MotorStorm: Arctic EdgeNeve e fango su PSP 

Dopo due episodi di successo, Motorstorm arriva su PSP, in versione ghiacciata!

Nella pletora di annunci che hanno caratterizzato PSP durante l'E3 2009, c'è stato spazio anche per un brand che su PlayStation 3 ha riscosso un discreto successo. Stiamo parlando di Motorstorm, che arriva sulla console portatile di casa Sony con un episodio inedito sottotitolato Artic Edge. Gli elementi cardine della saga sono immediatamente riconoscibili, con le corse fatte a suon di sportellate per arrivare primi al traguardo e tracciati ricchi di scorciatoie e di strettoie, che aumentano la competizione. A tal proposito, come il titolo lascia presagire, l'ambientazione è prevalentemente innevata e ghiacciata, per un totale di quindici tracciati che offrono vari momenti della giornata e spezzoni della mappa di gioco. Neve e fango su PSP Nella nostra prova abbiamo utilizzato una sorta di gatto delle nevi, tipologia inedita per la serie, mentre per il resto la dinamica è praticamente la stessa, con una fisica piuttosto pronunciata, la barra per il turbo che portata al surriscaldamento fa esplodere la macchina e con due visuali disponibili. Il numero di giocatori era 10, ma i programmatori ci hanno assicurato che quello definitivo sarà pari a 12, ci sarà inoltre una modalità multiplayer anche online oltre che in locale, mentre la progressione del gioco in singolo sarà leggermente diversa rispetto alla struttura classica dei capitoli per PlayStation 3. Non mancheranno time trial e alcuni mini tornei, così come la possibilità inedita di personalizzare la livrea di tutte le macchine, e prendere così parte alle sessioni online con il proprio veicolo personalizzato nell'estetica, oppure ancora rendere disponibili per tutti il cosiddetto "ghost" del proprio tempo su ogni tracciato. Tecnicamente il titolo è piuttosto valido ma senza che faccia gridare al miracolo, con un frame rate stabile, buone fonti di luce ed effetti su schermo, per finire con la sufficiente mole poligonale per quanto riguarda tutti i veicoli. Quello che manca, a nostro modo di vedere, è il senso di fisicità della versione casalinga, unitamente ai tracciati più semplificati, che sembrano portare il titolo ad una versione "ridotta" rispetto a Motorstorm e Pacific Storm, tra le altre cose in un genere, quello dei giochi di guida, che su PSP può contare su tutta una serie di esponenti più che validi.

Certezze

  • Grafica
  • Gioco Multiplayer

Dubbi

  • Fisica e tracciati semplificati

TI POTREBBE INTERESSARE