aperto. E’ eccitante implementare un mondo dove i giocatori possano andare ovunque desiderino, per gareggiare o semplicemente per mostrare i mezzi che hanno creato. I giocatori potranno anche creare tracciati personalizzati e potranno condividerli online.

Abbiamo imparato molto rispetto all’online con Midnight Club 2, e stiamo creando un’esperienza molto più pulita e semplice in Midnight Club 3: DE. I nostri traguardi più importanti sono l’host dinamico e l’entrata in gioco asincrona. Se l’host di una gara abbandona o perde la connessione, il secondo utente che si è unito alla partita diventerà il nuovo host. In più, nuovi giocatori possono unirsi a partite già iniziate, partendo con tutti gli altri giocatori non appena avrà inizio una nuova gara.

Abbiamo inoltre implementato un nutrito numero di piccoli miglioramenti, come permettere la modifica delle opzioni di gara senza la necessità di lasciare la lobby (stanza prepartita), abbiamo migliorato le statistiche dei giocatori rendendo più facile trovare avversari di livello simile, abbiamo inserito la possibilità di formare un club automobilistico con i propri amici, abbiamo creato una buddy list attraverso cui contattare e raggiungere i propri amici e ci sono tonnellate di altre aggiunte. Ma soprattutto, l’online di Midnight Club 3: DE permette di gareggiare di più con meno scocciature.




Multiplayer: Questo è il terzo Midnight Club creato dal vostro team. E’ facile mantenere questo franchise fresco com’era non appena concepito, e dove trovate l’ispirazione per nuove idee e progetti?

JAY PANEK: Non abbiamo mai sofferto di mancanza di idee! Siamo ancora ossessionati nel creare il miglior gioco di corse. Siamo costantemente ispirati dalle ultime tecnologie console e dal mondo delle competizioni su strada e del ritocco automobilistico. Abbiamo sempre più idee che tempo per svilupparle!. Inoltre, il contributo DUB a Midnight Club 3: DE ha regalato molta ispirazione all’intera squadra. Questi ragazzi hanno realmente aperto i nostri occhi sulle ultime novità relative al mondo dei veicoli custom.

In uscita per PS2, PSP e Xbox.