Silent Hill 2: Inner FearsSilent Hill 2 X 

Silent Hill 2 X Silent Hill 2 X

Tutto ebbe inizio da una lettera...

Nel momento in cui James Sanderland stava ricominciando a vivere, dopo aver subito la perdita della moglie Mary alcuni anni or sono, ecco che gli arriva una misteriosa lettera apparentemente scritta dalla moglie in cui lo invita a recarsi presso la cittadina di Silent Hill. Dopo questo shock emotivo, il futuro eroe del gioco decide di recarsi in quella nebbiosa cittadina per capire cosa sta accadendo...

Silent Hill 2 X Silent Hill 2 X

SH2 XBox=SH2 PS2?

Il gioco si presenta come una versione riveduta e corretta di SH2 uscito un mese or sono per PS2 sul mercato americano. I programmatori hanno affermato che saranno sbloccabili delle scene extra e saranno incluse nuove modalità. Purtroppo la versione mostrata durante il TGS 2001 ha deluso leggermente per via della sua incredibile similitudine con la versione PS2. Molti addetti al settore hanno affermato che gli sembrava di giocare a SH2 per PS2 con un controller XBox, ma a scusante dei programmatori possiamo annotare che il gioco uscirà fra diversi mesi (probabilmente a Febbraio in concomitanza col lancio giapponese della console) e che, per gli occhi più attenti, i primi passi avanti già erano evidenti. La grafica è ora leggermente più nitida e il framerate sempra aver guadagnato leggermente in velocità, così come i tempi di caricamento, che grazie all'uso dell'Hard Drive sono diminuiti. Per il resto non ci resta che attendere gli stadi più avanzati per poter verificare le reali differenze fra le due versioni, che al momento sono minime. Un chicca è rappresentata dal nuovo sottotilo del gioco che suona così in americano "The Last Poem." Spooky" e in giapponese "Saigo no Shi".

Silent Hill 2 X Silent Hill 2 X
Silent Hill 2 X Silent Hill 2 X
Silent Hill 2 X Silent Hill 2 X

Silent Hill Vs Resident Evil! La sfida continua...

Ci sono dei momenti nella vita di un videogiocatore che rimangono scolpiti nella mente e mi ricordo ancora oggi il giorno in cui corsi a casa per provare la versione giapponese, appena comprata, di uno sconosciuto gioco intitolato Silent Hill. Fino a quel momento quando si parlava di giochi horror per console veniva in mente un solo nome, Resident Evil e nessuno pensava inizialmente che questa nuova produzione targata Konami fosse in grado di scalfire minimamente lo strapotere del titolo di Osaka. Pian piano tutti hanno iniziato a capire le differenze di concept che erano alla base dei due giochi: R.E. più votato all'azione frenetica dove grande improtanza riveste la componente blastatoria e SH che potremmo definire un gioco "psicologico", dove i programmatori hanno cercato di interagire con le menti dei videogiocatori utilizzando accorgimenti grafici inediti per l'epoca.

TI POTREBBE INTERESSARE