Resident Evil 4: Wii EditionResident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On 

Il Capcom Gamers Day è stata l'occasione per presentare l'inedito e attesissimo Resident Evil: Umbrella Chronicles, con uno sguardo al porting del quarto episodio...

Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On

Zombi Hunt

Dicevamo Resident Evil: The Umbrella Chronicles essere un semplice sparatutto su binari.
Certamente lo è, ma contrariamente alla media dei prodotti di questo genere si distingue per alcune features che ne esaltano la giocabilità e lo innalzano dalla massa.
Il gioco utilizza sia il remote controller che il nunchuck. Con il primo si punta lo schermo: il tasto B è il grilletto dell'arma, mentre il tasto A è deputato alla raccolta degli oggetti trovati e alla scelta dei bivi da seguire. La croce direzionale serve invece a cambiare arma.
Con lo stick del nunchuck possiamo invece muovere la testa e guardarci intorno, funzione questa necessaria per colpire gli oggetti che ci danno i bonus e per far fuori gli zombi che ci attaccano alle spalle. Purtroppo la natura on rail del titolo ci nega totalmente la possibilità di muoverci liberamente.
I controlli risultano essere quindi del tutto intuitivi e in generale il remote controller (veramente preciso) fa ottimamente le veci di una light gun. L'unica cosa che sembrava non funzionare alla perfezione era la ricarica dell'arma. Di norma in giochi di questo genere basta sparare fuori dallo schermo. Qui invece è necessario scuotere il controller furiosamente, e non sempre (eufemismo) la ricarica avveniva tempestivamente. Sollecitato in sede di intervista il producer Masachika Kawata ha ammesso il problema addossando le colpe ad una fase veramente iniziale della lavorazione. Ha anche detto di stare valutando la possibilità di inserire nella versione finale del gioco la ricarica tramite nunchuck.

Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On

Coraggio, fatti ammazzare!

Ma quali sono queste features che diversificano Umbrella Chronicles dalla massa?
Innanzitutto la prima cosa che salta all'occhio è la gia citata assoluta precisione del controller. Come in Resident Evil IV è possibile colpire le parti del corpo separatamente. Un colpo alla gamba azzoppa lo zombi, mentre un preciso headshot lo mette fuori gioco istantaneamente.
La pratica oneshot-onekill è incoraggiata dal mirino che pian piano si restringe se miriamo accuratamente e a lungo la testa del non morto. Ovvio che durante una carica numerosa di zombi mirarne solo uno per diversi secondi equivale a invitare a pranzo gli altri...
Buona parte dell'ambiente di gioco può essere distrutta, rivelando quindi la natura totalmente 3D del titolo. Possiamo quindi sparare a quadri (occhio ai fori nel muro), finestre, porte, vasi, candelabri e lampadari vari.
Colpendo questi ultimi la luce verrà a mancare. Il buio diventa quindi protagonista, realistiche e tenebrose lunghe ombre si allungheranno sul pavimento. Cecchinare gli affamati inquilini della casa diventerà un serio problema.
Gli oggetti devastati dalle nostre raffiche (anche le fonti di luce...) rilasciano tutto il campionario di erbe curative e caricatori di riserva che anni di Resident Evil ci hanno fatto apprezzare.
Non sembra esserci poi l'inventario a limitare la nostra capacità di trasporto. Purtroppo non abbiamo potuto provare tutte le armi, di fatto solo pistola, fucile e mitragliatrice erano disponibili. E' stata comunque garantita la presenza di molte armi, tra cui RPG e granate varie.

Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On

Spin off o fill in?

Tirando le somme, come è Resident Evil: The Umbrella Chronicles?
Per quel poco che si è visto, più esplicativo delle meccaniche di gioco che della varietà dello stesso, sembra promettere dannatamenente bene. E sicuramente è anche molto divertente.
Graficamente riesce a trasmettere paura e terrore in grande quantità. Il dialogo costante tra i due protagonisti del gioco, la visuale in prima persona e l'azzeccatissima scelta della palette dei colori rendono realmente terrorizzante la Mansion. L'immedesimazione è garantita.
Sempre in ambito visivo il titolo è estremamente curato con textures ben definite e modellazione poligonale estremamente convincente. Il frame rate poi non ha mai dato segnali di cedimento, fisso e costante sui 30 fps anche nelle situazioni più affollate.
In generale possiamo dire che molto realisticamente il gioco è ben fatto, ma di sicuro non va oltre quanto di meglio visto sul cubo.
Colpisce più il look delle ambientazioni, con una Mansion più (de)cadente che mai che il mero corpo tecnologico del gioco. Spiccano su tutto comunque le ottime routine di illuminazione, in alcuni frangenti vere e proprie bastardissime protagoniste del gameplay.
Il titolo ha sicuramente grande fascino e la scelta della prima persona non sembra per nulla una soluzione di comodo, quasi di secondo piano rispetto agli altri capitoli della serie.
Anche da un punto di vista della continuity il lavoro è stato svolto egregiamente. U.C. si innesta alla perfezione tra gli altri titoli e cosa da non sottovalutare, sembra darà molte risposte all'intricata storyline della nefasta Corporazione.

Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On

Shake baby Shake

Essenzialmente si usa il nunchuck per muoversi, mentre il remote controller è usato per mirare e sparare agli zombi. E' scomparso il red dot, sostituito questa volta con un mirino più grande e rotondo con tanto di scia.
Molto intuitivo è l'uso del coltello (Search Knife System). Si impugna il remote e si menano precisi fendenti, con relativa facilità grazie all'auto aim, all'altezza della giugulare dei morti viventi. Kawata ha ammesso che questo metodo di controllo facilita in modo eccessivo l'azione, e ha anche aggiunto che è presente il vecchio sistema, in questo caso la pressione del tasto C. Tutte le altre azioni di Leon sono context sensitive, di conseguenza il remote va impugnato simulando l'impellenza del momento.
Usiamo il r.c. per tirare calci, per nuotare, per correre e per girare delle leve.

Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On

Shake baby Shake

Nonostante il gioco abbia sulle spalle 2 anni, rigiocarlo sul Wii ha donato freschezza e un nuovo gusto ad un'esperienza di gioco di per se gia esaltante.
Passare dal pad al remote controller è stato veramente facile e intuitivo. Sembra quasi che il quarto episodio sia stato concepito su questa macchina.
Pochi minuti e le teste degli zombi, anzi dei villici con forcone inizieranno a rotolare con distaccata nonchalance.
In ultimo Kawata ha annunciato che il gioco avrà un prezzo decisamente aggressivo, circa 30$, ben al di sotto del price tag dei titoli per Nintendo Wii.
In definitiva, R.E. IV Wii Edition è un titolo assolutamente valido che, grazie all'inedito metodo di controllo e alle features aggiunte torna di nuovo a vivere, risultando appetibile non solo per quei pochi che ancora non l'hanno giocato, ma anche per quelli che, avendolo spolpato su Cubo, cercano dal Wii emozioni forti e tematiche adulte.

Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On

Resident Evil IV: Wii Edition - Hands on

Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Oltre all'inedito Umbrella Chronicles è stata presentato l'inevitabile porting per l'ammiraglia Nintendo di Resident Evil IV. Definita da Kawata stesso la miglior versione per R.E. IV , il quarto capitolo della saga riunisce nello stesso disco tutto quello visto nelle versioni GC e PS2. In breve abbiamo (finalmente) l'inclusione della modalità 16:9 e le Ada Wong missions. Graficamente l'approdo su Wii non ha portato nessun beneficio rispettto alla già iperperformante versione GameCube. Quello che è cambiato è, ovviamente, il metodo di controllo.

Intervista con Masachita Kawata, producer Resident Evil: Umbrella Chronicles - Resident Evil IV Wii Edition


Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Multiplayer.it: Rispetto alla continuity della saga di R.E. dove è situato Umbrella Chronicles?
Kawata: Il gioco ripropone gli accadimenti da R.E. 0-1-3, entrando liberamente tra le varie sezioni.
Multiplayer.it: Perchè per U.C. avete scelto una visuale in prima persona e non posizionata alle spalle come negli altri titoli di R.E?
Kawata: Abbiamo scelto questa visuale per dare una sensazione maggiore di realismo e perchè è generalmente più terrorizzante. Inoltre ha il pregio di gettarci direttamente in mezzo all'azione.
Multiplayer.it: Perchè hai scelto un sistema su binari, non dandoci la possibilità di muoverci liberamente come in Dead Aim?
Kawata: I first person shooter non sono molto popolari in Giappone. Inoltre ce ne sono moltissimi sul mercato. Non avrebbe avuto senso proporne un'altro.

Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On

Intervista con Masachita Kawata, producer Resident Evil: Umbrella Chronicles - Resident Evil IV Wii Edition

Multiplayer.it: Perchè non è stata inclusa una modalità coop visto che U.C. si gioca in due?
Kawata: Una versione multiplayer è certamente una buona idea. Allo stato attuale dei lavori non è stato possibile inserire una modalità coop. Purtroppo non posso dire se verrà implementata nella versione finale.
Multiplayer.it: Ci saranno classifiche on line?
Kawata: Non ci sarà nessuna implementazione di qualsiasi modalità online.

Purtroppo il tempo a nostra disposizione è scaduto. Ringraziamo Masachika Kawata per la disponibilità.

I binari del male...

Resident Evil: The Umbrella Chronicles - Resident Evil IV: Wii Edition - Hands On Il recente Capcom Gamers Day è stato l'occasione per poter provare finalmente il nuovo episodio della serie di Resident Evil, Umbrella Chronicles. Il gioco, sviluppato esclusivamente e integralmente su Nintendo Wii è un classico sparatutto in prima persona su binari.
Le immagini che circolavano prima dell'evento mostravano anche momenti in terza persona. La prova sul campo ha invece dimostrato che i frangenti in cui vediamo il nostro alter ego sono solamente una sorta di quick time events, performabili in occasione di calci volanti, schivate e contrattacchi ben assestati. Il dubbio più grande che c'era prima della presentazione è stato subito fugato quindi. Ma andiamo con ordine.
Resident Evil: The Umbrella Chronicles ci da la possibilità nei panni di Billy Coen, Rebecca Chambers, Chris Redfield, Jill Valentine e Carlos Oliveira di affrontare sezioni tratte da R.E. 0-1-3. Purtroppo non è stato possibile appurare se avremo anche la possibilità di calpestare l'isola di Code Veronica.
Attraverso gli occhi di tutti questi personaggi saremo testimoni degli eventi che porteranno alla caduta della Umbrella Corp. Nei circa 15 minuti della demo abbiamo potuto impersonare solo Chris, accompagnato da Jill Valentine intenti nell'esplorazione dei familiari corridoi della Mansion.

TI POTREBBE INTERESSARE