Midway Gamers' Day 2007 Coverage  0

Il 2007 fieristico inizia da Las Vegas con il MIDWAY GAMERS' DAY 2007. L'Hard Rock Cafè ha fatto cornice allo showcase di alcuni tra i titoli più attesi dell'anno.

L'Area 51 è qui!

L'evento si è aperto con una prima panoramica dei giochi su maxischermo, accompagnata dall'intervento di alcune personalità di spicco della compagnia.
Il primo a salire sul palco e prendere possesso del microfono è stato Harvey Smith, Creative Director di BlackSite, il secondo capitolo di Area 51 la cui uscita è prevista per la prossima estate.
Dopo le consuete lodi al team di sviluppo e -perchè no- anche a se stesso, Smith si è concentrato in particolare sulla distruttibilità degli elementi dello scenario e sull'interattività degli ambienti dinamici, caratteristiche che dovrebbero dare vita a uno stile di gioco decisamente più tattico e che sembrano finora confermate dal filmato mostrato sullo sfondo.

L'Area 51 è qui!

Harvey Smith ha poi ceduto il microfono a Mark Caldwell, attualmente al lavoro su Hour of Victory nel ruolo di Executive Producer. Il titolo, uno sparatutto in soggettiva ambientato nel corso della seconda Guerra Mondiale, prevede tre diversi personaggi giocabili ed è stato definito da Caldwell come "l'incrocio tra Indiana Jones e Salvate il Soldato Ryan".
Dopo la presentazione dei primi titoli è arrivato il momento di parlare di numeri e ovviamente nessuno poteva farlo meglio di David Zucker, Presidente e CEO di Midway.
I giochi più venduti al momento sono Mortal Kombat Armageddon, con oltre un milione di copie, e sorprendentemente Happy Feet, versione interattiva dell'omonimo film d'animazione, che è stato finora acquistato da ben 1,8 milioni di giocatori.

Non solo Vin Diesel

La politica di Midway per il 2007 non prevede solo grossi titoli per la nuova generazione come Unreal III e Stranglehold, ma anche qualche gioco destinato alle console portatili.
Un filmato ha infatti mostrato alcune scene di Touchmaster DS, una raccolta di 23 mini-giochi che spaziano dai puzzle ai quiz fino ai giochi di carte e agli sportivi, tutti realizzati tenendo in mente la connettività con un altro DS per accese sfide uno contro uno.
Anche la PSP ha avuto il suo momento di gloria con Hot Brain, versione "made in Sony" degli ormai celebri Brain Training e Brain Academy, che vede la partecipazione straordinaria di Fred Willard, uno dei più brillanti attori comici americani del momento.

Non solo Vin Diesel

La presentazione è andata avanti con il filmato di TNA iMPACT!, gioco di wrestling basato sull'omonima lega sportiva che vede i suoi contendenti sfidarsi su un originale ring a sei lati. Purtroppo non potremo mettere le mani su questo gioco fino a un momento ancora imprecisato del 2008, ma la delusione del pubblico è stata immediatamente messa a tacere dal filmato di The Wheelman, capolavoro di regia che vede un freddissimo Vin Diesel destreggiarsi tra veicoli in corsa e raffiche di proiettili per portare a destinazione il suo inorridito cliente.
Inutile dire che la missione si rivela un totale successo, ma il povero veicolo guidato da Vin Diesel non può neanche più essere definito una macchina al termine della scatenata corsa.
Il filmato è stato la nostra unica occasione di vedere TheWheelman, dal momento che il titolo non era presente all'avento in forma giocabile, ma sono bastati cinque minuti per farci intravedere un gioco curatissimo sia dal punto di vista tecnico che della regia, con una grafica che lascia a bocca aperta e un Vin Diesel virtuale perfino troppo simile a quello visto nei film.

Hong Kong in Vegas

E parlando di film non possiamo certo tralasciare Stranglehold, forse il più interessante dei titoli Midway attesi per il 2007.
Brian Eddy, Creative Director del gioco, ci ha fornito uno sguardo d'insieme sulle mosse speciali di attacco riunite sotto il nome di Tequila Time, tutte realizzate in bullet time con effetti speciali degni del miglior film di John Woo.
Il lungo filmato spaziava infatti dalle scene in-game a interessanti interviste con produttori e animatori, fino a una divertente ripresa delle sessioni di doppiaggio di Chow Yun-Fat, l'attore che presta il volto e la voce al protagonista del gioco.
Non poteva poi mancare il regista stesso, John Woo, impegnato a supervisionare di persona gli sviluppi della trama e le inquadrature delle scene d'azione più animate.
Il Vice Presidente di Epic Games, Mark Rein, è salito sul palco per mostrare il nuovo filmato di Unreal Tournament III, sparatutto che non ha certo bisogno di ulteriori presentazioni e che vedrà la luce durante la seconda metà di quest'anno.

Hong Kong in Vegas

Lasciando insoddisfatta la curiosità di molti giornalisti ansiosi di sapere qualcosa in più dal "padre" di una delle serie di sparatutto più conosciute del pianeta, Rein si è limitato a poche parole e ha subito ceduto il passo a Ed Boon, Creative Director di Mortal Kombat Armageddon.
Il titolo non era presente in forma giocabile all'evento, perciò Boon si è esibito in una dimostrazione pratica delle potenzialità del controller Wii schivando ed eseguendo attacchi speciali con una semplicità che effettivamente non ci si sarebbe aspettati.
In aggiunta al Wiimote, è stato mostrato anche l'uso di periferiche più tradizionali come il Classic Controller del Wii e quello del GameCube, tutti utilizzabili per adattare l'esperienza di gioco al tipo di controlli preferito.

Hong Kong in Vegas

Al termine della conferenza è stato dato libero spazio alla prova hands-on di alcuni dei giochi presentati.
The Wheelman, TNA iMPACT! e Mortal Kombat Armageddon non erano disponibili per la prova, ma il pubblico si è concentrato su altri titoli di sicura presa come Unreal Tournament III e Stranglehold per le successive tre ore.
In America si dice spesso che "ciò che succede a Vegas resta a Vegas", ma questo proverbio non può decisamente essere applicato al Midway Gamers' Day 2007.
La line-up di titoli presentati è infatti varia e interessante e farà decisamente parlare di sè nel corso di quest'anno, non solo nella capitale americana del divertimento ma anche tra i giocatori europei. Con queste premesse c'è solo da aspettare la versione giocabile dei titoli mancanti all'appello, ma senza alcun dubbio il 2007 sarà un anno fortunato per Midway.

Viva Las Vegas !!

La cornice è quella dell'Hard Rock Hotel, tra chitarre e storici abiti di scena, dove truccatissime hostess che devono evidentemente aver ridotto tutto il loro guardaroba per un errore nella centrifuga della lavatrice accolgono giornalisti e sviluppatori in una festa di luci, suoni, ottimi milkshake e sushi non particolarmente riuscito, perchè a qualcuno deve essere sfuggito il fatto che il pesce fresco non è un alimento facilmente reperibile nel deserto del Nevada.
Ma siamo a Las Vegas, cosa c'è da aspettarsi? E, come ogni evento organizzato nella città del divertimento per eccellenza, il Midway Gamers' Day non poteva che essere grandioso e ben riuscito, con quella punta di cattivo gusto americano che si accompagna bene a titoli ironici come The Wheelman e Stranglehold.