8.5

Redazione

8.4

Lettori (194)


  • 203
  • 10
  • 379
  • 21

Mirror's EdgeSi torna a correre 8

Dopo aver raggiunto tutte le piattaforme sulle quali era previsto il suo rilascio, Mirror's Edge si arricchisce con il Pure Time Trial Map Pack, grazie al quale astrarsi dalle ambientazioni viste nel gioco base per lanciarsi a capofitto in una corsa contro il tempo nelle sfide online: andiamo a vedere cosa ci hanno preparato i ragazzi di DICE.

Le recensioni di Mirror's Edge viste nel corso di questi mesi hanno apprezzato come elemento principale del gioco la straordinaria libertà e fluidità di movimento caratteristiche della disciplina del parkour, ricreata egregiamente da DICE in uno sparatutto in prima persona che di sparatutto ha davvero ben poco, assumendo in alcune fasi di gioco addirittura le sembianze di una specie di action/platform viste le evoluzioni compiute dall'eroina del gioco Faith tra tetti e grattacieli. Si torna a correre Dato il successo del gioco, non è un caso che Electronic Arts abbia voluto creare un Map Pack aggiuntivo con cui concentrarsi sulla componente multiplayer di Mirror's Edge, anch'essa piuttosto gradita dal pubblico che si è divertito a volteggiare sopra gli edifici concorrendo a una speciale classifica online coi tempi ottenuti dai giocatori nelle proprie sessioni: al prezzo di 800 Microsoft Points (Xbox 360) o alternativamente 9,99€ per le versioni PC e PlayStation 3, possiamo dunque tornare nei panni di Faith per tentare nuovamente di ottenere la gloria via Internet.

Lotta all'ultimo millisecondo

Snodandosi da quella che è la propria base dotata di una storia ma soprattutto di un'ambientazione a sé stante, l'add-on Pure Time Trial offre otto nuove mappe (nove per la versione PlayStation 3) con le quali lanciarsi in un mondo completamente diverso da quello visto in precedenza dentro Mirror's Edge, in uno sfondo fatto di blocchi e colori sospesi in aria zompettando tra i quali tentare di ottenere i migliori tempi nelle classifiche online, obiettivo vero e proprio della modalità multiplayer della versione base del gioco e di conseguenza anche di questa espansione. Si torna a correre Espansione che dal canto suo non manca di intensificare la difficoltà della sfida, ben al di sopra di quella offerta dai livelli già visti nei mesi scorsi e pertanto pane per i denti di chi ha deciso di dedicarsi anima e corpo a questo videogioco, sviscerandone i segreti compiendo salti all'ultimo millimetro disponibile per guadagnare quanto più tempo possibile sul risultato finale: non c'è spazio per gli errori ed è davvero facile buttare via in un istante un tempo ritenuto buono fino all'ultimo momento.

Dalla metropoli alle altezze dei cieli

Tecnicamente parlando il Pure Time Trial Map Pack prosegue sulla linea di dettaglio vista nel gioco base, offrendo ovviamente un tipo di ambientazione più visionario che si riflette su un uso particolarmente massiccio di colori nel design dei livelli, il quale si presenta del tutto particolare e differente rispetto a quello visto in Mirror's Edge, e che rende questa espansione particolarmente interessante anche dal punto di vista del colpo d'occhio. Non c'è invece praticamente nulla di diverso da segnalare rispetto al passato per quanto riguarda il comparto audio. Concludendo, coloro che hanno giocato fino allo sfinimento Mirror's Edge appassionandosi anche e soprattutto alla sua componente multigiocatore fatta di corse continue contro il tempo condite di evoluzioni varie, hanno ora una nuova sfida da intraprendere che non mancherà di dare anche ai più esperti del filo da torcere. Si torna a correre In modo completamente opposto, i meno navigati che magari hanno considerato l'avventura di Faith solo nella sua componente singola non avranno modo di apprezzare i contenuti del Map Pack, i quali (come detto in più di un'occasione) si presentano essenzialmente come una nuova sfida online dalla difficoltà particolarmente impegnativa e quindi molto poco indicata a chi si avvicina alla componente multiplayer di Mirror's Edge per la prima volta, o comunque non ha trovato in questa la principale attrattiva del gioco. Anche se la nuova ambientazione delle mappe aggiuntive non mancherà quantomeno di stimolare la vostra curiosità.