N-Gage diventa navigatore satellitare  0

Diamo un occhiata a due modi per rendere N-Gage un utile navigatore satellitare... e addio cartine stradali!

Modulo GPS Nokia LD-3W

Il modulo GPS LD-3W è la nuova antenna per navigatori satellitari di Nokia, che abbiamo avuto modo di testare congiuntamente ai due programmi. Caratterizzata da dimensioni compatte e da un convincente look “all black”, LD-3W si basa sul chipset SIRF Star III e si connette ad un cellulare, un PC o un PDA tramite Bluetooth in maniera decisamente rapida. A vantaggio dei possessori di un cellulare Nokia, poi, il modulo sfrutta una batteria di proprietà della casa, che garantisce 15 ore di autonomia operativa e ne permette la ricarica con un qualsiasi caricabatterie compatibile. Il prezzo si assesta attorno ai cento Euro.

Navicore Personal

Essendo uno degli ultimi soggetti ad essere entrati nel crescente mercato dei navigatori satellitari, Navicore ha potuto accumulare una notevole dose di esperienza osservando i precedenti exploit dei competitors, arrivando dunque al momento del lancio del proprio nuovo prodotto sacrificando poco o nulla in termini di completezza: anzi, il sistema Navicore Personal presenta perfino alcuni aspetti magari non propriamente innovativi ma che di certo contribuiscono a marcare un netto divario nei confronti dei “colleghi”. Prima peculiarità del navigatore è il suo sistema di protezione: in sostanza, alla sua prima attivazione il programma richiede dapprima l’inserimento di un codice contenuto nel pacchetto, e di seguito invia una convalida via sms. Entrando più nello specifico del navigatore vero e proprio, va sottolineata l’ottima copertura del segnale satellitare e la connessione estremamente veloce che il programma è in grado di effettuare con l’apposito modulo GPS (in questo caso il Nokia LD-3W utilizzato per il test). Non appena il sistema individua automaticamente la propria posizione, è possibile scegliere la modalità di navigazione più adatta (in macchina, in bicicletta o a piedi), il tipo di tragitto desiderato (più veloce o più breve) e poi procedere con la ricerca della località desiderata in base all’indirizzo (compreso il numero civico), al nome della città e perfino ai punti di interesse o alle coordinate: un’offerta sicuramente completa ma che rende la selezione della destinazione oltremodo macchinosa e “pesante”. Una volta in movimento, Navicore Personal si comporta in maniera più che soddisfacente, grazie anche alla buona resa grafica delle informazioni sul display: le mappe, in particolare, sono ben visibili, sufficientemente aggiornate e molto dettagliate, e scorrono sullo schermo in maniera piuttosto fluida in rapporto all’hardware. I punti di interesse (selezionabili a piacimento dall’utente attraverso un’apposita lista) sono rappresentati sotto forma di icone e contemplano stazioni di rifornimento, hotel, ristoranti, parcheggi, autovelox ed altro ancora, e la loro allocazione appare oltremodo precisa, salvo alcune saltuarie “sviste”: Navicore Personal offre comunque il supporto per database scaricabili dei punti di interesse, permettendo di arricchire la già corposa offerta in tal senso. Sempre a proposito di display, Navicore Personal lascia all’utente la libertà di scegliere una visualizzazione della mappa in 2D o 3D, e completa il tutto con informazioni su schermo chiare ed essenziali come km/h, bussola, coordinate e distanza dall’arrivo e dal più vicino cambio di direzione e infine la scalatura automatica dello zoom a seconda della velocità di guida. Una voce maschile ben distinguibile annuncia poi le direzioni da prendere, anche se nel caso delle svolte l’avviso vocale arriva colpevolmente troppo in ritardo. Un sistema di menu sufficientemente funzionale ed un’estesa capacità di condivisione di informazioni completano il quadro di un pacchetto decisamente soddisfacente, per il quale il nostro test ha portato a galla alcuni difetti relativi più che altro a una certa lentezza nella pianificazione del percorso e a diversi piccoli bachi di programmazione. I prezzi di Navicore Personal sono di 159 Euro per la versione su CD/DVD, 169 Euro per quella su Memory Card e 149 Euro per il solo download del file.

Route 66 Mobile 2005

Parlando di Route 66, va anzitutto anticipato che l’ultima versione del software supportata da N-Gage risale al 2005, e di conseguenza in questa sede non tratteremo del più recente Mobile 7, realizzato per telefoni Symbian ma nella cui lista di compatibilità non figura il gaming-phone Nokia. Per quanto dunque paghi un evidente pegno in termini di aggiornamento di mappe e funzionalità rispetto a Navicore, Route 66 Mobile 2005 rimane un navigatore satellitare di buon livello, anche se inevitabilmente più arretrato nei confronti del diretto concorrente. Un dato di fatto evidente che si manifesta senz’altro anche nella qualità della resa grafica su display, non proprio eccellente: le informazioni su schermo sono piuttosto scarne e soprattutto lo scorrimento dell’immagine è soggetto a qualche scatto, ma tutto sommato nulla di trascendentale. Route 66 Mobile 2005 permette di scegliere il proprio tragitto agendo sulle modalità di navigazione (in auto, in camion o a piedi) e sul tipo di percorso (più rapido o più breve, con preferenze circa l’inclusione di strade a pedaggio o autostrade), con un sistema di ricerca della destinazione più snello di quello di Navicore Personal: basta inserire nella casella di testo il nome desiderato e selezionare quello giusto dalla lista generata automaticamente dal programma. Una peculiarità del prodotto sta nella previsione dell’ora di arrivo: basandosi sulle velocità delle varie tipologie di strade (modificabili nelle opzioni) e su quella di guida, Route 66 Mobile 2005 esegue questo calcolo peraltro con una discreta precisione. Come visto in Navicore Personal, anche qui la visualizzazione della mappa è offerta in chiave sia tridimensionale sia 2D, pur con una palette di colori leggermente meno piacevole. Tornando nel merito della navigazione vera e propria, Route 66 Mobile 2005 offre una buona precisione, una notevole quantità di punti di interesse (anche qui divisi in numerose categorie come alberghi, aeroporti, parcheggi, stazioni di servizio e quant’altro) e un sistema di ripianificazione del percorso piuttosto efficiente: le uniche pecche di una certa rilevanza risiedono in un segnale GPS non sempre stabile e in una voce guida femminile non particolarmente “simpatica” per quanto abbastanza puntuale. In linea di massima, dunque, Route 66 Mobile 2005 è un discreto navigatore satellitare, che compensa la propria arretratezza con un’estrema facilità di utilizzo ed una sufficiente precisione.

Conclusioni

La disponibilità di due sistemi di navigazione satellitare di buon livello per N-Gage si rivela in fin dei conti un eccellente stimolo a riutilizzare il gaming-phone Nokia in un contesto diverso da quello videoludico. Sia Navicore Personal che Route 66 Mobile 2005 sono due programmi validi e dal prezzo piuttosto contenuto, due elementi questi che costituiscono degli ottimi incentivi all’acquisto: certamente il primo è più avanzato e completo vista la sua recente commercializzazione, ma il divario non è poi così abissale. Insomma, chiunque volesse trasformare il proprio N-Gage in un efficiente navigatore satellitare non deve far altro che effettuare la propria scelta.

Tutto si può dire di N-Gage tranne che sia una piattaforma avara di sorprese. Infatti, dopo aver assistito ad un netto –e doveroso- restyling- della prima versione e all’introduzione dell’innovativo servizio N-Gage Arena, ora ci si trova di fronte ad un ennesimo cambiamento, stavolta relativo perfino all’utilizzo stesso del gaming-phone Nokia. In un momento nel quale il ciclo vitale di N-Gage come console portatile può dirsi sostanzialmente concluso, ecco che si aprono nuove prospettive di fruizione del mezzo, la più interessante delle quali riguarda i sistemi di navigazione satellitare. In questo articolo andiamo dunque ad illustrare i due esponenti del genere compatibili con N-Gage, nella fattispecie Navicore Personal e Route 66 Mobile 2005.