Sacred 2: Fallen AngelSacred 2: Fallen Angel - Anteprima 

Il secondo episodio dell'action-RPG di Ascaron si mostra in tutta la sua bellezza.

Sacred 2: Fallen Angel - Anteprima Sacred 2: Fallen Angel - Anteprima Sacred 2: Fallen Angel - Anteprima

Un mondo da esplorare

In Sacred 2 tutti i personaggi giocanti e non, si muovono per la mappa discutendo tra loro e compiendo diverse azioni nell'arco della giornata. I paesaggi vengono influenzati da tutto quello che gli sta attorno, con la conseuenza che quando passa un coniglio o un qualsiasi elemento, l'erba circostante si muove in maniera incredibilmente realistica. Anche l'acqua è stata ben realizzata, così come gli effetti di distorsione e i pesci che vi nuotano all'interno. Che dire poi degli effetti d'illuminazione, che oltre a fornire ombre realistiche restituiscono riflessi e colorazioni differenti. Le meraviglie tecniche in Sacred 2 includono anche un audio piacevole, con musiche ben inserite nel contesto e che variano a seconda delle zone in cui ci si ritroverà a viaggiare. A proposito del mondo di gioco, questo presenta un'altissima varietà di ambientazioni e strutture, comprendendo: caverne, tombe, foreste, deserti, ghiacciai e città (ognuna diversa dall'altra). Oltre al livello di superficie, ne saranno presenti anche due sotterranei, anche questi ben caratterizzati. Per rendere più rapidi gli spostamenti, saranno comunque presenti numerose cavalcature e probabilmente anche teletrasporti. La stessa varietà è possibile riscontrarla anche nei tantissimi nemici, che oltre ad essere splendidamente caratterizzati nei minimi dettagli, presentano numerose varianti che non si fermano ai semplici colori, ma riguardano più che altro abbigliamento e armi.

Sacred 2: Fallen Angel - Anteprima Sacred 2: Fallen Angel - Anteprima Sacred 2: Fallen Angel - Anteprima

Luce e ombra

I combattimenti prevedono oltre agli attacchi base, anche le combo, indispensabili per affrontare le situazioni più spinose e soprattutto i monumentali boss che ci si ritroverà ad affrontare. La storia di Sacred 2 è ambientata circa 2000 anni prima del precedente episodio e chiarirà moltissime cose riguardo la trama che ha portato agli eventi del primo Sacred. L'unico personaggio presente del primo capitolo è la Serafina (l'unica a disporre della vita eterna), a cui si aggiungono altri cinque eroi. La trama prevede due percorsi (luce e ombra), che porteranno a un diverso sviluppo della trama, che sarà nel complesso lineare. La scelta dell'allineamento morale limiterà la scelta del personaggio, visto che ad esempio la Serafina potrà essere solamente buona mentre diversi altri potranno scegliere indifferentemente. Per portare a termine la trama principale saranno necessarie circa 20 ore, numero destinato almeno a raddoppiare per il gran numero di quest secondarie e i sotterranei esplorabili. Sul fronte multiplayer saranno presenti diverse modalità competitive e cooperative che coinvolgeranno fino a 16 giocatori sia su PC che Xbox 360. Volendo tracciare un bilancio finale, Sacred 2 sembra avere tutte le carte in regola per fare ancora meglio del primo episodio, grazie a un motore grafico estremamente promettente e una struttura di gioco solida.

Sacred 2: Fallen Angel - Anteprima Sacred 2: Fallen Angel - Anteprima Sacred 2: Fallen Angel - Anteprima

Sacred 2: Fallen Angel sarà disponibile su PC, Xbox 360.

Fino a qualche anno fa, quando si parlava di hack'n slash, il genere veniva generalmente associato a Diablo 2, ma da un annetto a questa parte il trono è stato conquistato da Titan Quest. Tra i titoli capaci comunque di mettersi in evidenza in questo genere annoveriamo Sacred, che per le sue eccellenti doti e le novità introdotte, era stato parecchio apprezzato dagli amanti degli action-RPG. Accantonato totalmente l'engine grafico del primo episodio, Ascaron sta adesso attivamente lavorando a Sacred 2, atteso ad aprile 2008 per PC e Xbox 360. L'aspetto che salta subito all'occhio è costituito dall'eccezionale motore di gioco. Si potrebbero spendere fiumi di parole per il grado di dettaglio di quest'ultimo, ma non si renderebbe giustizia a un mondo di gioco la cui caratteristica migliore è di essere vivo. Qui non ci sono nè personaggi che fanno le belle statuine in attesa dell'eroe di turno a cui affidargli una missione nè ambienti con pochi dettagli o qualche animale a fare da coreografia.

TI POTREBBE INTERESSARE