Animal Crossing: Let's Go to the CityPopulation Growing: Parte Terza, Vivere! 

Eccoci alla terza parte del nostro specialone: cosa si fa in città?

Quel Maledetto Strozzino

Se le fasi iniziali di gioco ci impongono di sottostare agli ordini di Tom Nook ed effettuare consegne e lavoretti per conto suo, ben presto potremo licenziarci da questo oppressivo datore di lavoro e cercare di portare a termine il primo ed importantissimo traguardo: il debito contratto con il procione andrà pian piano estinto versando somme di denaro all'ufficio postale, e ci permetterà di ampliare la nostra piccola topaia fino ad avere una maxi-villetta su due piani dotata di ogni comfort. E per poter provare la soddisfazione di non dover più versare un soldo a Nook dovremo ingegnarci e talvolta chiedere indirettamente una mano agli altri abitanti del villaggio.
Oltre a poter rivendere al nostro "negoziante di fiducia" ogni sorta di oggetto, frutto, pesce o insetto, il prestare aiuto ai nostri amici si rivelerà importantissimo non solo per rinsaldare i rapporti di buon vicinato: non mancherete infatti di essere lautamente ricompensati dando una mano a chi è in difficoltà, sia mediante oggetti preziosi che con delle vere e proprie somme di denaro. Quindi vi capiterà piuttosto spesso di girare per intere ore tra le case fingendovi benefattore per raggranellare più bells possibili…

Population Growing: Parte Terza, Vivere! Population Growing: Parte Terza, Vivere!

Fiesta!

Ma alla routine della beneficenza quotidiana si vanno ad aggiungere molti eventi, alcuni casuali e altri previsti in ben determinati periodi, che ampliano non poco l'orizzonte di gioco: in particolari date celebreremo le più disparate festività ed interagendo con alcuni personaggi ne trarremo anche dei simpatici souvenir.
Se parliamo delle feste comandate più classiche, non possiamo fare a meno di ricordare eventi come il Capodanno (con tanto di brindisi e fuochi d'artificio insieme a tutta la comunità) o il Natale, ma non mancheranno anche feste decisamente più legate al divertimento e all'interazione con gli altri abitanti: nella gara di pesca estiva sarete chiamati a competere con tutti gli altri nel tentativo di portare a casa il trofeo di miglior pescatore, o partecipando alle "mattinate della salute" tra Luglio e Agosto avrete la possibilità di tenervi allenati con gli esercizi di aerobica.
Oppure in autunno più di una volta vi capiterà di dover puntare la sveglia all'alba e andare per boschi alla ricerca di funghi: se non vi alzerete per tempo i vostri concittadini ve ne lasceranno ben pochi da raccogliere e così i guadagni saranno ben miseri. E tenete d'occhio lo stesso Tom Nook, perché talvolta nel suo negozio troverete dei veri e propri saldi di fine stagione a prezzo stracciato: difficilmente rimarranno oggetti da acquistare, ma il procione vi ricompenserà per la fiducia dimostratagli come cliente affezionato.

Population Growing: Parte Terza, Vivere! Population Growing: Parte Terza, Vivere!

Fiesta!

A questo aggiungete pure i giorni in cui i personaggi speciali verranno a trovarvi per rilasciare gli oggetti più preziosi: se saltate un appuntamento con Gracie la giraffa, con quella volpe truffatrice di Redd o con l'esotica Saharah, potrebbe passare un bel po' di tempo prima di poterli rivedere. Tutto questo serve a farvi capire come ogni giorno dell'anno sia di fatto imprevedibile, e gli eventi che capitano ogni settimana, del tutto casuali, impongano ad ogni giocatore di tenersi sempre aggiornato su quanto succede, per non rischiare di mancare nessuna delle occasioni che potrebbero regalarci tanti oggetti da collezione.
E dato che alcuni di questi si svolgono anche in periodi ben precisi della giornata (la mattina di buon’ora, durante il giorno, a tarda notte), ben presto vi accorgerete che l'orologio interno del GameCube, su cui è settato lo svolgere del tempo in Animal Crossing, finirà col condizionare il vostro rapporto col gioco stesso: un meccanismo perverso che vi porterà a tenere d'occhio l'orologio e il calendario più di quanto non pensiate, e che vi trasporterà in tutto e per tutto dentro questa esperienza di vita così atipica.

Population Growing: Parte Terza, Vivere!

Fiesta!


Population: Growing! - Speciale Animal Crossing

Prima Parte: First Impact
Seconda Parte: Animal House
Terza Parte: Vivere!
Quarta Parte: Online, ma Offline!
Quinta Parte: Ce l'ho, ce l'ho, mi Manca...
Sesta Parte: Trainspotting
Settima Parte: Saturday NES Fever
Ottava Parte: GBA Tuttofare
Nona Parte: O si Odia, o si Ama
Decima Parte: Il Futuro è Vicino!

Animal Crossing è un gioco enorme, complesso, una vera e propria vita virtuale, e adesso che anche i giocatori PAL, grazie al FreeLoader, possono usufruire di un tale pezzo di software, ci è sembrato giusto dedicare al Communication Game di Miyamoto uno speciale.

Dieci capitoli in cui il nostro Filippo Ferrari sviscererà per bene i dieci aspetti più salienti del gioco, una guida per i turisti di Animal Crossing, perché la vita è dura ed avere un po' d'aiuto non fa mai male!


Capitolo 3: Vivere (e Pensare che domani Sarà sempre meglio)
Come Totakeke ci disse prima di iniziare Animal Crossing, nella nostra città possiamo fare "ciò che vogliamo, quando lo vogliamo" e la nostra libertà di azione può senza dubbio essere espressa da queste poche parole. Nonostante non ci siano obiettivi da raggiungere o attività particolari da svolgere obbligatoriamente, non si può infatti mai stare fermi con le mani in mano.