Singles: Flirt up your life!  0

Mentre tutto il mondo si prepara all'attesissima uscita di The Sims 2 dalla Germania arriva un baldo concorrente al trono di "miglior simulatore di vita". Singles spinge sull'acceleratore e batte sul tempo il titolo di Maxis accaparrandosi il periodo di San Valentino per proporsi con tutta la sua irriverenza. Già, perchè a farla da padrona questa volta sarà il sesso, senza mezzi termini e censure.

Una bella donna che mentre sorseggia la bibita preferita si fa un bel bagno, completamente nuda in una vasca piena di latte, un'altra, che prosperosa ci mostra le virtù di un sigillante immersa fino al seno (ovviamente nudo) in un box doccia pieno d'acqua, atleti che, come mamma li ha fatti, ci mostrano, contorcendosi in disumane pose, gli effetti benefici di un rivitalizzante della flora batterica. Chiunque voglia vendere un prodotto, oggigiorno, ricorrendo ai maggiori canali mediatici ha ben imparato che la chiave sessuale della comunicazione è quasi sempre vincente. Il mondo dei videogiochi sembrava per altro non aver subito ancora questi effetti, limitandosi a prodotti prettamente indirizzati ad un pubblico maturo e quindi difficilmente imputabili di ambiguità. Fatta eccezione forse solo per le mitiche avventure di Larry (eroe dei "punta e clicca" dello scorso decennio) o di Lula eravamo abituati a identificare questa realtà con quella dei coin-up da sala giochi, da decenni invasi da puzzlegame a sfondo erotico provenienti per lo più dalle case dell'estremo oriente. Pare che però le cose stiano cambiando. Koch Media ha difatti da poco annunciato di aver preso in gestione la distribuzione italiana di un gioco che farà molto discutere, ma che sicuramente non mancherà di rivelarsi un formidabile bestseller. Si tratta di un gioco fortemente ispirato a The Sims, rivisitato in chiave prettamente relazionale. Al centro dell'azione infatti troveremo, oltre alla vita di tutti i giorni, la difficile battaglia delle relazioni fra sessi.

Sexy SIMulation

Nonostante la versione a noi pervenuta non sia quella definitiva e presenti ancora evidenti problemi siamo già in grado di individuare quelli che saranno i punti di forza di questo titolo. L'impostazione di gioco è in tutto simile a quella del ben noto gioco targato Maxis, ma le differenze sostanziali balzano subito all'occhio. Fin dalla selezione dei personaggi ci si trova di fronte alla creazione non di un nucleo famigliare, ma a quello di una ben più ridotta coppia di conviventi che di lì a poco andranno a dividere l'attico teatro principale del gioco. Ogni personaggio, ben caratterizzato, avrà particolari qualità e difetti che influiranno fin da subito sul rapporto di convivenza dei nuovi coinquilini. Con il pretesto della condivisione dell'appartamento i personaggi si troveranno ben presto a dover interagire. Il primo scoglio da superare è quello di ricreare un ambiente domestico che sia il più possibile gradito ad entrambe gli inquilini. Partendo da uno scarno arredamento iniziale e investendo una piccola parte degli averi in possesso del giocatore sarà possibile rendere l'ambiente perlomeno accettabile. Un arredamento disposto con gusto e sensatezza renderà la convivenza più semplice. Cliccando sugli oggetti con possibilità di interattività (come ad esempio il sofà o la vasca da bagno) è possibile accedere alle azioni ad esso legate, mentre selezionando il personaggio non attivo si potrà accedere ad un ben più complesso menu di gestione di interazioni. A questo punto ci si rende conto del vero distacco con The Sims, maggiore fonte d'ispirazione per questo gioco. Le interazioni fra i personaggi infatti prevedono un ben più ampio spettro legato agli aspetti sentimentali di un rapporto. Divise per divertimento, romanticherie e azioni a sfondo erotico incontreremo i primi stadi dell'approccio fra adulti. Si passa dal comune scherzare, al raccontarsi un pettegolezzo per poi finire al ben più diretto flirt. Uno degli aspetti più gustosi di questo titolo probabilmente è proprio legato alle animazioni dei personaggi, davvero ben realizzate, che a seconda delle azioni compiute si prodigheranno in divertentissime mimiche. Durante la fase di flirt, ad esempio, il ragazzo, con molta probabilità, si esibirà in pavoneggiamenti degni di un documentario sull'accoppiamento nella savana: petto in fuori, esposizione dei muscoli e controllo dello stato delle unghie, il tutto eseguito con straordinaria naturalezza mentre la ragazza continuerà a lisciarsi i capelli e toccarsi il volto. Aspetti inconfutabili di una buona ricerca comportamentale e di una attenta cura dei particolari. Gli sviluppatori hanno dedicato molto spazio a questo genere di effetti visivi che raramente, durante lo svolgimento del gioco, si allontanano dalle reazioni reali.

Due cuori e una capanna?

Come probabilmente avrete già intuito il cuore del gioco ruota attorno alla danza dell'attrazione reciproca, e l'aspetto gestionale, tipico di questo genere, viene lasciato più in disparte. E' vero comunque che per far vivere in serenità i personaggi si dovranno curare gli aspetti più legati alla quotidianità. Tirare a far tardi la sera porterà i personaggi a venir meno agli impegni della loro vita, come ad esempio il lavoro, con i suoi orari da rispettare, e la cura della casa, fondamentale per il loro equilibrio. D'altra parte chiunque difficilmente si abbandonerebbe al piacere vivendo in condizioni disagiate, in un ambiente sporco e disordinato o con problemi di lavoro. Lavoro, che per altro è fondamentale mantenere per poter contare sulla paga, necessaria alla stragrande maggioranza delle interazioni all'interno del gioco. Ogni cosa ha il suo costo, dal piccolo regalo per il compagno al cibo, per finire con la cura dell'arredamento, fondamentale per incrementare la felicità dei personaggi.

Scandali e affini

Curando maggiormente i rapporti interpersonali non mancherà l'occasione di vedere i personaggi all'azione vera e propria. L'aspetto più piccante del gioco, e quello che probabilmente attirerà la maggior parte degli acquirenti, e proprio quello di avere a disposizione un'ampia gamma di interazioni legate alla sfera sessuale. Tenendo presente che il gioco non prevede alcun limite ai rapporti fra sessi, compresi quelli del medesimo, curando ogni aspetto della vita dei personaggi e tenendo sempre sotto controllo il loro stato di benessere si potrà ben presto passare dalle più pudiche "attenzioni" a qualche bacio appassionato per poi passare a qualcosa di più esplicito. Lasciando a voi libera facoltà di immaginare cosa possa aspettarvi vale la pena di ricordare che il gioco non prevede al momento nessun tipo di censura, e anzi, fin da subito sarà possibile ricorrere al guardaroba per una discesa in verticale nella corsa alla provocazione. Dagli abiti di tutti i giorni si può tranquillamente passare a più succinti vestitini estivi, per finire al costume da bagno, all'intimo o al semplice asciugamano, ultima fermata la nudità più completa. Nessun effetto oscurante si interporrà fra le pudende dei personaggi e lo sguardo del giocatore che potrà così gustare ogni singolo particolare anatomico del proprio alter ego virtuale. Naturalmente lo stato del vostro personaggio andrà ad influire sulla relazione di coppia, perciò non immaginate di potervi presentare fin da subito in cucina, mentre il compagno sta sgranocchiando uno snack, nudi come mamma vi ha fatto. L'imbarazzo è uno degli ostacoli che dovrete superare fin da subito, ed è consigliabile non affrettare i tempi per non far precipitare vertiginosamente ogni speranza di buona convivenza.

Tecnicismi

Tecnicamente, pur trovandoci di fronte ad una versione palesemente incompleta, siamo di fronte ad un prodotto ben più maturo del primo The Sims (e ci mancherebbe, sono passati parecchi anni) supportato da un engine grafico ben sviluppato e piuttosto fluido. Alcune imprecisioni relegate più che altro a rari clipping e ad errori nelle collisioni degli oggetti dovrebbero essere fissate per l'uscita della versione definitiva. Il dettaglio grafico però è di tutto rispetto, e le zoomate vi permetteranno di partire da una panoramica distanziata dell'appartamento per finire sui dettagli del viso dei personaggi. A quanto pare al giocatore non è richiesta altra interazione che non sia quella del mouse tramite il quale è possibile muovere la telecamera e gestire le azioni dei personaggi. Mimiche, espressioni facciali e movimenti dei modelli dei corpi sono veramente ben realizzati, con particolare cura per le "interazioni corporee" più spinte.
Singles non mancherà di far parlare di sé e siamo pronti a scommettere che per i contenuti trattati non mancherà di influenzare i giocatori più attempati che hanno apprezzato i vari The Sims, senza contare i curiosi dell'ultima ora.

Il gioco sarà in vendita ad un prezzo decisamente ridotto rispetto al normale (a €34,90). Se volete maggiori informazioni sul prodotto potete andare nella scheda del Multiplayer Shopping.

Let's have some free sex!

Abbiamo catturato (ma solo per i vostri occhi) un video inedito di Singles. Attenzione minori di diciotto anni! Immagini scabrose!

Il filmato qui sotto richiede Windows Media Player 9.