Avete fatto i bravi quest'anno? Cosa vi aspettate di trovare sotto l'albero? Giochi per computer? Carbone? Nella attesa di scoprire se vi siete meritati l'uno o l'altro, abbiamo deciso nel frattempo di regalarvi un'articolo lungo 3 settimane che vi aiuterà nella difficile stesura della letterina a Babbo Natale.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Intro


Beh, bando alla ciance, iniziamo subito questa carrellata dei titoli che potrete trovare nei vostri negozi preferiti. Il criterio che ho utilizzato è quello principalmente di includere i titoli che hanno in qualche modo segnato il "dopo estate".
L'augurio è quello di poter trovare nelle prossime pagine alcune alternative a ciò che avete in mente: se così sarà, mandate pure la vostra offerta Natalizia a Francesco Balduini, via...
E non dimenticate di restare sintonizzati sulle pagine del Network dei prossimi giorni, perchè vi accompagneremo fino alla Vigilia con i nostri consigli!
Buona lettura, e auguri anticipati, da tutti noi.

Actions

Non vi nascondo che questo è il mio genere preferito e che abbandonerei ogni cosa per potermi godere dei buoni first person shooters. Il problema è che oramai è diventato sempre più difficile sviluppare un gioco che appartiene a questo genere che abbia qualcosa di innovativo e rivoluzionario rispetto alla massa.
Proprio su questo ha puntato Max Payne, forse il più avvincente e divertente degli Action sopra elencati. Peccato per alcuni problemi come la minima rigiocabilità, la mancanza del multiplayer e la scarsa lunghezza del gioco. Puntano tutto sull'atmosfera due titoli meno "impressionanti", ma comunque degni di nota: Clive Barker's Undying (bellissima atmosfera e storia che vi terrà incollati al monitor) e Red Faction (gioco nella media, ma capace di darvi ore di divertimento sia per la sua scorrevolezza sia per la buona realizzazione grafica e tecnica).

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Actions

Un mezzo flop è stato invece Tribes 2, il gioco multiplayer per definizione. La comunità di T2 si è infatti divisa tra chi non ha abbandonato il primo capitolo della serie e chi invece si è convinto positivamente delle qualità del seguito di questo famossimo gioco a squadre online. Quello che reputo un parziale fallimento è che il gioco più giocato in rete rimane un MOD di HalfLife (counter strike), e che un gioco come Tribes2, studiato appositamente per la parte hardcore dei giocatori online, non riesca a competere assolutamente in termini di numero di giocatori e di grandezza di comunità con quella di CS.
Un action un pò fuori dalle righe è Codename Outbreak viene descritto da TheNurse come caratterizzato da un'avvincente ritmo d'azione, condotto da un forte filo narrativo, e da una particolare impostazione team play, proponendo uno schema frenetico e riflessivo allo stesso tempo (non vi nascondo che invece io l'abbia trovato alquanto noioso).

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Actions

Gli ultimi due titoli sono Aliens Vs Predator 2 e Return To Castle Wolfenstein: il primo è indicutibilmente avvincente e basato su personaggi che sembrano essere stati costruiti apposta per una simulazione al computer; il secondo è la versione 2001 del vecchissimo Wolfenstein 3d e sembra che abbia le carte in regola per proporsi come uno dei migliori first person shooters dell'anno (anche se i commenti di chi ci ha giocato non sono tutti positivi).

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Il caso Operation Flashpoint

Un nuovo genere di giochi ha visto la luce quest'anno: il simulatore di guerra a 360%. Sto parlando di Operation Flashpoint, un bellissimo Tactical Squad-Based Military FPS, cioè un gioco militare in prima persona in cui è fondamentale il gioco di squadra. Operation Flashpoint può essere tranquillamente definito un'esperienza. Qualcosa di talmente completo e innovativo che sfugge ad una classificazione rigida (potrete guidare elicotteri, cingolati, macchine e camion). La strategia action online con Operation Flashpoint raggiunge la perfezione. Il tutto è caratterizzato da un'incredibile realismo e gameplay di altissimo livello, che rende OPF un prodotto molto innovativo e decisamente evoluto (non si era mai visto qualcosa di così competo e realistico).
Solo apparentemente simile a Operation è Ghost Recon, che punta anch'esso tutto sul realismo. Dovrete, per esempio, far attenzione a non fare rumore, ad usare armi silenziose e a muovervi con furtività. Ottimamente realizzata la parte grafica. Da notare però che Ghost Recon è un tactical shooter e non una simulazione. Giocando a Ghost Recon ho avuto l'impressione che quello che succede sui nostri monitor sembra precalcolato e studiato a tavolino dai programmatori; in Operation Flashpoint, invece, tutto sembra poter cambiare in base alle nostre scelte tattiche e alla strategia adottata.
Ripeto: sono due titoli diversi, che affrontano lo stesso tema militare da due ottiche leggermente diverse. Meritano entrambi di essere giocati se siete amanti del genere militare.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Strategici

Partiamo dal titolo più originale dei 4: Stronghold, il simulatore di assedi. Il vostro compito sarà quello di costruire un sistema difensivo capace di respingere gli attacchi dei nemici. In Stronghold siamo lontani da un "vero" assedio, ma quello che più importa è che l'astrazione effettuata è molto convincente e soprattutto divertente. Il gioco presenta diverse modalità di gioco, oltre alla costruzione difensiva sarete chiamati, per esempio, a cimentarvi nel ruolo dell'assediante. Davvero poche critiche per un gioco originale e ben costruito.

L'ultimo uscito in ordine cronologico è Star Trek Armada II, che non sembra essere la giusta evoluzione desiderata dagli appassionati del primo capitolo delle serie. Il gioco infatti sembra troppo simile al predecessore (questo non toglie che quindi, proprio per la marcata somiglianza, sia un ottimo titolo, divertentissimo da giocare soprattutto online). Per fugare ogni dubbio scaricatevi il demo, presente in area files, in modo da poter giudicare da soli il feeling che il gioco vi trasmette.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Strategici

Arriviamo al terzo titolo, che è pure il terzo capitolo (attesissimo dagli appassionati) di un gioco molto famoso: Civilization. La terza fatica della Firaxis assume una rinnovata valenza strategica, introducendo un gameplay molto vario ed articolato, basato su esplorazione, colonizzazione, politica commerciale, contatto con popolazione vicini, diplomazia, senza tralasciare la componente di strategia militare.
Civilization III è sicuramente ciò che gli appassionati della serie cercavano: il ritorno di Sid Meier. I neofiti potranno apprezzare sin dall'inizio la ricchezza di idee e la varietà strategica introdotte, anche se la curva di apprendimento di questo tipo di giochi è inevitabilmente alta. Un gioco quindi perfetto per gli amanti del genere.

Il quarto titolo è Empire Earth, di cui ho avuto l'onore di giocare ad una versione beta e di cui ho fatto uno speciale fotografico (sono troppo professionale, vero?). La recensione di questo gioco non è ancora stata pubblicata, ma lo sarà entro pochissimo. Vi inizio a svelare qualcosa: in Empire Earth ci saranno 4 campagne, quella dei greci, inglesi, tedeschi e russi. Esse ricalcano quattro epoche ben distinte e tanta cura per i dettagli e gli obiettivi dinamici che cambiano durante la missione (ricordo che il gioco si propone di farci ripercorrere tutte le tappe fondamentali dell'evoluzione umana, dalla preistoria a un futuro ipotetico popolato dalle macchine e dalla nanotecnologia. Una linea temporale di oltre 500.000 anni). Questo è un gioco che basa quasi tutto sulla quantità e poco sull'innovazione.
A mio parere è un titolo divertente, anche se non potete aspettarvi qualcosa di rivoluzionario (ho letto da qualche parte che uno dei maggiori difetti di Empire Earth è che in ogni epoca il metodo per procurarsi le risorse sia lo stesso e che grossomodo il principio tattico non presenta grosse differenziazioni e questo potrebbe costituire un grosso limite del gioco).

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Commandos 2 e Myth III

A riguardare i titoli usciti negli ultimi sei mesi, sembra che la tendenza a creare dei seguiti per i giochi ben riusciti e ben venduti sia sempre più diffusa. E noi videogiocatori non possiamo che esserne felici quando si tratta di seguiti di giochi eccezzionali come Commandos e Myth. Se poi i seguiti correggono e migliorano i predecessori non possiamo che gridare al successo. Questo è quello che è accaduto con Commandos 2 : un gioco di strategia/action (ma che costituisce un genere a se stante e di cui è il re incontrastato), che offre al giocatore una esperienza di gioco davvero completa e appagante. Mai visto nulla di così complesso, realizzato in maniera convincente e soprattutto divertente. Da comprare (a meno che il genere "commandos" non vi piaccia proprio).
L'altro videogioco di cui mi sento in dovere di parlare è MythIII, che porta la saga ad un livello di perfezione e completezza ad un livello davvero ragguardevole. Non aggiungo altre parole a quelle che ha già detto in favore del gioco TheNurse nella sua recensione e a quelle che potrete leggere sul mio "second review" (appena sarà pubblicato).

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

RPG

Partiamo da una espansione: esattamente da quella per Diablo 2, il più venduto gioco rpg di sempre (diciamola tutta una volta per tutte: Diablo 2 è un Action RPG e non un RPG). Sta di fatto che Diablo 2 - Lord of Destruction è un vero must per gli amanti della serie (e siete davvero in molti). I motivi? La completezza che Diablo raggiunge con questa espansione è ora definitiva. Se poi si considera che tutte le aggiunte e i miglioramenti vengono direttamente dallo studio del feedback degli utenti, non si può pensare ad un prodotto migliore (sempre limitatamente al suo genere). Le esigenze non soddisfatte dal titolo originale trovano qui compimento e, di fatto, chi non comprerà l'espansione resterà letteralmente indietro. Un personaggio può infatti essere "convertito" nell'espansione... ciò significa che chi non segue questo procedimento non può giocare più assieme con il suo amico che ha scelto di upgradare il personaggio per l'espansione: ergo un acquisto obbligato per la stragrande maggioranza degli utenti. Con un prezzo davvero accattivante l'acquisto di questo titolo è assolutamente consigliato ai fanatici di Diablo.
Rimanendo nel campo delle espansioni non si può fare a meno di citare quella di Baldurs Gate 2, che prende il nome di Baldurs Gate 2 - Throne of Bhaal. Questa nuova fatica non porta nessuna grande rivoluzione (e forse non ce n'era poi bisogno), ma offre una ulteriore dose del collaudato gameplay della serie (anche se con una spiccata tendenza ai combattimenti). Grazie a questa espansione, BG2 potrà quindi essere giocato in due modi diversi: il primo consiste nel rivivere la storia principale con in più la possibilità di visitare la Watcher's Keep, il nuovo dungeon opzionale incluso nell'espansione. Il secondo modo abilita le nuove aree della storia di Throne of Bhaal. Oltre a questo e ai soliti nuovi mostri e incantensimi, troviamo un nuovo arsenale di armi (alcune delle quali potranno essere potenziate). Inoltre sono state implementate delle particolari abilità speciali per ogni classe, privilegio degli "alti livelli" di AD&D. I maghi potranno giovare di alcuni incantesimi particolari come meteore o fiammate di draghi che colpiscono solo il nemico e non il party, i guerrieri di abilità come il Whirlwind Attack che aumenta il numero di attacchi per round, i chierici invece potranno evocare creature estremamente potenti come i Deva. Insomma: tante carne al fuoco per questo nuovo capitolo.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

RPG

Se volete, a differenza dei primi due titoli proposti, provare qualcosa di più innovativo, allora vi consiglio di buttarvi su Arcanum - Of Steamworks and Magic Obscura. Un acquisto consigliato a chiunque sia smanioso di approdare in un mondo nuovo, ma senza snaturare i concetti base del mondo RPG: livelli, punti esperienza, magia e tecnologia. Arcanum è anche caratterizzato da dialoghi ben fatti e mani troppo intrusivi nel gameplay. Una chicca da non perdere, soprattutto se siete fan del 2D ben fatto e volete essere testimoni di un piccolo capolavoro di innovazione nel suo genere.
La vera potenza del gioco sta nella possibilità di affrontare le quest in maniera assolutamente personale, potendo per esempio far evolvere il vostro alter ego come volete (la creazione del personaggio è la più varia e dettagliata mai vista e non esistono a priori classi). Affrontare Arcanum in maniera diversa porterà a scoprire quest secondarie rispetto alla trama, spesso lunghe e differenti nella sostanza e nella maniera di portarle a termine a seconda dell'allineamento e delle attitudini del nostro personaggio. Insomma quello che tutti gli RPG si vantano di avere, ma che in realtà pochissimi hanno davvero.
Un ultima citazione anche per Pool Of Radiance2, l'unico titolo che può fregiarsi delle regole della 3° edizione di Ad&D, Ghotic e Wizardy8, che però arriveranno in Italia (anche se disponibile per l'import) solo tra qualche settimana. Proprio di quest'ultimo (Wizardry 8) posso dire che è un buon RPG con un interessante trama fantascientifica/fantasy. Caratterizzato da un motore grafico (non del tutto nuovo tecnologicamente, ma comunque valido) che vi permette di giocare in prima persona, il gioco è estremamente curato e divertente. La carta vincente di Wizardry 8 è la sostanza: gameplay davvero ben curato, dungeons divertenti (i mostri sono molto vari e mostrano intelligenza artificiale avanzata, come la tendenza a cercare di accerchiare il vostro party oppure a coprire i più deboli membri del loro gruppo), i livelli ben costruiti, l'interfaccia molto funzionale (qualcuno dice che si tratta della migliore mai vista). I combattimenti sono ben bilanciati, essendo di difficoltà crescente e costringendovi ai livelli più avanzati a studiare strategie e formazioni sempre nuove. Stiamo forse parlando del gioco di ruolo migliore dell'anno. Se non ci credete, correte a scaricarvi il demo.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Fifa2002 e giochi sportivi

Tanto per dovere di completezza, prima degli auguri, vi voglio ricordare che anche quest'anno è uscito FIfa2002, e come ogni anno la speranza che il team della EA abbia creato un gioco nuovo è vana. Anche per questa volta dobbiamo accontentarci di un restyle grafico e di alcuni cambiamenti nel gameplay (ciò non toglie che rimanga la migliore simulazione di calcio per PC).

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Fifa2002 e giochi sportivi


Altre simulazioni sportive degne di nota le devo cercare con il lanternino, ma andando a rovistare sul web mi ritorna in mente Motor City Online, F1 2001 della EA Sports e Tennis Masters Series della Microids.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Tiriamo le somme (ma perchè si dice tirare?)

Quello che ho potuto notare con piacere in questo ultimo anno di videogiocare è che sta prendendo finalmente piede il gioco online. Se ci fate caso noterete che quasi tutti i titoli (anche quelli meno adatti) escono con potenzialità multiplayer (per esempio Commandos2). Non posso che compiacermene, essendo io un amante del gioco fatto in compagnia (poco importa che il nostro avversario sia dall'altra parte dell'Italia o del pianeta). Il mio augurio è quindi quello di potervi incrociare su qualche server di MythIII, di Counter Strike o Diablo2.
Per tutti gli altri inizio a fare i più sentiti auguri di felice Natale e di buon anno nuovo (dovrebbe venire il 1902, ops, maledetto Windows!). Per esigenze di regia mi vedo costretto a includere questa patetica immaginetta natalizia. Siate più buoni almeno a Natale e state vicini alle persone che amate (muhaah finale strappalacrime!). 23
Per i giochi Pc è davvero tutto: l'appuntamento è a tra qualche giorno, quando sarà il momento di lasciare la parola allo staff di 3D Italia!

Intro

Da sempre, alla fine del mese di dicembre, tutti i videogiocatori di questo mondo si affannano alla ricerca del titolo che potrebbe fargli compagnia durante le vacanze Natalizie. Dall'altra parte, anche i distributori cercano di proporre durante questo periodo le uscite più importanti, contando sulla grande voglia di spendere le mance (e per i più grandicelli la tredicesima...) per comprare un nuovo gioco, un nuovo dvd, o per soddisfare la voglia di hupgradare il proprio Hardware.
Proprio per questo abbiamo deciso di unire le forze del Network e di creare uno speciale dedicato alle gioie Natalizie (gioie del nostro passatempo, per quelle culinarie ci sarà tempo più avanti) diviso in quattro parti: la prima, l'avrete capita, tocca al sottoscritto, e sarà incentrata sui giochi che potrete acquistare per farvi un regalo, o in alternativa per regalarli.

TI POTREBBE INTERESSARE