PC Release - Febbraio 2007  0

Dopo alcuni mesi non esaltanti sotto il profilo ludico per il popolo PCista, febbraio sembra proprio segnare l'inizio della riscossa, in attesa che la nebbia su Vista e le DirectX 10 si diradi in un futuro più o meno prossimo...

Dunes of War – 02/02/2007
Ambientato nella Seconda Guerra Mondiale (background assolutamente inedito per un videogame...), Dunes of War ci vede al comando di un carro armato nel deserto del Nord Africa con l'obiettivo primario di sopravvivere al nemico e alle scoscese dune del Sahara. Il titolo prevede il controllo diretto di un mezzo ma anche la possibilità di conferire ordini a tutto il battaglione di mezzi corazzati per un prodotto che forse non riuscirà a spiccare in fatto di originalità ma che probabilmente troverà la sua nicchia di estimatori.

Dunes of War ci vede al comando di un carro armato nel deserto del Nord Africa con l'obbiettivo primario di sopravvivere al nemico e alle scoscese dune del Sahara

Buone notizie anche sul fronte multiplayer con il supporto per gigantesche battaglie fra ben 32 giocatori con la promessa da parte dei programmatori di mappe variegate e diversificate. Il titolo viene proposto da Koch Media sul mercato italiano all'interessante prezzo di 29,90€.

Vanguard: Saga of Heroes – 02/02/2007
Star Wars Galaxies, City of Heroes, Eve On Line e soprattutto EverQuest (di cui si può considerare il “figlio legittimo”) sono alcuni dei titoli in cui i membri del team di Sigil Games hanno messo le mani prima di Vanguard: Saga of Heroes. Con tale blasone, il gioco distribuito in Europa da Koch Media va a sfidare un campione assoluto come World of WarCraft (e da cui riprende qualcosa senza dubbio) che nel corso degli anni da “semplice” videogioco sta diventando un vero e proprio fenomeno di costume con gli oltre 8 milioni di giocatori entrati nell'MMORPG di Blizzard.

Star Wars Galaxies, City of Heroes, Eve On Line e soprattutto EverQuest sono alcuni dei titoli in cui alcuni membri del team di Sigil Games hanno messo le mani prima di Vanguard: Saga of Heroes

Il gioco prevede sia PvE che PvP con 19 razze diverse e 15 classi in uno scenario tipicamente fantasy ma variegato visto che i tre continenti del gioco, presentano stili molto diversi che vanno dal tolkeniano Thestra, all'orientaleggiante Kojan passando per il fiabesco Qalia. L'impresa sembra veramente ardua e prima di Vanguard molti altri hanno fallito nel tentativo non tanto di scalzare ma quanto meno di scalfire la leadership di WoW. Entro breve scopriremo se il dream team di Sigil Games sarà riuscito a centrare l'obbiettivo.

Maelstrom – 02/02/2007
Con le promesse di portare una nuova ventata d'originalità all'interno del suo genere, è in dirittura d'arrivo da KD Vision Games Maelstrom, strategico di ambientazione Sci-Fi. In un mondo devastato dalla guerra tra le tre fazioni del gioco (Reduci, Ascension e Alieni) avremo a breve la possibilità di sperimentare il sistema ideato da KDV per l'interazione delle unità con l'ambiente circostante, su cui più di una volta gli sviluppatori stessi si sono soffermati, suscitando comunque buone impressioni anche all'interno di anteprime ed hands on vari, tra cui ovviamente quelli pubblicati sulle nostre pagine.

Maelstrom gioca tutte le sue carte sul cosiddetto "terraforming"

Pagando il prezzo con un livello di dettaglio grafico un po' meno buono rispetto quello a cui siamo abituati, Maelstrom gioca tutte le sue carte sul cosiddetto "terraforming", vale a dire la possibilità di modificare addirittura il suolo allo scopo, per esempio, di alterare il corso di un fiume per inondare una base nemica.

Arthur e il Popolo dei Minimei – 02/02/2007
Ad una settimana esatta dall'uscita dell'omonimo film d'animazione nelle sale italiane, arriva anche su PC l'avventura di Arthur, ideata dal poliedrico Luc Besson, regista di film come Leon e Il Quinto Elemento. In pieno stile action adventure, il giocatore si trova a dover risolvere enigmi e combattere contro nemici utilizzando non solo il protagonista della vicenda, ma anche altri due personaggi, insieme ai quali forma un gruppo di elementi complementari tra loro, obbligando quindi chi si trova davanti allo schermo a scegliere per ogni situazione il più adatto tra loro. Indirizzata ovviamente al pubblico più giovane, la vicenda videoludica di Arthur non mancherà probabilmente di coinvolgere anche i più grandi, come del resto potrà fare anche l'omonimo film.

War Front: Turning Point – 09/02/2007
Dopo lo straordinario successo di Company of Heroes, arriva un nuovo RTS ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, stavolta ad opera dei 10Tacle Studios. Nonostante l'impostazione di gioco non si discosti troppo da quella classica della sua categoria, War Front: Turning Point porta con sè un paio di novità degne di nota: la prima riguarda la natura delle unità in gioco, le quali, grazie allo sviluppo delle ricerche operate dai nazisti, potranno godere di elementi fantastici come jetpack, esoscheletri ed altri tipi di equipaggiamento non corrispondente alla realtà storica, che viene comunque cambiata all'interno della trama del gioco.

War Front: Turning Point è riuscito a farsi notare durante i mesi in cui è stato sviluppato, raggiungendo così la possibilità di essere uno dei migliori titoli del 2007

La seconda novità di questo titolo riguarda la possibilità, per il giocatore, di entrare letteralmente all'interno di una delle torrette difensive della propria base, affrontando i nemici in una sorta di modalità FPS, prendendo cioè egli stesso la mira e facendo fuoco contro truppe e mezzi avversari. Pur senza apportare grandissime modifiche all'impostazione classica degli RTS, War Front: Turning Point è riuscito a farsi notare durante i mesi in cui è stato sviluppato, raggiungendo così la possibilità di essere uno dei migliori titoli del 2007.

Battlestations: Midway – 09/02/2007
Le community di giocatori online lo hanno atteso a lungo, sia per PC che nella versione Xbox360. Dopo aver rischiato di essere cancellato con la chiusura dei Mythos Games, Battlestations: Midway ha saputo resistere grazie all'interesse di Eidos, che attraverso il proprio studio ungherese ha portato a termine il progetto, anche se con un bel po' di ritardo rispetto a quanto previsto: basti pensare infatti che inizialmente il gioco era previsto, oltre che per PC, anche per Xbox e PS2.

dovremo quindi guidare navi, aerei e sottomarini

Ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, BM mette il giocatore nei panni di un eroe dell'aviazione USA che, da semplice recluta durante l'attacco giapponese a Pearl Harbor, riesce a fare carriera fino alla famosa battaglia delle Isole Midway: durante l'intero arco dei 6 mesi intercorrenti tra le 2 battaglie, dovremo quindi guidare navi, aerei e sottomarini statunitensi. In multiplayer potremo invece scegliere anche di guidare le forze nipponiche, in scontri che si preannunciano spettacolari con oltre 100 mezzi militari sulla mappa per un massimo di 8 giocatori (4vs4).

Darwinia – 09/02/2007
Vincitore dell'Independent Games Festival 2006, Darwinia arriva anche in Italia grazie a DDE. Il gioco è un RTS atipico in cui le unità a disposizione sono estremamente ridotte, rendendolo di fatto più vicino ad una sorta di rompicapo, e come gli stessi sviluppatori hanno dichiarato "un omaggio ai titoli classici anni '80". Il background vede la creazione di un sistema informatico da parte di uno scienziato, il Protologic 68000, destinato a rimanere in magazzino in seguito al suo insuccesso: quando però il creatore stesso si accorge dell'abilità delle varie unità di comunicare tra loro dà luogo ad una realtà virtuale, chiamata Darwinia, in cui dopo qualche tempo però inizia a diffondersi un errore, similmente ad un'epidemia virale.

Vincitore dell'Independent Games Festival 2006

I giocatori si troveranno al comando delle unità difensive (i "programmi), tramite i quali difendere i Darwiniani dagli attacchi, il tutto rappresentato attraverso una grafica che richiama molto da vicino proprio il 3D degli anni '80.

DAoC: Labyrinth of the Minotaur – 14/02/2007
Nonostante l'agguerritissima concorrenza di altri MMORPG arrivati sul mercato dopo la sua uscita, risalente a 5 anni or sono, DAoC può godere ancora di una vasta schiera di fedelissimi in tutto il mondo, fedelissimi a cui è destinata questa nuova espansione celebrativa per il lustro di vita del gioco di Mythic Entertainment. Il settimo expansion pack introduce una nuova razza, i Minotauri, un nuovo dungeon da esplorare, il Labirinto, una nuova modalità Realm vs Realm legata alle Reliquie dei Minotauri, oltre a nuovi item slots e 5 nuovi Champion Levels. Per poter godere di tutte le novità apportate in questa nuova espansione è necessario possedere la versione base di DAoC e l'altro pack, Darkness Rising.

Test Drive Unlimited – 15/02/2007
Dopo il buon successo su XBOX360, Test Drive Unlimited approda su PC per allargare l'utenza di quello che Atari ha definito MOOR ovvero Massively Open Online Racing. Grazie alla fedele riproduzione di Honolulu, i piloti virtuali potranno affrontare la lunga modalità in singolo e tutta la componente on line su tracciati urbani molto realistici ed arricchiti da una realizzazione tecnica veramente pregevole.

Grazie alla fedele riproduzione di Honolulu, i piloti virtuali potranno affrontare la lunga modalità in singolo e tutta la componente on line su tracciati urbani molto realistici

Il modello di guida è ancorato alla tradizione del mitico V-Rally e non c'è da stupirsene visto che i programmatori di Eden Games sono gli stessi di entrambe le produzioni a 4 ruote. Resta da vedere se l'operazione di porting da console a PC porterà ad un miglioramento dell'unico macrodifetto del gioco ovvero un frame rate piuttosto altalenante che comunque potrà almeno in parte essere ovviato cu Computer tramite l'aggiustamento dei settings grafici. Test Drive Unlimited potrebbe essere lo sleeper hit di questo inizio anno su PC...

Flyboys Squadron – 16/02/2007
Ispirato dal film di prossima uscita (in Italia) Flyboys che vede nel cast, fra gli altri, Jean Reno e Jennifer Decker, Flyboys Squadron punta l'attenzione sulle eroiche gesta della “Squadriglia Lafayette”, la storica forza aerea volontaria statunitense in azione nel corso della Prima Guerra Mondiale. Il titolo sembra puntare su un approccio simulativo ma decisamente “easy” per non renderlo un prodotto esclusivamente indirizzato alla nicchia di superappassionati.

Flyboys Squadron punta l'attenzione sulle eroiche gesta della “Squadriglia Lafayette”, la storica forza aerea volontaria statunitense in azione nel corso della Prima Guerra Mondiale

Se dal punto di vista grafico, Flyboys Squadron non sembra proprio avere la pretesa di mettere sotto stress le schede grafiche di ultima generazione, la produzione di Jowood promette comunque un buon numero di missioni per il single player ed anche un supporto al multiplayer con tanto di aggiornamenti ed eventi particolari. Visto il prezzo budget con cui sarà lanciato nei negozi (29,90 €) ed i bassi requisiti hardware richiesti, FS probabilmente troverà la sua utenza...

The Mark – 16/02/2007
The Mark presenta una delle tipiche trame scontatissime ma che tanto piacciono agli amanti degli action sia videoludici che cinematografici: un gruppo di terroristi ha rubato un missile con testata nucleare e che hanno deciso di lanciare su Londra. Per fermare questo folle piano, un dinamico duo composto da un ufficiale dei marines ed un mercenario, si muoveranno di continente in continente per bloccare una volta per sempre la minaccia terroristica.

The Mark presenta una delle tipiche trame scontatissime ma che tanto piacciono agli amanti degli action sia videoludici che cinematografici

L'ennesima produzione di Jowood di questo mese non sembra poter aspirare alle prime posizioni tra gli shooter ma non è esente da alcuni elementi di particolare interesse. In primis, nel corso delle prime 5 missioni potremo scegliere quale dei due omaccioni avere come nostro alter ego digitale che modificheranno la storia stessa. Altro punto di forza dovrebbe essere il multiplayer cooperativo che darà la possibilità a ben 16 giocatori di collaborare contro l'intelligenza artificiale. Confermata la presenza di un editor di livelli.

ArmA: Armed Assault – 16/02/2007
Lo stravagante mondo dei videogiochi ci ha abituato, per ragioni di diritti, marchi registrati e compagnia cantante, a "seguiti che non sono seguiti", cioè titoli che pur conservando il nome dei loro predecessori, non sono sviluppati dallo stesso team. E' così che Codemasters pubblicherà Operation Flashpoint 2 sotto il proprio marchio, mentre ArmA costituisce il nuovo lavoro di Bohemia Interactive Studio, team autore proprio del primo Operation Flashpoint.

Tutti coloro che sono alla ricerca di un nuovo FPS tattico da giocare online potrebbero trovare, il 16 di questo mese, il gioco che sognano.

Definito a tratti un "MMOFPS", per la sua natura massicciamente orientata al gioco online, senza però dimenticare una modalità singola, ArmA va a contrapporsi al futuristico Battlefield 2142, mettendo in campo un realismo completo in tutti i suoi aspetti e dando la possibilità alla community di personalizzare all'estremo gli elementi del gioco, sfruttando tutta la potenza dei PC di nuova generazione per ottenere ambienti ancora più vasti del vecchio OF. Tutti coloro che sono alla ricerca di un nuovo FPS tattico da giocare online potrebbero trovare, il 16 di questo mese, il gioco che sognano.

Europa Universalis III – 22/02/2007
Giusto alla sua terza incarnazione, Europa Universalis scende in campo con una grafica completamente rinnovata e caratterizzata, come da copione, da scenari completamente in 3D, oltre ad un'interfaccia riveduta e migliorata, grazie alla quale tenere in maniera più efficiente le redini della nostra nazione. I maggiori ritocchi sono stati effettuati alla parte diplomatica del gioco, in cui sono stati introdotti gli "ideali di nazione", con cui il giocatore-politico si trova a dover fare i conti: andare contro questi ideali, snaturando tradizioni e compiendo impopolari può impedire la crescita del Paese controllato, o addirittura incrinare i rapporti di buon vicinato con le altre nazioni.

una piacevole sorpresa anche per tutti quelli che non dovessero essere avvezzi al suo genere

Ambientato tra il 1453 e il 1789 (l'anno dopo la scoperta dell'America e l'anno della Rivoluzione Francese) EUIII di certo non dimentica l'indispensabile necessità di avere un esercito da affiancare alle proprie manovre diplomatiche, in quanto nuove unità sono state introdotte, sebbene la componente più profonda del gioco resti ancora quella relativa ai movimenti "di palazzo". Un gioco atteso dai fan della serie, come ovvio, ma non solo, in quanto potrebbe diventare una piacevole sorpresa anche per tutti quelli che non dovessro essere avvezzi al suo genere.

Dawn of Magic – 22/02/2007
Koch Media porta sul nostro territorio Blood Magic, rinominato per l'occasione in Dawn of Magic. Sulla scia degli hack'n'slash derivanti da Diablo, con cui condivide l'ambientazione, il gioco prevede una modalità multiplayer in cui possono interagire fino a un massimo di 16 giocatori, mettendo questi nella condizione di scegliere tra 12 diverse scuole di magia per un totale di 96 incantesimi da imparare, oltre ad un totale di più di 1500 oggetti, unici nelle loro proprietà. Per ripagare l'attesa di noi videogiocatori Europei, più lunga rispetto a quella dei nostri colleghi oltreoceano, la versione in commercio sul nostro continente può godere di una totale rivisitazione da parte degli sviluppatori, più alcune aggiunte completamente nuove.

Freak Out: Extreme Freeride – 16/02/2007
Ancora Jowood per un titolo che porta nel mondo dei videogame per la prima volta una disciplina sportiva decisamente inedita visto che in Freak Out: Extreme Freeride ci potremo divertire, senza rischiare di romperci l'osso del collo, a fare sci estremo. Effettivamente di giochi dedicati allo snowboard, nel corso degli anni ne sono usciti molti (ma su PC relativamente pochi) ed anche di sci alpino, ma lo sci estremo probabilmente è del tutto inedito nel panorama videoludico.

In Freak Out: Extreme Freeride ci potremo divertire, senza rischiare di romperci l'osso del collo, a fare sci estremo

Extreme Freeride promette 30 equipaggiamenti diversi, eventi speciali ed anche un multiplayer per 8 giocatori in contemporanea oltre ad una colonna sonora decisamente rockeggiante come tale disciplina estrema impone. Pur ritenendo lo snowboard molto più “cool”, Freak Out potrebbe rivelarsi un titolo fuori da schemi e soprattutto... fuori dalle piste!

Xpand Rally Extreme – 22/02/2007
Seguito di quel Rally Extreme che qualche anno fa, ottenne un discreto successo, Xpand promette di espandere (scusate il gioco di parole...) l'esperienza già proposta dai programmatori polacchi di Techland. Aspettatevi quindi una gestione dei danni molto curata con dirette conseguenze sulla performance della propria auto ed anche una buona diversificazione della modalità di gioco presenti che vanno dal tipico rally ai meno realistici off road che tanto ricordano prodotti più immediati e “console oriented”.

Aspettatevi quindi una gestione dei danni molto curata con dirette conseguenze sulla performance della propria auto

Si conferma purtroppo la totale assenza di licenze ufficiali (giustificata dai programmatori per dar modo di “massacrare” le auto senza i freni messi dalle case produttrici) ed anche sotto il profilo tecnico, aspettatevi solo una ottimizzazione di quanto visto nel prequel. Sul lato delle buone notizie invece ci sono il prezzo ridotto (29,90 €), un ottimo replay (quasi degno di Gran Turismo) e soprattutto la possibilità di scegliere fra un modello di guida simulativo ed uno arcade, soddisfacendo così praticamente tutti gli amanti dei giochi a 4 ruote.

Trackmania United – 22/02/2007
Senza ombra di dubbio, Trackmania ha rappresentato una delle più grandi soprese nel panorama videoludico degli ultimi anni trasformandosi in un vero e proprio fenomeno di culto on line per decine e decine di migliaia di giocatori. Dopo vari episodi (perfino uno gratuito) sta per arrivare “United” che promette di spingere verso nuovi limiti le tante possibilità di fare community che il masterpiece di Nadeo ha già mostrato nel corso degli anni.

Senza ombra di dubbio, Trackmania ha rappresentato una delle più grandi soprese nel panorama videoludico degli ultimi anni

Aspettatevi oltre 200 nuovi circuiti, un editor potenziato, varie possibilità aggregative tra la community ed il gioco stesso con nuovi sistemi creati ad hoc per favorire al massimo il file sharing (legale però!) dei vari elementi da poter condividere. Attenzione solo a non trasformare Trackmania in una “sostanza” che crea assuefazione e dipendenza!

Infernal – 23/02/2007
Dopo aver cambiato nome ed accumulato una buona serie di ritardi, finalmente Infernal è pronto ad esplodere anche sui nostri PC. La produzione di Metropolis Software si muove sulle coordinate del tipico action shooter in 3D senza alcuna velleità simulativa o di realismo e che spingerà l'acceleratore sul tasto della spettacolarità e di situazioni molto coreografiche degne di una pellicola cinematografica.

La produzione di Metropolis Software si muove sulle coordinate del tipico action shooter in 3D senza alcuna velleità simulativa o di realismo

Infernal può anche contare su una realizzazione tecnica veramente “next generation” anche su PC con Pixel Shaders 3.0, utilizzo del processore fisico Ageia (ma anche l’emulazione software si è dimostrata più che valida), ombre in tempo reale, Full-screen Postprocessing Effects e normal mapping. Se riuscirete a chiudere un occhio su di un fattore originalità quasi pari allo zero, Infernal potrebbe dimostrarsi un outsider veramente sorprendente rispetto ad altri titoli ben più blasonati.

Supreme Commander – 23/02/2007
Uno dei giochi più attesi dell'anno da un congruo numero di giocatori (compreso il gran cap imperator di Multiplayer Andrea Pucci), Supreme Commander si può considerare come il seguito “spirituale” dell'amatissimo Total Annihilation. In un scenario futuristico hi-tech, tre fazioni si faranno una guerra all'ultimo sangue in immensi scenari che possono raggiungere la grandezza record di 6400 (!) chilometri.

Supreme Commander si può considerare come il seguito “spirituale” dell'amatissimo Total Annihilation

La produzione di THQ punta quindi a trovare un posto al sole nell'affollato panorama degli strategici in tempo reale con delle “dimensioni” veramente fuori norma e che ci daranno modo di controllare gli eserciti più grandi mai visti in un RTS. Non mancherà poi una immensa varietà di armi, mezzi e truppe per un videogioco che ha pure ricevuto la “certificazione” di “game for windows”.

Wild Earth Africa – 26/02/2007
La produzione di Empire realizzata in collaborazione con Animal Planet, promette di farci vivere un vero e proprio safari virtuale sui monitor dei nostri PC. Fortunatamente, per tutti gli animalisti all'ascolto, l'approccio di Wild Earth Africa è nell'assoluto rispetto degli esseri viventi visto che ci limiteremo a fotografare elefanti, leoni, zebre e le altre splendide creature del continente nero.

La produzione di Empire realizzata in collaborazione con Animal Planet, promette di farci vivere un vero e proprio safari virtuale sui monitor dei nostri PC

Il gioco consentirà con pochi click anche di creare una pagina personale su Internet in cui mettere i propri scatti fotografici e renderli visitabili ai navigatori di tutto il mondo. Un prodotto destinato tendenzialmente al pubblico dei giovanissimi ma che potrebbe catturare l'attenzione degli aspiranti fotografi anche più cresciuti.

Altri titoli in uscita:

  • Torrente 3 – 9/02/2007
  • Chainz 2 Relinked – 9/02/2007
  • Jewel Quest – 9/02/2007
  • Super Collapse 3 – 9/02/2007
  • Barnyard – 16/02/2007
  • Beer Tycoon – 28/02/2007

Se da gennaio, non ci aspettavamo di certo uscite in masse per il nostro PC, era difficile immaginare un febbraio così in controtendenza rispetto agli ultimi mesi. Stando a quanto ci offrirà il mercato nel mese di carnevale, i Personal Computer sembrano godere di ottima salute anche sotto il profilo videoludico e mentre ancora la questione Vista e DirectX 10 non sembra interessare grossa parte delle masse di videogiocatori, tuffiamoci in tutte le novità da installare sui nostri hard disk!

stando a quanto ci offrirà il mercato nel mese di carnevale, i Personal Computer sembrano godere di ottima salute anche sotto il profilo videoludico

Sicuramente non manca la varietà di proposte che farà felici tutte le diverse tipologie di appassionati: dai MMORPG (Vanguard, Dark Age of Camelot: Labyrinth of the Minotaur), ai racing (Test Drive Unlimited, Trackmania United, Xtreme Rally Championship), passando per strategici (Supreme Commander, Darwinia, Europa Universalis 3, War Front: Turning Point) e shooter più o meno realistici (Infernal, Dunes of War, The Mark, ArmA: Armed Assault), non mancherà anche qualche licenza adatta al pubblico più giovane (Arthur e il Popolo dei Minimei) e prodotti adatti agli amanti delle alte quote di vario genere (Battlestations: Midway, Freakout, Flyboys Squadron). Sarà scontata come frase, ma sembra proprio che a febbraio i videogiocatori PCistici avranno solo l'imbarazzo della scelta...