Nintendo Italia inaugura la sua attività nel nostro paese con la presentazione del GameCube avvenuta a Milano. Joypad.it ha seguito l'evento per voi in prima fila.


E fu in una tipica giornata autunnale che Il Cubo decise di mostrarsi al pubblico italiano... Nonostante la pioggia e il traffico di Milano, per nessun motivo al mondo mi sarei perso la presentazione ufficiale alla stampa del GameCube e, scusate se è poco, di Nintendo Italia, neonata filiale "nostrana" della grande N. Per l'occasione Nintendo ha organizzato un evento in grande stile presso La Banque di via Bassano Porrone, ristorante-discoteca in pieno centro storico della città meneghina. Armato di pazienza (quella non manca mai :) ), di macchina fotografica e di tanta voglia di sapere, ho preso posto nella prima fila di una sala stracolma di giornalisti più o meno nuovi del mondo dei videogames. Proprio davanti a me, non ho faticato a riconoscere i volti dei protagonisti della presentazione (grazie anche alle targhette con i nomi :) ):: David Gosen, general manager Nintendo Europe, Andrea Persegati, anche lui GM ma di Nintendo Italia e Sandro Benedettini, marketing e communication manager di Nintendo Italia. "Anche in Italia Nintendo vuole porsi come protagonista del mercato dell'intrattenimento elettronico - ha esordito Andrea Persegati - avviando una distribuzione diretta dei suoi prodotti, aumentandone la scelta e la reperibilità e sviluppando significativi investimenti marketing. Un'attività già iniziata con il rilancio del Game Boy Advance e che proseguirà con il lancio in grande stile di GameCube". Proprio quest'ultimo rappresenterà il primo banco di prova per Nintendo Italia che in questi giorni ha dato il via ad una massiccia campagna pubblicitaria che sta già invadendo televisione, cinema, stampa.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]


"Life's a game" questo lo slogan che accompagnerà gli spot per tutto il periodo di lancio e probabilmente anche per il futuro. Durante la presentazione sono stati mostrati alcuni di questi spot (in totale saranno sette) che hanno come protagonista un enorme Cubo di vetro, linea di passaggio tra la realtà e la fantasia dei giochi Nintendo. Continuando con i postulati Nintendiani è toccato a David Gosen esporre la sua idea che "Gaming is an attitude, not an age". Sembra quindi essere finita l'epoca dei titoli creati esclusivamente per i più piccoli o comunque per un target limitato. D'ora in avanti chiunque potrà accedere all'universo Nintendo e provare quelle emozioni che solo i videogiochi sanno regalarci, indipendentemente dalla nostra età. "Più che sulla mera tecnologia Nintendo vuole concentrarsi sulla qualità del gioco - ha proseguito Andrea Persegati - Più che quello che la console contiene ci interessa quello che può venirne fuori. E ciò che il GameCube è in grado di produrre sono giochi bellissimi e creativi che interessano tutte le età e tutti i generi." Nintendo ha finalmente deciso di aprirsi al mondo, di espandere la propria fascia di utenza e lo fa nei migliori dei modi, offrendoci una macchina da gioco che farà della versatilità il proprio cavallo di battaglia. Tanto per cominciare, il 3 Maggio, giorno dell'arrivo del Cubo nei negozi, saranno ben 20 i titoli che esordiranno sulla nuova console, l'ottava piattaforma di gioco creata da Nintendo. Tra questi gli immancabili Luigi's Mansion e Wave Race: Blue Storm e numerosissimi titoli third party come Tony Hawk's Pro Skater 3, Burnout, 2002 Fifa World Cup, ISS 2, ecc.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Altre armi del GameCube saranno la connettività con GameBoy Advance e la possibilità di upgradare la console con modem analogico o broadband. Per quanto riguarda la prima, si tratta di un'innovazione che potrebbe rivoluzionare il modo in cui tutti giochiamo. Sarà infatti possibile collegare il Game Boy Advance al Cubo, condividere salvataggi e personaggi dei giochi, iniziare il gioco su una console e continuarlo sull'altra. In questo modo si concretizza l'ormai noto "Nintendo Gaming: 24:7", un club aperto tutti i giorni, a qualsiasi orario e in qualunque luogo, a casa come in viaggio... "Il 3 Maggio entrerà nella storia del videogioco con l'aperturà dell'era GameCube dell'intrattenimento - ha spiegato ancora Persegati - Il divertimento elettronico non sarà più costretto all'interno delle mura di casa ma seguirà i giocatori ovunque: la connessione fra le due console porterà una nuova e impareggiabile esperienza di gioco". I primi titoli a sfruttare la connettività tra le due console saranno Sonic Advance e Sonic Adventure 2 Battle, entrambi di Sega. Per quanto riguarda il gioco online ci sarà da attendere parecchio tempo prima che l'Europa sia pronta per la nuova sfida. Nintendo guarda comunque al futuro ed è infatti già pronto sul Cubo lo slot che consentirà l'inserimento di un modem per il gioco online. Del resto con titoli come Phantasy Star Online sembrerebbe indispensabile una connessione ad internet...

Sarà l'anno del Cubo?

A pochi giorni dall'ora X (questa volta non c'entra l'XBox :) ), le prenotazioni della nuova console sono già a buon punto. Il prezzo, che varierà tra 249 e 269 Euro, è probabilmente troppo invitante per non fare almeno un pensierino sull'acquisto del GameCube. Un buon prezzo, un'ottima scelta di titoli, la connettività con GBA, Mario e Zelda... tutti motivi che mi fanno pensare che il Cubo sarà accolto calorosamente nel nostro paese e non è difficile prevedere che non ci vorrà molto ad esaurire le 50.000 unità dispobili in Italia al lancio. Potrebbe essere il 2002 l'anno del Cubo? Nintendo ne è convinta, più realisticamente il 2002 sarà l'anno delle console. :-)
Un saluto da Milano dal vostro Maxel.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]