SimAnimalsSimAnimals 

Con SimAnimals torna un grande nome e lo fa su due piattaforme inedite ed esplorando il mondo degli animali. Preparatevi a conoscere la foresta di Electronic Arts.

Il marchio Sim è stato negli anni uno dei cavalli di battaglia assoluti da parte di Electronic Arts che a lungo si è sbizzarrita nella realizzazione di varianti più o meno credibili – dalle storiche città fino alle formiche e ai safari – per poi eclissarsi progressivamente, complice un concept non più al passo con le tendenze di mercato e una piattaforma di riferimento, il PC, che tra alterne fortune si è evoluta in direzioni diverse rispetto a quelle che avevano posto le basi per questa fortunata macro serie. Il Wii, il pubblico casual e il successo tra i più giovani dei titoli con protagonisti gli animali, hanno però dato gli spunti giusti per rimettere in moto la macchina produttiva e far elaborare un brand tutto nuovo, SimAnimals appunto, che potendo contare su un sistema di puntamento sensato per il genere e un'utenza già radicata potrebbe risultare una buona mossa commerciale.

SimAnimals SimAnimals

Il dio della foresta

Lo spunto alla base del gameplay sarà piuttosto semplice: controllando una piccola mano mossa tramite wiimote, si dovrà interagire con i 35 animali presenti nelle undici aree che compongono la foresta sfondo dell'intero gioco, influendo sulla loro normale esistenza e cercando di sviluppare con tutti un qualche tipo di rapporto, possibilmente di amicizia e non di odio. Il tutorial mostrerà quindi subito proprio queste dinamiche, chiedendo di raccogliere alcune noci da dare a uno scoiattolo apparso nei paraggi e, una volta conquistata la sua fiducia, di interagire con lui fino a raggiungere una sintonia tale da potersi permettere di inserirlo nel proprio inventario e spostarlo in altre zone da lui solitamente non frequentate. Ogni specie avrà dei comportamenti unici e interagirà con le altre in modo pacifico oppure no – simulando a grandi linee la catena alimentare – mentre l'utente dovrà intervenire per cercare di mantenere la quiete in ciascun habitat e anzi potrà soverchiare gli istinti avvicinando e facendo diventare amici animali che mai in natura lo sarebbero, educandoli fin da piccoli o riprendendoli e punendoli nel caso si comportino in modo scorretto.

SimAnimals SimAnimals

Il dio della foresta

Le dinamiche più squisitamente sandbox saranno quindi una parte importante dell'esperienza, che potrà però contare anche su una struttura a obbiettivi a cui sarà legata la scoperta di ciascuna delle undici parti che compongono la foresta e che dovrebbe dare le motivazioni per continuare a giocare anche dopo aver sperimentato le singole possibilità offerte. Vien da sé che questo SimAnimals andrà visto nell'ottica del target più giovane, ma per quanto è stato mostrato sarà presente il rischio di trovarsi tra le mani un prodotto dai ritmi troppo bassi per risultare avvincente a lungo, con alcune buone idee che bisognerà valutare in che misura saranno sviluppate, su tutte la disponibilità di parecchie piante da coltivare dando loro acqua e posizionandole opportunamente, godendo poi della loro bellezza o degli effetti che avranno sugli animali che le mangeranno – forzatamente – modificandone a esempio la dimensione o il colore, come fossero dei power up. Tecnicamente gli animali sono ben caratterizzati e si muovono con animazioni accettabili, mentre gli ambienti sono al momento un po' spogli e soprattutto non convince il frame rate, ancora troppo incerto.

SimAnimals SimAnimals

Foresta in miniatura

Come prevedibile alla versione per Wii verrà affianca quella DS, anch'essa mostrata a margine dell'evento di presentazione e concettualmente uguale alla controparte casalinga. In questo caso le aree saranno dieci, una in meno, ma in compenso ci dovrebbero essere alcuni minigiochi supplementari, come la pesca nei molti specchi d'acqua presenti sulla mappa. Quest'ultima occuperà lo schermo alto, dividendoselo con i menù e le schede degli animali, mentre sul touch screen sarà visualizzata l'azione con uno stile grafico piuttosto azzeccato nella sua essenzialità. Impossibile esprimersi fino a una prova diretta ma come per la versione maggiore anche in questo caso difficilmente verranno espresse idee e potenzialità che lo sdoganeranno dalla sua connotazione casual. Ancora pochi mesi e la versione finale raggiungerà i negozi, per allora sarà possibile esprimersi definitivamente.

SimAnimals SimAnimals SimAnimals

TI POTREBBE INTERESSARE