Primo contatto con Fifa 2006  0

Electronic Arts porta avanti uno dei suoi brand più popolari: Fifa "Changing the Game"...

Il tutto inizia dal rinnovo del team di sviluppo, più che raddoppiato numericamente, e con l’aggiunta di un’intera sezione, prima al lavoro alla versione giapponese di Fifa, chiamata Fifa Total Soccer che, manco a dirlo, aveva un corso tutto suo rispetto alla classica versione Occidentale. Abbiamo visto e provato le versioni Ps2 e Xbox durante un evento privato nella sede EA a Milano, e partiamo a descrivere il nuovo Fifa, da una sua nuova ed importante feature, la possibilità di gestire quasi a livello di un titolo manageriale la propria squadra. Se qualcuno ha presente TOTAL CLUB MANAGER, ovvero il gioco di calcio manageriale realizzato da EA, ora lo ritroverà completamente integrato nel cuore di Fifa 2006, ed il tutto si traduce come un importante valore aggiunto per la serie. Va specificato che mettere mano agli aspetti manageriali non è obbligatorio, ed ogni utente deciderà se intraprendere questa possibilità, ed a quale livello di astrazione farlo, visto che le possibilità variano dagli aspetti più estremi, come accordi con gli sponsor o la gestione dello stadio, fino a quelli più vicini al gioco del calcio, come il rinnovo delle tattiche basilari, il mercato di giocatori o l’allenamento specifico del proprio team.

Il re del calcio..

Altro fattore importante nell'evoluzione di Fifa è rappresentato dalla gestione delle skill in un giocatore. Il concetto è semplice, tutti i giocatori sono uguali, possono fare le stesse cose, e non esistono mosse speciali per Ronaldinho o Zidane. Il comportamento in campo varia solamente in base ai valori nei vari parametri. I dribbling in mezzo a due o più avversari lo si può tentare con Ibrahimovic o Cannavaro, le progressioni possono farle sia Adriano che Maldini, ma ovviamente i risultati sono nettamente differenti. Le capacità dei singoli giocatori sono state inserite tramite un imponente lavoro di ricerca e valutazione di statistiche sul rendimento durante la passata stagione.

Le capacità dei singoli giocatori sono state inserite tramite un imponente lavoro di ricerca e valutazione di statistiche sul rendimento durante la passata stagione

Il re del calcio..

Un buon bilanciamento ed un buon allenamento farà la differenza tra i giocatori, ma anche le caratteristiche fisiche e tattiche incideranno. La stamina, o se preferite l’indicatore della fatica, sarà visualizzata e scenderà in base alle doti fisiche ed al modo in cui si utilizzerà quel giocatore. Se faremo attaccare sempre e solo una punta o sceglieremo sempre lo stesso lato del campo per le nostre azioni, allora la riserva di energie diminuirà più in fretta, e con questa anche alcune abilità come reattività, precisione e velocità. Il concetto non è certo una novità, ma quello che conta è il modo in cui questo viene implementato, e gli effetti che si hanno durante il match, ed in Fifa 06 per quanto abbiamo visto, queste variabili hanno un’importanza cruciale. Sembra quasi non stare più giocando con una banale riedizione di Fifa, ma con un titolo del tutto nuovo.

Sin dal primo contatto con il gioco si nota come il Team abbia voluto prendere di petto il confronto con l’avversario storico made in Konami, Pro Evolution Soccer. I controlli, perfettamente customizzabili, hanno due profili primari, quello tipico di Fifa, ed uno nuovo, che è stato implementato alla stessa maniera di Pes. Per quanto banale possa sembrare, si dimostra un segnale forte, di come si voglia invitare il giocatore a provare il rinnovato Fifa con le medesima interfaccia del suo diretto concorrente, senza dover prendere confidenza con i controlli e le azioni eseguibili. Tra le varie migliorie in questa versione il comportamento dei portieri, sia come reattività alle varie situazioni di gioco, sia come qualità delle animazioni, è una delle più evidenti. Altro aspetto su cui il team di sviluppo si è concentrato è l’implementazione di un nuovo ed avanzato sistema di Intelligenza Artificiale. Nonostante tutti i limiti tecnici delle console odierne, che in parte verranno colmati nelle versioni next gen di Fifa, i risultati sono veramente ottimi. Non si parla di un IA degli avversari controllati dalla cpu estremamente efficace, o meglio non solo, piuttosto della gestione tra i componenti del proprio team. Di come i nostri compagni seguiranno le diverse azioni, di come manterranno le marcature, di come cercheranno di aprirsi spazi e posizionare il giocatore nel punto in cui noi stessi ci posizioneremmo, se aspettassimo un cross. Durante il test che abbiamo effettuato, il risultato raggiunto dal team è parecchio incoraggiante. Tra le chicche di cui siamo venuti a conoscenza, citiamo l’inserimento del primo Fifa 94, come bonus, oppure una serie di contenuti multimediali come foto o dietro le quinte degli episodi più significativi della storia di Fifa.

Nota a margine spetta alle modalità multigiocatore su Ps2 ed Xbox. Il supporto Live e multiplayer sarà preso in forte considerazione dal team, non possiamo ancora rivelare tutti i dettagli sulle modalità ed il supporto del gioco online, ma anche in questo settore la nuova edizione di Fifa, sembra essere un passo avanti rispetto la concorrenza. I difetti riscontrati nel test della versione attualmente più avanzata sono sostanzialmente tre, tutti di carattere differente. Il primo, forse il più banale, è dovuto ad un esagerato effetto grafico implementato sui giocatori che rende alcuni visi e capigliature forse un po’ troppo lucidi con un effetto poco realistico, in certi casi fin troppo estremo. Emblematico il caso di Nedved che sembra avere capelli cosparsi di gel fosforescente. Il secondo è dovuto a gusti personali, forse per alcuni non è neppure un difetto, ma la velocità di gioco è ancora un po’ troppo elevata, al pari di quella che si riscontra in Pes, per giudizi definitivi bisognerà vedere se il team avrà inserito vari livelli di velocità di gioco, e soprattutto la si dovrà provare la versione finale. L’ultimo pensiero che mi riservo è riguardo ad un difetto del tutto potenziale. In un edizione che si rinnova di anno in anno, i classici cavalli di troia si eliminano sistematicamente, ma quando si decide un cambiamento di rotta cosi evidente, non si hanno feedback passati e si accetta il rischio che qualche utente riesca a trovare una sequenza di azioni facilmente ripetibile che porti sempre ad un goal. Ma le prospettive offerte da così tanti progressi positivi fanno passare questa eventualità del tutto in secondo piano.

il potenziale del nuovo fifa è piuttosto elevato, sia grazie a vantaggi indiscutibili di una migliore gestione del multiplayer, di un engine grafico più avanzato, l’introduzione di un area manageriale integrata e del supporto totale delle licenze ufficiali

La versione Next Gen è tenuta ancora segreta da parte di Ea, al pari degli altri titoli sportivi next gen che sono stati mostrati solo a porte chiuse durante eventi particolari. Quindi ci è impossibile attualmente dare una valutazione su quello che sarà il primo titolo di calcio su Xbox 360, ma da quanto abbiamo sentito, engine grafico scritto completamente da zero a parte, il prossimo Fifa next gen presenterà parecchi aspetti e contenuti esclusivi, tra cui è plausibile inserire un’ intelligenza artificiale ed un’implementazione della fisica sul pallone e per le animazioni dei giocatori senza paragoni con le versioni per le console attuali.
Potrei continuare per diverse pagine a parlare ed elogiare tutti i minimi aspetti che sono stati modificati ed implementati in questa versione di Fifa, ma per quello ci sarà tempo in sede di Recensione. Ad ogni modo devo ammettere non solo di essere rimasto estremamente soddisfatto del test sulla beta di Fifa 06, ma largamente stupito dai risultati ottenuti in questi mesi di sviluppo. Il potenziale del nuovo Fifa è piuttosto elevato, sia grazie a vantaggi indiscutibili di una migliore gestione del multiplayer, di un engine grafico più avanzato, dell’introduzione di un'area manageriale integrata, e del supporto totale delle licenze ufficiali, sia ad una meccanica di gioco totalmente rivoluzionata. Insomma, questa edizione del calcio made in EA potrebbe essere veramente l'anno zero per una rinascita della serie.

Le immagini che trovate nell'articolo sono relative all'edizione 2005 di FIFA. Al momento non sono disponibili immagini ufficiali di FIFA 2006.

Sono passati oltre dieci anni dalla prima uscita su Pc e console di Fifa. Durante questo periodo il titolo EA Sports più apprezzato dall’utenza europea, ha subìto numerose variazioni ed è uscito in altrettante numerose edizioni. Succede ogni tanto, forse troppo raramente, che le classiche frasi di circostanza sulle migliorie o sui passi indietro rispetto l’edizione precedente non si possano proprio utilizzare. Questo tipo di situazione si presenta quando viene presa la decisione di evitare ritocchi ed ottimizzazioni, partire quasi da zero e rivoluzionare del tutto il gioco. Questo è proprio uno di quei casi. Fifa 2006 non è una banale evoluzione, ma un cambiamento radicale all’intera struttura del brand.