MOHAA demo singleplayer  0

Mauro Licciardello e Francesco Balduini sono andati in avanscoperta per scoprire le vere potenzialità di Medal Of Honor , giocandone la demo pubblicata ieri e raccogliendo informazioni Top Secret per noi: il risultato, nell'attesa di una recensione più approfondita, è una anteprima ricca di impressioni, di screenshot, e di due giudizi più che entusiasti. Forse se possiamo cominciare già a parlare del miglior titolo del 2002...

L'opinione di Mauro Licciardello.

Quello che troverete durante quest’unica missione inclusa nel demo e che è già nota a qualcuno per essere una delle mappe del demo multiplayer (quella della modalità “The Hunt”, dove c’è una piccola chiesetta in rovina).
Io preferisco soffermarmi sull’atmosfera del gioco, che è davvero grandiosa.
Mai come prima ci sentiremo parte di quella grande tragedia che è stata la II° guerra mondiale.
Già, perché a differenza di tanti altri titoli, questa volta non sarà la nostra personale guerra contro il nemico, ma ci sentiremo parte di un evento.

L'opinione di Mauro Licciardello.

Non il classico e prolungato Do di petto, ma piuttosto una voce sommessa di un coro che narra le disperate e tragiche gesta della guerra.
I proiettili che ci passano vicino, il compagno agonizzante di fianco a noi, le urla disperate e incomprensibili del nemico, l’assordante rumore di un tank.
La realtà si mischia a finzione digitale a tal punto che più di una volta ho esitato prima di colpire un nemico.

L'opinione di Mauro Licciardello.

Non il facile premere del grilletto contro un alieno alto e grosso e con gravi problemi di alitosi, ma lo spegnere la fiamma di una candela che sarebbe potuta essere la mia.
In pochi attimi MOHAA ci proietta in un tempo ed in un posto dove la lucida e folle logica della guerra giustifica tutto.
Uccidi per non essere ucciso.
E come nel film di Spielberg “Salvate il Soldato Ryan”, (a cui il gioco fa chiaramente riferimento) l’unica giustificazione e che la vita di un tuo uomo, di un tuo compagno o la tua, può servire per salvare quella d’altri dieci, cento o mille soldati.
MOHAA nella sua crudezza e nel suo grande realismo oltrepassa il campo dei Videogames per diventare una testimonianza, un documento di quella guerra folle e maledetta che noi tutti non dovremmo mai dimenticare.

180 mega sono tanti, ma... (by Baldus)

..ma credo che questo demo racchiuda tutto quello che sarà il gioco definitivo. Di questo gioco sono precedentemente stati distribuiti una manciata di filmati e da quello che si è visto c'era da rimanere impressionati. Mi sono fiondato a scaricare il demo appena uscito per vivere sulla pelle quello che avevo potuto solo immaginare guardando i filmati.

180 mega sono tanti, ma... (by Baldus)

Scompatto, installo e gioco..
Eccomi qua dopo aver terminato la missione del demo in modalità MEDIA (ora sto giocando in modalità difficile). Cosa dire? Tutto quello che di buono avevo pensato è confermato e ogni dobbio svanito. Partiamo dai dubbi: quando avevo visto il filmato in cui veniva mostrata la missione dello sbarco avevo pensato ad un gioco con tanta scena ma poca interazione. Insomma sembrava che il giocatore fosse più uno spettatore che parte dello "spettacolo". Il demo ci mostra che tutto questo non può essere più falso. E' vero che avremo un team (all'inizio un solo compagno a cui se ne aggiungeranno altri 2), ma il team non risolve mai da solo le situazioni, ma ci segue e ci da supporto (il mio team a metà della missione era decimato, segno che avevo abusato della loro presenza, senza dare il supporto necessario).

180 mega sono tanti, ma... (by Baldus)

Avevo un altro dubbio sul gioco: la difficoltà. Eppure niente da dire dopo aver giocato il demo: il livello medio è giocabilissimo (e i nemici mai troppo "cattivi"), ma questo non toglie sia necessario un minimo di tattica, di mira e buoni riflessi. Il livello DIFFICILE è invece davvero impegnativo e realistico (con un paio di colpi il nemico vi ucciderà). Non ho provato il livello più basso, ma posso affermare con certezza che ogni categoria di giocatori troverà pane per i suoi denti.
Fatte queste premesse, non posso che iniziare a lodare questo capolavoro che mi ha appassionato come pochi FPS ultimamente. La grafica è spettacolare e non c'è nulla da eccepire, a parte il fatto che per girare ad una risoluzione alta ci sarà bisogno di un buon pc (se non siete esigenti in termini di risoluzione, con 800 * 600, giocherete tranquillamente con medio dettaglio e con una buona fluidità).

180 mega sono tanti, ma... (by Baldus)

Il sonoro gioca un ruolo fondamentale: l'atmosfera è stata ricreata in maniera sublime, basta girovagare per le cartelle dell'installazione per trovare dei files sonori davvero ben realizzati e numerosissimi. Le musiche sono molto belle e non hanno nulla da invidiare a quelle cinematografiche (le sto ascoltanto in WINAMP ora).
L'intelligenza degli avversari e dei compagni non è nulla di rivoluzionario. Ma non per questo ci si può lamentare: il gioco infatti è ricco di TRIGGER e SCRIPT che, oltre a far muovere in maniera davvero realistica i nostri compagni (coperture, avanzamento quando la zona è libera, ritirata quando in inferiorità numerica e così via), fanno spostare i nemici in maniera coordinata e spesso imprevedibile (spesso i tedeschi staranno coperti per uscire allo scoperto tutti insieme e coordinati, oppure si piazzeranno in punti strategici con l'unico scopo di fermare la vostra avanzata). Il sistema di script e di trigger mi sembra molto potente e non dubito che nel gioco completo assisteremo a qualcosa di davvero innovativo e realistico (alcuni indizi li abbiamo visti nei filmati distruibuiti).
Insomma dopo aver provato il demo di MEDAL OF HONOR non posso che esprimere un giudizio molto positivo su questo action, la cui componente MULTIPLAYER non avrà nulla da invidiare ai titoli più amati e giocati (DOD, mod per HALFLIFE e Castle Wolfenstein).
La data di uscita è il 22 gennaio. Iniziate a risparmiare perchè questo MOHAA merita davvero di essere preso in considerazione per l'acquisto: presto la review del gioco.

L'opinione di Mauro Licciardello.

Atmosfera.
Basterebbe solo questa parola per descrivere quello che è in grado di regalarci il demo di MOHAA.
Mi rendo conto che 150 mega possono rappresentare per qualcuno uno sforzo titanico, ma vi assicuro che li vale veramente tutti.
2