SBK'07 - Superbike World Championship  0

Sono passati anni da Superbike 2001, l'indimenticabile simulatore motociclistico sviluppato da Milestone. Oggi, le nostre preghiere per averne un seguito sono state esaudite: è ora di saltare in sella.

Prova su... pista

In occasione del salone della moto di Milano, oltre ad assistere ad una breve presentazione a cui hanno partecipato anche i piloti Troy Bayliss e Lorenzo Lanzi, c'è stato dato modo di provare una prima versione di SBK'07 – Superbike World Championship per Playstation 2. Il prodotto non è parso completo ma quanto visto è sufficiente a poter dare alcune impressioni preliminari.
Preso in mano il pad i primi istanti di gioco sono stati piuttosto spiazzanti: il realismo che decretò il successo dei primi tre Superbike ha parzialmente lasciato il posto ad una guida più arcade, tanto che è stato possibile percorrere alcuni giri senza essere umiliati dalla CPU. In realtà è stato poi spiegato come, per venire incontro all'utenza spesso meno esperta delle console, si sia deciso di creare una molteplicità di opzioni che permetteranno di regolare a piacimento, in base alla propria abilità, la difficoltà di ogni aspetto dell'esperienza, un po' come accade in GTR. Non era selezionabile alcuna modalità che non fosse la gara singola, ma certamente sarà disponibile tutto il campionato, con le regole, le piste ed i piloti ufficiali. Grande importanza sembra sia stata data al multiplayer, che dove possibile supporterà classifiche ed altri indicatori di abilità, come ad esempio il True Skill di Xbox 360.

Prova su... pista

Tecnicamente il lavoro da svolgere è lungi dall'essere completato. I modelli delle moto sono molto buoni, particolareggiati e perfettamente uguali agli originali, così come le tute dei piloti si mostrano con texture definite e ricche di dettagli; ottimo anche il frame rate, che non subisce cali nemmeno nei momenti con più motociclette su schermo. I problemi si sono manifestati nelle piste, che al momento sono povere di elementi e con fondali particolarmente sgranati. Le telecamere prevedono sia la visuale da dietro, che quella più impegnativa ma appagante all'interno del cupolino. A corredo dell'articolo potete vedere anche i primi screenshot dedicati alla PSP, che denotano come ci si stia muovendo nel verso giusto.
Non resta che attendere quindi, nella speranza che vengano mantenuti alti i livelli qualitativi, a cui i ragazzi di Milestone ci hanno abituato ogni qual volta hanno lavorato con la prestigiosa licenza del marchio Superbike.

Superbike World Championship

Meno conosciuto della Moto GP, il campionato Superbike impegna i piloti in gare dove le protagoniste sono moto da corsa derivate dalla normale produzione di serie, che devono quindi essere state prodotte in un numero minimo di esemplari. Dal 1988 ad oggi, così come nell'ambiente automobilistico è accaduto tra il campionato di Formula 1 e quello Gran Turismo, il marchio SBK ha acquisito schiere sempre maggiori di fan, tanto da poter contare su numeri davvero incredibili: oltre 2 miliardi di telespettatori nel mondo, dirette televisive in 173 paesi e 1'000'000 di spettatori presenti alle gare.

Era da quasi sei anni che moltissimi appassionati aspettavano questo annuncio: Milestone torna a sviluppare un gioco dedicato al campionato Superbike e lo fa con un nuovo produttore, Black Bean, e una nuova casa distributrice, Leader. Per chi non ne fosse a conoscenza, la software house italiana tra il 1999 e il 2001 creò alcuni tra i migliori videogame dedicati al mondo delle moto, caratterizzati da un'impostazione fortemente simulativa e da una realizzazione tecnica di primissimo ordine.
Il nuovo progetto prevede l'uscita nei prossimi cinque anni di altrettanti capitoli, per la prima volta realizzati anche per le console domestiche e portatili. Il primo di questo nuovo corso, che avrà il titolo di SBK'07 – Superbike World Championship, arriverà su PS2 e PSP il prossimo aprile, mentre bisognerà aspettare novembre per poterlo apprezzare nelle sue incarnazioni dedicate a Xbox 360 e PC. Si è invece deciso di rimandarne l'uscita per PS3 al 2008, facendo così mancare alla console next gen Sony questa prima edizione.