New Super Mario Bros.  0


Tornando al gioco, rispetto all’originale sono state apportate alcune modifiche per quanto riguarda il ventaglio di mosse disponibili e di bonus presenti: anzitutto il mega fungo, capace di rendere Mario enorme fino ad occupare l’intero schermo. Si tratta praticamente di una invincibilità, dal momento che nulla può fermare il colossale idraulico il quale anzi, distruggendo più elementi possibile, guadagna vite extra. Al versante opposto c’è anche un fungo in grado di miniaturizzare Mario, che può così passare attraverso cunicoli altrimenti impossibili da superare a dimensioni normali. Non manca il pubblicizzato wall jump, ovvero il salto contro il muro, e il colpo di fondoschiena retaggio di Mario 64.
Dal punto di vista estetico, il connubio tra poligoni per personaggi e alcuni elementi delle ambientazioni e il 2d dei fondali è del tutto riuscito, proponendo un prodotto colorato, con animazioni eccellenti e ambientazioni splendide. La navigazione tra i livelli degli 8 mondi presenti avviene tramite una mappa, in maniera del tutto simile a Super Mario World.
In sintesi, New Super Mario Bros rappresenta con pieno merito il titolo di punta della stagione estiva di Nintendo DS; un acquisto obbligato per ogni possessore del portatile a due schermi, senza ombra di dubbio.

Il gioco per Nintendo DS che occupava più postazioni nello stand Nintendo era anche quello capace di calamitare l’attenzione del maggior numero di persone, disposte a fare lunghe file per giocare ad una sua versione praticamente completa. Stiamo parlando di New Super Mario Bros, il grande ritorno dell’idraulico allo schema di gioco che ne ha decretato il successo, finalmente con un episodio completamente nuovo.
Come praticamente tutti sapranno già, la produzione Nintendo rappresenta un vero ritorno al passato: visuale in 2d, blocchi da rompere a testate, tubi in cui scendere e nemici su cui saltare. Un autentico tuffo al cuore quindi per i fan di vecchia data di Mario, ma anche un incredibile esempio di come una meccanica vecchia di oltre vent’anni sia non solo attuale, ma anche incredibilmente fresca e godibile ancora oggi con pochissimi aggiornamenti. Provate a pensare a ciò che questo significa. [CC]Un incredibile esempio di come una meccanica vecchia di oltre vent’anni sia ancora attuale."