Animal Crossing: Let's Go to the CityPopulation Growing, Parte Quinta: Ce l’ho, ce l’ho, mi Manca… 

Perché tutti vogliono completare il catalogo, il design degli oggetti e la varietà degli stili, oltre alla voglia di personalizzare al massimo la propria casa

Moderno o Old-Style?

Sicuramente nel design di ogni oggetto è stato messo un grande sforzo da parte del team di sviluppo di Animal Crossing, tanto che è impossibile non desiderare di averli tutti nel proprio catalogo: accessori particolari, carta da parati e tappeti particolarmente ricercati, o semplicemente il gusto di arredare "a tema" ogni piano della propria casa è un compito fondamentale per ogni giocatore. Non è possibile infatti lasciare la propria dimora nel completo anonimato, con un letto ed un tavolo raccattati dalla discarica o ceduti dagli amici per pura compassione. Certo, all'inizio senza una lira in tasca e con i debiti da pagare non ci si possono concedere tanti sfizi, ma il tempo della riscossa arriverà molto presto.
Sarà quindi buona abitudine tenere d'occhio l'emporio di Tom Nook per non lasciarsi sfuggire il pezzo d'arredamento che da tempo aspettate, e più di una volta toccherà anche accettare i prezzi esorbitanti di Redd per portare a casa quel comodino tanto strano quanto introvabile... Svariati set di mobili tutti in coordinato esaudiscono le voglie di ognuno: per chi ama gli ambienti rustici consigliamo la serie Ranch, mentre i più nippofili troveranno nel mobilio Exotic un ottimo spunto per creare un angolo di oriente in questo gioco. E potremmo aggiungere la serie Modern per chi ama quegli oggetti un po' kitsch che riempiono le bancarelle dei mercatini di modernariato, oppure puntare su una ben più sontuosa serie Regal, fatta di mobili d'epoca di grande prestigio e degni di una reggia in piena regola, per non parlare dei mobili Kiddie per mettere in mostra il bambino che è in tutti noi.

Population Growing, Parte Quinta: Ce l’ho, ce l’ho, mi Manca… Population Growing, Parte Quinta: Ce l’ho, ce l’ho, mi Manca…

Moderno o Old-Style?

Ma le possibilità di arredamento non si esauriscono certo qui: alle "serie regolari" si affiancano anche tutta una serie di oggetti che potrebbero sembrare accessori, ma che in realtà rendono molto più personale, oltre che più accogliente, ogni metro quadro del vostro monolocale su due piani. Inserire un po' di piante ovviamente rallegra la vista, e in Animal Crossing non potevano certo mancare: una miriade di bonsai, piante da appartamento, vasi fioriti e quant'altro sono a disposizione del vostro pollice verde, pronte per essere utilizzate.
Se invece il sogno di ognuno di voi è di creare un appartamento davvero fuori dal comune, verranno in vostro aiuto un gran numero di oggetti che raramente potreste mettere nella vostra camera: provate a comporre una stanza con un razzo spaziale, un modulo lunare, un disco volante e un asteroide addirittura fluttuanti a mezz'aria e capirete cosa voglio dire. Ma nessuno vi vieta perfino di poggiare un vero e proprio stagno nel mezzo della stanza, con tanto di ninfee galleggianti, o di decorarla come un giardino roccioso... L'unico limite in tutto ciò è imposto solo dalla fantasia, e se vi stufate di vedere sempre i soliti armadi e tavolini, basta andare da Tom Nook a rinnovare il mobilio...

Population Growing, Parte Quinta: Ce l’ho, ce l’ho, mi Manca…

Vendo/Scambio

Forse consiste proprio in questo la fortuna di Animal Crossing: abbiamo visto in precedenza come gli scambi di oggetti e materiale tra utenti mediante le lettere sia il vero e proprio cardine del community game, e senza un notevole sforzo da parte dei designer sarebbe mancata buona parte della spinta al "commercio" da parte dei giocatori.
Il fatto poi di completare a proprio piacimento l'arredamento, e confrontarlo con i gusti degli altri, è un importante stimolo a non fermarsi, a sperimentare nuove soluzioni e a creare un qualcosa che ci rappresenti pienamente quando passiamo dall'altra parte del vetro dello schermo.
Anche questo è Animal Crossing.


Population: Growing! - Speciale Animal Crossing

Prima Parte: First Impact
Seconda Parte: Animal House
Terza Parte: Vivere!
Quarta Parte: Online, ma Offline!
Quinta Parte: Ce l'ho, ce l'ho, mi Manca...
Sesta Parte: Trainspotting
Settima Parte: Saturday NES Fever
Ottava Parte: GBA Tuttofare
Nona Parte: O si Odia, o si Ama
Decima Parte: Il Futuro è Vicino!

Animal Crossing è un gioco enorme, complesso, una vera e propria vita virtuale, e adesso che anche i giocatori PAL, grazie al FreeLoader, possono usufruire di un tale pezzo di software, ci è sembrato giusto dedicare al Communication Game di Miyamoto uno speciale.

Dieci capitoli in cui il nostro Filippo Ferrari sviscererà per bene i dieci aspetti più salienti del gioco, una guida per i turisti di Animal Crossing, perché la vita è dura ed avere un po' d'aiuto non fa mai male!


Come può essere possibile la formazione di una comunità così vasta e variegata, nonché di un "mercato globale" di tali proporzioni, senza un adeguato numero di oggetti da barattare? In questo senso ecco che gli sviluppatori di Animal Crossing hanno pensato bene di rendere tutto assai accattivante!

TI POTREBBE INTERESSARE