Speciale Nintendo DS  0

L'Universo Nintendo DS: dal software alle caratteristiche tecniche, passando dal lancio pubblicitario fino ai concorrenti diretti. Tutto racchiuso in questo mega speciale!

Il Software provato

Chi meglio di Multiplayer, che è stata tra i primi al mondo a testare con mano i giochi presenti all'E3 di Los Angeles, può parlare del software inizialmente disponibile per Nintendo DS? Ecco a voi le prime impressioni direttamente raccontate da chi laggiù c'è stato in prima persona ed ha avuto la fortuna di poter mettere le proprie avide manine sulla nuova console portatile Nintendo: la parola a Mauro "Skyrise" Fanelli.

Passiamo al piatto forte: i giochi. O meglio le demo presentate. C’è da dire che gli sviluppatori che si sono cimentati con il DS, e parlo di terze parti e non solo di Nintendo, hanno già saputo proporre idee interessanti e degne di essere approfondite utilizzando le peculiari caratteristiche del nuovo handheld. Insomma, l’impressione è che Nintendo abbia colto nel segno e che effettivamente il DS possa dare una svolta ed aiutare i game designer ad esprimersi con concept innovativi e nuovi tipi di gioco. Certo in alcuni casi (vedi Yu-Gi-Oh!), gli sviluppatori si sono limitati a fare diligentemente il compitino sfruttando le nuove possibilità in modo scontato e senza guizzi particolari: nel già citato Yu-Gi-Oh! schermo in alto con una rappresentazione grafica in 3D dell’azione, schermo in basso per selezionare le carte da giocare tramite il touch screen. Niente di eclatante. Altri invece hanno avuto idee decisamente più interessanti…

Metroid Prime: Hunters
Una delle demo per DS che, insieme a Super Mario 64X4, è più ‘gioco’ a quest’E3. Si gioca in quattro, in un deatmatch all’ultimo sangue con i DS collegati in rete locale: con il pad si guida Samus (premendo due volte in alto si salta), con il tasto L si lockano i nemici mentre con lo stilo sullo schermo touch screen si sposta lo sguardo, si mira e, picchiettando sullo schermo, si spara. Premendo su un’apposita icona è possibile trasformarsi in morph ball, mentre tenendo premuto lo stilo sullo schermo si carica il classico sparo. Graficamente il gioco è impressionante, per quanto lontano, ovviamente, dalla controparte GameCube, mentre per quel che riguarda il gameplay siamo al livello della modalità multigiocatore di MP: Echoes. Il sistema di controllo desta comunque qualche perplessità: la velocità di risposta del touch screen è eccellente e la sensibilità è ottima, ma il sistema di controllo è piuttosto macchinoso e a tratti impreciso. Da migliorare (ma magari basta solo farci la mano).
Giudizio: promettente.

Il Software provato

Super Mario 64X4
Altra demo multigiocatore: si gioca in quattro (Mario, Luigi, Wario e Yoshi), nel giardino fuori dal castello di Peach preso pari pari (o quasi) da Mario 64, inseguendosi a raccogliere stelline. Il gioco è tecnicamente ottimo, l’impatto è indistinguibile dalla versione N64 del titolo, per quanto il gioco sia assolutamente differente, e il frame rate si mantiene alto e costante. Ogni personaggio ha caratteristiche diverse, e premendo con lo stilo sul touch screen è possibile cambiare la posizione della telecamera e l’inquadratura. Unica nota negativa: la mancanza dello stick analogico si fa sentire eccome.
Giudizio: here we go!

Il Software provato

Egg Monster Hero
La saga Square Enix più fuori di testa arriva su DS, con una demo in due parti francamente incomprensibile. Nella prima sezione di gioco occorre guidare su schermo un’armata di guerrieri contro i nemici: spostando il puntatore sul touch screen con lo stilo si guidano i nostri, mentre nello schermo in alto viene visualizzata una mappa a volo d’uccello. Nella seconda si affronta uno scontro tra due creature: un drago e un pianeta (!?!). Lo schermo sensibile al tocco è diviso in riquadri, a seconda di dove si clicca (prima sul pianeta, il proprio personaggio, e poi sul drago) cambiano gli attacchi e le reazioni, visualizzate nello schermo in alto. Bizzarro? Potete dirlo forte: io personalmente non ci ho capito assolutamente nulla.
Giudizio: malato.

Il Software provato


Table Hockey
Moderna interpretazione del classico air hockey: ogni schermo delimita la metà campo dei due giocatori, quella alta è del computer (non è presente una modalità multiplayer), quella bassa del giocatore umano. Muovendo lo stilo sul touch screen si indirizza la ‘racchetta’ con cui colpire il dischetto e si possono imprimere infinite traiettorie. Il controllo è totale e molto preciso.
Giudizio: semplice ma efficace.

Il Software provato


PictoChat
Semplicemente un programma di chat (nella demo E3 il supporto è limitato a tre giocatori), con cui scambiarsi messaggi, digitati tramite lo stilo su un’apposita tastiera virtuale, o disegni o note scritte ‘a mano’ sul touch screen. PictoChat dovrebbe essere incluso di default nella console, come programma standard di comunicazione.
Giudizio: chatta tu che chatto anch’io.

Il Software provato


Pac’n Roll e Pac Pix
Namco si è sbizzarrita su DS scatenando la sua mascotte, il sempreverde Pac Man. In Pac’n Roll, Pac Man si muove in un labirinto tridimensionale, mangiando le solite pillole gialle inseguito dai fantasmi: per muovere Pac Man si usa lo stilo sul touch screen, facendolo rotolare abbastanza velocemente per superare ostacoli e salite.
Più bizzarro Pac Pix: sullo schermo si muovono i classici fantasmini, e il giocatore deve farli mangiare da Pac Man. Come? Disegnandoli! Bisogna disegnare Pac Man su schermo, se li si disegna correttamente i Pac Man (le cui dimensioni dipendono dal disegno) prendono vita e si muovono in linea retta, mangiando i fantasmi che incontrano. Per fargli cambiare direzione bisogna disegnargli di fronte un muro.
Giudizio lampo: waka, waka, waka…

Il Software provato


Bomberman
Bomberman è sempre Bomberman. Anche se non sfrutta praticamente nessuna delle caratteristiche del DS (il doppio schermo è usato solo per rappresentare contemporaneamente una versione 2d ed una 3d del gioco), mentre il touch screen lo si usa solo in una fase precedente al gioco per gonfiare un palloncino su schermo, palloncino che peraltro non ha alcuna attinenza con il gioco vero e proprio. Insomma… gioco sempre divertente, ma che ci fa su DS in queste condizioni?
Giudizio lampo: perché?

Il Software provato


Queste le demo più significative che abbiamo provato, ma abbiamo messo le mani rapidamente anche su Submarine, un’interessante tech demo in cui si guida un sottomarino usando il touch screen come complesso sistema di controllo, e Special Effects: effetti plasma e particellari sullo schermo in alto, influenzati da ciò che si clicca sullo schermo in basso. Altre demo presenti, per lo più variazioni sul tema: Mario’s Face (Mario 64 docet…), Carving (si ‘scolpiscono’ forme tramite l’uso dello stilo), Balloon Trip DS, Pikachu e Sonic E3 (limitatissima, ma tecnicamente valida).

E questa era la situazione all'E3. Ma come vedrete tra pochissimo, molte cose sono cambiate... in meglio! Scopriamole insieme continuando a sfogliare le pagine di questo speciale Nintendo DS.

Il Software in sviluppo


Da Nintendo
Animal Crossing DS
Mario Kart DS
Metroid Prime: Hunters
New Super Mario Bros.
Pictochat
Super Mario 64x4
Warioware Inc. DS

Dalle terze parti
Avvicinandoci rapidamente alla data di lancio, gli sviluppatori ogni giorno rivelano ad una velocità disarmante nuovi progetti e nuove modalità di gioco per Nintendo DS: qui di seguito sono riportate più di 40 importanti software house attualmente al lavoro sul kit di sviluppo DS, per un totale di oltre 100 nuovi giochi presto in arrivo.
Molti di questi sono ancora "working title", ovvero titoli non pienamente definiti. Quelli contrassegnati da un asterisco fanno riferimento a giochi destinati, almeno per il momento, al solo mercato del Sol Levante.

Il Software in sviluppo

AKI Corporation
Mikke!*

Aruze Corp.
Brain Twisting Game Vol. 1, Cool104Joker & Setline (working title)

Atari, Inc.
Atari Classics

Atlus Co., Ltd.
Caduceus
Choro-Q DS
The Game of Life DS
Shin Megami Tensei DS
Snowboard Kids

Bandai Co., Ltd.
Meteos (working title)
Mobile Suit Gundam Seed (working title)
One Piece (working title)*

Banpresto Co., Ltd.
Dragonball Z*

Capcom Co., Ltd.
Gyakuten Saiban (Objection Court) series
Megaman Battle Network series
Viewtiful Joe series

Chun Soft Co., Ltd.
Fushigi No Dungeon

D3PUBLISHER INC.
• Action game*

Electronic Arts
GoldenEye
Madden NFL
Need For Speed Underground
Tiger Woods PGA Tour Golf
The URBZ: Sims in the City

Epoch Co., Ltd.
• Action game*

Game Arts Co., Ltd.
• New role-playing game*

Genki Co., Ltd.
Detective Kibukawa (working title)*
Living High, Killing Low (working title)*
Winding Road Racer (working title)*

Hudson Soft Co., Ltd.
Bomberman
Tengaimakyo series*

Idea Factory Co., Ltd.
Spectral Force (working title)*

Jamsworks Co., Ltd.
• New board game*

Koei Co., Ltd.
Dynasty Warriors (working title)
Gioco di simulazione di ambientazione storica (working title)
Mah-jong (working title)

Konami Computer Entertainment Japan, Inc.
Boktai (working title)

Konami Computer Entertainment Studios, Inc.
Jikkyo Powerful Proyakyu series (working title)*

Konami Computer Entertainment Tokyo, Inc.
Castlevania (working title)
World Soccer Winning Eleven series (working title)

Konami Corporation
Ganbare Goemon (working title)*
Survival Kids (working title)
Vandal Hearts (working title)
Yu-Gi-Oh! Nightmare Troubadour

Konami Digital Entertainment
Dragon Booster (working title)
Frogger 2005 (working title)
WINX (working title)

Majesco
Moonlight Fables
Nanostray
• Più altri tre titoli in lavorazione

Marvelous Interactive Inc.
Harvest Moon for DS
Legend of the River King series
Uruseiyatsura
• Un nuovo RPG

MTO. Co., Ltd.
Minna no Mahjong (working title)
Un gioco di corse (ancora senza titolo)

Namco Limited
New Mr. Driller (working title)
Pac’n Roll (working title)
Pac-Pix (working title)
• Un nuovo RPG (ancora senza titolo)*

Orbital Media
• Quattro titoli in sviluppo,tra i quali un action-platform, un RPG strategico ed un picchiaduro.

Rocket Co., Ltd.
Dobutsujima no Chobigurumi 3 (working title)*

Sammy Corporation
Jissen Pachislot Hisshoho! Hokuto No Ken (simulatore di Pachinko slot)*

SEGA Corporation
Sonic DS (working title)
Feel the Magic (Project Rub) (working title)

Spike Co., Ltd.
Intern Tendo Dokuta

Square Enix Co., Ltd.
• Un nuovo capitolo di Secret of Mana
• Un nuovo capitolo di Slime Morimori Dragon Quest
Dragon Quest Monsters series
Egg Monster Heroes
Final Fantasy Crystal Chronicles series

Summitsoft Corporation
Air Assault 2
Organizer Plus

Sunrise Interactive Inc.
• Un gioco di appuntamenti*

Taito Corporation
Puzzle Bobble series*
Rakugaki Ohkoku series*

Tecmo, Ltd.
Monster Rancher
• Un gioco in lavorazione presso il Team Ninja

Telegames, Inc.
Ultimate Brain Games
Ultimate Card Games
Ultimate Pocket Games

THQ
SpongeBob SquarePants
• Più cinque giochi in sviluppo

Tomy Co., Ltd.
Naruto (working title)*
Zoids (working title)*

Ubisoft Entertainment
Asphalt GT
Rayman
• Più altri titoli in lavorazione, compresi alcuni importanti franchise cinematografici

Vivendi Universal Games
Un titolo basato su Robot

Yuke's Co., Ltd.
Un titolo sportivo*

Inverno caldo sul versante portatili. Un nuovo concorrente, Sony, si affaccia al mercato per dar battaglia alla storica macchina Nintendo: Game Boy. La naturale evoluzione tecnologica, in questo modo ancora più spinta, non poteva permettere alla casa di Kyoto di competere sul mercato senza qualche innovazione e novità. E proprio con la rivelazione del nuovissimo "Nintendo DS" non si può che farle i complimenti sotto questo aspetto. La sigla "DS" come Dual Screen, doppio schermo, ma anche Developer System, ovvero un sistema di sviluppo facile e veloce, "programmer friendly" potremmo dire, che consentirà un rapido sviluppo di nuovi giochi su questa nuova piattaforma portatile.

La sigla "DS" come Dual Screen, doppio schermo, ma anche Developer System, ovvero un sistema di sviluppo facile e veloce

Al giorno d'oggi la quasi totalità delle Software House del mondo sono a lavoro su progetti per NintendoDS. Il rilascio sul mercato di nuovi prodotti legati a questo marchio sarà massiccio, il lancio stesso della console sarà uno dei più supportati della storia videoludica. Volendo fare un parallelismo, DS sta al vecchio Game Boy Advance come il prossimo "Revolution" sta a GameCube: un nuovo modo di concepire i videogiochi. Un nuovo modo di svilupparli e di giocarli. Nuovi sistemi di controllo che aprono le strade a gameplay finora solo immaginati. Attraverso questo speciale andremo alla scoperta del pianeta NintendoDS. La macchina, le sue caratteristiche, i giochi di prossima uscita e curiosità varie ci faranno capire come passeremo molto del nostro futuro tempo libero.

Caratteristiche tecniche e date di lancio mondiali

Date di lancio e prezzi: 21 Novembre 2004 in Nord America ($149.99)
2 Dicembre 2004 in Giappone (15,000 yen)
Primo quarto del 2005 in Europa e Australia

Dimensioni (da chiuso): 148.7 millimetri (larghezza), 84.7 millimetri (lunghezza), 28.9 millimetri (altezza)

Schermo superiore: display da 3 pollici, semitrasparente TFT color LCD con risoluzione pixel di 256 x 192 e .24 mm dot pitch, capace di mostrare 260,000 colori

Touch Screen: le stesse feature dello schermo superiore, ma con in più caratteristiche Touch Screen

Wireless: IEEE 802.11 ed un formato proprietario Nintendo; wireless range da 10 a 30 metri; più giocatori potranno giocare in multiplayer mediante l'utilizzo di una sola Card

Controlli: Touch screen, microfono incorporato per riconoscimento vocale, bottoni A/B/X/Y, control pad, tasti dorsali L/R, Start and Select

Input/Output: slot per le Cards Nintendo DS e Game Boy® Advance, uscita per cuffie stereo e microfono

Altre caratteristiche: Software PictoChat incluso che permette la comunicazione in real time fino a 16 persone, orologio, data, tempo e allarme, software di calibrazione del Touch Screen

CPUs: un processore ARM9 ed un processore ARM7

Audio: Speakers stereo capaci di suono virtual surround

Batteria: Ioni di litio, da 6 a 20 ore di gioco con una ricarica da 4 ore; power-saving sleep mode; alimentatore AC

Lingue: Inglese, Giapponese, Spagnolo, Francese, Tedesco, Italiano

Colori disponibili al lancio: Argento e Nero

Caratteristiche tecniche e date di lancio mondiali


Titoli di lancio giapponesi:
Super Mario 64x4
Chokkan Hitofude
Cool 104 Joker & Setline
Pokémon Dash
Big Concert! Band Brothers
Touch! Made in Wario
Zoo Keeper (Success)
Mahjongg Tournament (Koei)
Kimishine - Feel the Magic (SEGA)
Spike's Tendo Dokuta
The Urbz: Sims in the City (EA)

Titoli di lancio USA:
Super Mario 64x4
Madden NFL 2005 (EA)
Tiger Woods PGA Tour Golf (EA)
The Urbz: Sims in the City (EA)
Spider Man 2 (Activision)
Ping Pals (THQ)
Feel the Magic: XY/XX (SEGA)
Rayman DS (UbiSoft)
Asphalt Urban GT (UbiSoft)
Ridge Racer (Namco)
Mr. Driller: Drill Spirits (Namco)

Caratteristiche tecniche

Doppio schermo: due schermi LCD offrono uno delle maggiori possibilità agli sviluppatori di videogiochi: l'esperienza di gioco vissuta da due diverse prospettive contemporaneamente. Immaginate le possibilità: in un gioco di corse il giocatore potrà ad esempio visualizzare sullo schermo superiore l'inquadratura principale con il cockpit della vettura, e nello schermo inferiore la mappa del tracciato, oppure lo specchietto retrovisore. In un gioco di ruolo sarà possibile avere costantemente sotto controllo le caratteristiche del proprio personaggio e dei nemici. Oppure avere sempre l'inventario a portata di mano (anzi, di pennino). Anche il gameplay potrebbe usufruire del doppio schermo, per esempio offrendo Boss di fine livello molto più grandi di quelli visti finora. Sarà possibile anche giocare con lo schermo superiore mentre altri giocatori comunicheranno con noi sullo schermo inferiore. Ognuno dei due schermi da tre pollici è in grado di riprodurre una grafica in 3D di primo livello, e sono ambedue retroilluminati per giocare in ogni condizione di luminosità

Touch Screen: lo schermo inferiore offrirà caratteristiche mai viste su console portatili: un Touch Screen stile palmare, da controllare sia con le dita che col pennino accluso. Questo consentirà di comandare il proprio personaggio direttamente con le dita, oppure cambiare al volo prospettiva e visuale. Oppure ancora sarà possibile puntare automaticamente in uno sparatutto, senza l'uso del direzionale. Inoltre ogni navigazione all'interno dei menù o degli inventari avverrà automaticamente senza l'uso dei controlli. Durante l'uso del software di chat, nello schermo inferiore sarà visualizzata una tastiera virtuale che consentirà di comporre testo in modo veloce, allo stesso modo di come accade già su telefonini come Motorola Accopli o P800. E' facile capire subito come le possibilità di utilizzo di questo schermo multiuso siano praticamente infinite e faranno viaggiare la fantasia degli sviluppatori. Questo schermo è protetto da una sottile pellicola antigraffio.

Microfono: nel Nintendo DS è incorporato un microfono. Questo significa che in un futuro non remoto i videogiocatori dovranno semplicemente "dire" cosa fare ai personaggi. Interagire direttamente con la voce, oppure il riconoscimento di rumori, suoni e musiche. Qualcosa del genere è già stato sperimentato in passato in giochi come "Seaman" su Sega Dreamcast, ad esempio. Il software di riconoscimento vocale di Nintendo DS è in grado di distinguere ogni tipo di suono, dalla voce, al battito delle mani (intuibili gli usi in campo rhytmin-game). Sarà possibile spostare il proprio personaggio semplicemente "dirigendolo" vocalmente, senza usare altri controlli, oppure in modo che i controlli rimangano liberi per altri utilizzi. Inoltre il microfono apre nuove strade in campo "chat", ad esempio sarà possibile parlare con altri utenti durante una sessione in multiplayer online.

Wireless: chi gioca con Nintendo DS sarà in grado di connettersi con un network wireless fino a 16 giocatori. Nintendo garantisce 10 metri di raggio, ma la distanza coperta sarà tanto più ampia quanto lo permetteranno le condizioni, fino a 30 metri. I due protocolli Wireless di Nintendo DS (IEEE 802.11 ed un protocollo proprietario) assicurano sia grandi prestazioni per i giochi in real time sia un consumo basso di batterie. La tecnologia del DS inoltre è capace di una connessione wireless LAN, che teoricamente potrà permettere ad un numero infinito di giocatori di connettersi ad uno hot spot e poter giocare insieme da ogni parte del mondo.

Wireless Sharing: se il gioco lo permetterà, più utenti potranno giocare in multiplayer, anche se uno solo possiede la Card. I giocatori potranno anche continuare a giocare da soli anche senza la Card inserita, finché la connessione rimarrà attiva.

Strap:Incluso nella confezione, lo "strap" viene fornito per dare una valida alternativa all'uso delle dita (che possono sporcare lo schermo e lasciare impronte). Un laccetto da indossare che termina con una piccola "protesi" di plastica nera, da applicare sopra il pollice, servirà a toccare il touch screen.

3-D: con un processore grafico completamente riscritto per l'occasione, Nintendo DS può riprodurre un rendering altamente performante e superiore a quello di Nintendo64. I giochi potranno arrivare a 60 frames al secondo costanti. Il processore grafico è capace di eseguire effetti come fogging, trasparenze, cel shading.

Sonoro: un audio a 16 canali permette un'esperienza di gioco appagante come non mai su una console portatile. Sarà possibile parlare durante il gioco, senza nessuna interruzione audio. Nintendo DS è capace di riprodurre la musica con un Virtual Surround. E' presente anche un'uscita per le cuffie stereo.

Batterie ed alimentazione: le batterie agli ioni di litio sono ricaricabili e la macchina è studiata per apportare un bassissimo consumo energetico. Sono presenti le funzioni di Sleep Mode (già vista in alcuni giochi per GBA, come Golden Sun) e di Standby. Durante lo sleep mode i giocatori potranno fare un resume veloce in qualsiasi momento lo vogliano, e se durante questa funzione di pausa riceveranno qualche messaggio proveniente da altri utenti, il DS si accenderà da solo.

Processore: l'unità di calcolo viaggia con due processori, un ARM 7 a 33Mhz (il medesimo processore del GBA, che però è cloccato a 16,8Mhz) e un ARM 9 da 67Mhz. L'ARM 7 verrà utilizzato per lo schermo tattile e per garantire la retrocompatibilità con il software GBA. La console disporrà di 4 mega di memoria RAM di sistema, 32K di RAM dedicata ai processori e 656K di VRAM. Forte importanza verrà data alla grafica tridimensionale: il DS sarà in grado di visualizzare su schermo 120.000 poligoni al secondo circa.

Storaggio: le Card dei giochi DS sono molto piccole e compatte, utilizzano un nuovo sistema di produzione di memoria su semiconduttori che permette costi molto bassi, tempi di fabbricazione molto veloci ed una capacità di storaggio di più di un gigabit.

Doppio slot: Nintendo DS permette di poter usufruire di tutta la ludoteca di Game Boy Advance grazie ad un altro slot inserito posteriormente. Questo permetterà agli sviluppatori di inventare nuovi metodi di connessione tra i giochi GBA e DS, inoltre la porta per i giochi GBA, secondo recenti dichiarazioni, potrà in futuro essere usata per espandere l'hardware, aggiungere add-on ed ancora altro.

Analizzando Nintendo DS

1) Lo schermo del Nintendo DS
2) Speaker con sonoro stereo
3) Pulsante d'accensione
4) Pulsanti di controllo(A, B, X, Y, L, R, Start e Select)
5) Microfono per l'input audio (voce, battito delle mani, ecc)
6) Controllo del volume
7) Slot per cartucce GBA (I giochi di Game Boy e Game Boy Color non funzioneranno)
8) Luce che indica la ricarica
9) Luce che indica lo stato della batteria
10) Jack per cuffie
11) Ingresso per alimentazione
12) Slot per le cards DS
13) Aggancio per il laccio
14) Spazio di alloggiamento per il pennino

Ecco nel dettaglio l'immagine dell'adattatore per la ricarica delle batterie al litio di Nintendo DS. Nella seguente foto si nota l'ingresso per la corrente a 110 giapponese. La console in vendita in Europa sarà ovviamente dotata di una spina a due poli italiana.

Analizzando Nintendo DS

Questo è il laccetto per portare Nintendo DS con sé, chiamato inizialmente "Wrist strap" e adesso ribattezzato negli USA come "Thumb strap". E va ovviamente attaccato all'apposito foro posto sul retro della Console. Alla fine dello strap c'è un pezzetto di plastica nera, circolare, da applicare al pollice per toccare lo schermo di NintendoDS col dito in alternativa al pennino.

Analizzando Nintendo DS

Il dettaglio del pennino che servirà ad utilizzare al meglio il Touch Screen dello schermo inferiore di Nintendo DS. Molto simile a quello dei comuni computer palmari o dei telefonini di nuova generazione.

Analizzando Nintendo DS

Ecco l'immagine di una card per i giochi del DS. Conterrà più di un gigabit di informazioni ed è fabbricata con nuove tecnologie di miniaturizzazione made in Nintendo.

Analizzando Nintendo DS

Di seguito, il pack ufficiale di debutto negli Stati Uniti. Molto accattivante il pack, sul quale si nota chiaramente un artwork di Metroid Hunters, del quale sarà presente una Demo in omaggio insieme alla Console.

Analizzando Nintendo DS

Questi sono invece i primi screenshot del menù dei due schermi di NintendoDS:

La concorrenza: Sony PSP

Dopo aver fiutato i possibili guadagni del mercato handheld, finora dominato (monopolizzato) da Nintendo, Sony ha deciso di buttarsi a capofitto nella produzione e nella commercializzazione della propria macchina portatile. Da tempo considerata un grosso punto interrogativo, in quanto sconosciuto era rimasto il suo prezzo e la sua data di lancio, PSP non era mai stata temuta come diretta concorrente di Nintendo DS, piuttosto come console multimediale di fascia medio-alta, accessibile a pochi (ovvero gli appassionati). Le ultime dichiarazioni ufficiali di Sony, però, rimettono in carreggiata alla grande PSP, che uscirà al pubblico con ad un prezzo temibilmente vicino a quello di Nintendo: 20.000 yen, ovvero circa 150 euro (contro i 15.000 del DS). Laddove Nintendo punta sull'interattività e sul ruolo del doppio schermo, Sony si butta sulla qualità del visore PSP, veramente impressionante per risoluzione, grandezza e brillantezza (4.3 pollici).

...Il punto di forza del DS è il software innovativo, piuttosto che la potenza bruta...

La concorrenza: Sony PSP

E' anche vero che il punto di forza del DS è il software innovativo, piuttosto che la potenza bruta. In questo senso la vera differenza la faranno i giochi, che al momento appaiono molto più vari ed appetibili sul piccolo Nintendo. Come GameCube, DS sarà una console pensata e concepita esclusivamente per il divertimento videoludico. Il concorrente di Sony sarà invece una piccola macchina multimediale sulla scia della sorella maggiore PS2: film, videogiochi e musica in una sola macchina. PSP si troverà in tutti i negozi nipponici il 15 Dicembre, ovvero appena pochi giorni dopo il lancio ufficiale del DS. Per quanto riguarda l'Europa, Sony pensa di lanciarla nel primo trimestre del prossimo anno.

La concorrenza: Nokia N-Gage QD

Dopo l'iniziale primo passo falso fatto con N-Gage, Nokia ha saputo correggere la mira con la produzione del modello QD, più piccolo, economico e focalizzato esclusivamente sui giochi, avendogli tolto lettore mp3 e radio. Nokia ha sempre fatto sul serio, si è capito da subito. Le martellanti campagne pubblicitarie sui maggiori canali televisivi italiani non hanno però sortito l'effetto sperato, e N-Gage è rimasto sempre un prodotto di nicchia, un ibrido cellulare-palmare mai ben visto dai più. La quantità e la qualità dei giochi in uscita fa ben sperare gli attuali possessori di questa console.

Storico punto a sfavore del QD è il piccolo schermo troppo "verticale" e scomodo, ovvero proprio l'aspetto sul quale le concorrenti puntano molto

La concorrenza: Nokia N-Gage QD

Un episodio della saga di Elder Scrolls, dei buoni giochi in esclusiva ed il supporto massiccio di case storiche come Sega ed Electronic Arts donano un decoroso supporto al piccolo QD. Nokia ha puntato molto dell'appeal di N-Gage sul fattore multiplayer, che tramite un protocollo bluetooth permette ai videogiocatori sfide dal vivo senza fili ed online su Nokia Arena, piattaforma molto simile all'Xbox Live! di Microsoft. Storico punto a sfavore del QD è il piccolo schermo troppo "verticale" e scomodo, ovvero proprio l'aspetto sul quale le concorrenti puntano molto, Sony con il suo scintillante schermo a 16/9, Nintendo con addirittura 2 schermi dei quali uno touch screen. Nokia ha saputo imparare dagli errori commessi in passato, ed i capitali a disposizione le possono permettere di tornare in carreggiata alla grande, correggendo ancora un po' il tiro.

La concorrenza: Nokia N-Gage QD

Gizmondo Tiger
Tecnicamente devastante, la nuova console targata Tiger avrebbe tutte le carte in regola per sbaragliare tecnicamente la concorrenza, PSP incluso. Si avvale di un processore centrale Samsung che viaggia a ben 400MhZ e di una scheda grafica Nvidia a 128 bit. Microsoft Game Studios e Rare hanno già dato il loro appoggio con 3 giochi al lancio, tra i quali Age of Empires. Altre note Software house stanno dando ogni giorno che passa la loro fiducia a Gizmondo.

Tecnicamente devastante, la nuova console targata Tiger avrebbe tutte le carte in regola per sbaragliare tecnicamente la concorrenza, PSP incluso

La concorrenza: Nokia N-Gage QD

Pronti per il lancio anche Conflict Vietnam, Richard Burns Rally, The Great Escape, Desert Storm 2 e molti altri. La console punta molto sul sistema integrato GPS, sul gioco online tramite Bluetooth e sulla vasta gamma di accessori correlati come fotocamera integrata, lettore mp3 e video Mpeg4. Da tenere sott'occhio costantemente il sito ufficiale Gizmondo.com, mentre queste sono le impressionanti specifiche tecniche di questo handheld che parte come outsider ma che potrebbe riservare grosse sorprese:

La concorrenza: Nokia N-Gage QD

TFT screen ~ 240 x 320 pixels
Processore 400 Mhz ARM9 di Samsung
128-bit 3D Acceleratore Grafico di Nvidia
GPS tracking e mapping
MP3 e MIDI Playback
Speaker stereo (con cuffie in dotazione)
Windows Media Player 9
Riproduzione MPEG 4 video
JPEG camera
Lettore SD flash card
Mini-USB client
Bluetooth di classe 2 per il gioco multiplayer
SIM card
Batteria al litio intercambiabile
Suonerie polifoniche
GSM tri-band e GPRS
WAP 2.0
Invio e ricezione di MMS e SMS

La campagna pubblicitaria di Nintendo DS

DS sta godendo in questi giorni, sia negli USA che nella terra del Sol Levante, di un supporto pubblicitario mai visto per una console Nintendo. I messaggi che questa campagna veicola, ed i mezzi tramite i quali sono stati diffusi fanno capire che la casa di Kyoto è intenzionata a diffondere il marchio DS tra tutte le fasce d'età, con un occhio di riguardo a quella adulta. E chi conosce la popolare casa di Mario sa quanto ciò possa rappresentare una novità, soprattutto dopo che essa ha legato indissolubilmente il brand "Game Boy" alla parola "giocattolo", da avere a tutti i costi per ogni bambino.

La campagna pubblicitaria di Nintendo DS

Se con il nuovo design del vecchio Game Boy Advance, l'ultima incarnazione SP dalle forme meno arrotondate, più piccolo e dotato di una chiusura a conchiglia che tanto piace alla generazione dei telefonini cellulari, strizzava l'occhio al mondo giovanile e non più fanciullesco, con Nintendo DS la voglia di sfondare in una fascia di pubblico ancora più ampia è palpabile, ed anche comprensibile vista la concorrenza che si muove sugli stessi binari. Diamo insieme una rapida occhiata a ciò che la grande N ha combinato in giro per il mondo per far conoscere al grande pubblico il suo futuro portatile, attraverso le due principali campagne marketing, quella Giapponese e quella Americana, in attesa dello sbarco anche nel vecchio continente!

Nintendo World Touch! DS
Nintendo girovagherà per le maggiori città Nipponiche con uno Show che permetterà a tutti i partecipanti di mettere le proprie avide manine, gratuitamente, su tutti i prossimi titoli in uscita per DS, ma anche Game Boy Advance e GameCube per un totale di 90 giochi. Nintendo World Touch! DS attraverserà il paese da occidente verso oriente, partendo dalla prefettura di Nagoya il 3 Novembre, per spostarsi a Osaka il 7 Novembre, a Tokyo il 13 e 14, a Sapporo il 23 e infine a Fukuoka il 28. Lo show sarà aperto dalle 9 alle 16, scontato il nostro invito a partecipare, nel caso vi trovaste nei paraggi.

Vietato toccare? Non per Nintendo! Touching is good

E' il nome della chiaramente provocatoria campagna di lancio statunitense del Nintendo DS. Quante volte nella vita ci siamo sentiti rimproverare che "non si può toccare"? Infinite... Non si tocca in terra perché è sporco. Non si tocca la marmellata con le mani. Non si tocca, non si tocca, non si tocca...
Le cose più buone non vanno toccate, ed è un peccato: Nintendo ribalta questa antica cultura proponendo il suo motto "Touching is good!", letteralmente "toccare va bene, toccare è bello". Chiaramente allusivo, fa leva sui più ancestrali desideri umani, quelli di interazione. E contemporaneamente promuove la feature più ispirata della sua nuova macchina, ovvero la possibilità di essere controllata tramite touch screen.

Le cose più buone non vanno toccate, ed è un peccato: Nintendo ribalta questa antica cultura proponendo il suo motto "Touching is good!"

Vietato toccare? Non per Nintendo! Touching is good

Le pubblicità USA si dipanano dagli schermi TV, tramite 3 spot creati ad hoc, passando per la cartellonistica, fino a più di 5000 schermi cinematografici. Massiccia la presenza su riviste specializzate ed internet, inoltre. Sono stati coinvolti i canali Tv più seguiti dai ragazzi di un target compreso dai 14 ai 24 anni, ovvero MTV ed altri canali musicali. I tre spot tv, della durata di 30 secondi, mostrano una cornice completamente nera che lascia intravedere due schermi blu accesi. Durante quest'immagine statica, una suadente voce femminile incoraggerà il pubblico seduto a casa a "toccare", a muoversi, a fare qualcosa... finché lo spot non termina, lasciando un discreto sentimento di "insoddisfazione" e di curiosità.

Vietato toccare? Non per Nintendo! Touching is good

“La campagna di lancio per Nintendo DS delinea un nuovo approccio per Nintendo” dice George Harrison, vice presidente e capo del marketing di Nintendo of America. “Abbiamo pensato che una macchina innovativa e diversa come Nintendo DS dovesse essere supportata da un'altrettanto innovativa e provocatoria campagna di marketing." E di certo, stavolta non si possono non notare gli sforzi fatti in questo senso... Perrin Kaplan, responsabile del marketing DS, aggiunge: "Toccare è bello. Adesso siete cresciuti, quindi interpretatela come volete!"
Nello specifico, ecco cosa dice la gentil donzella protagonista della cartellonistica che vedete raffigurata sopra:

Lei dice... "Due è meglio di uno solo"
DS ha due schermi. Raddoppia l'azione con due schermi LCD retroilluminati che riproducono un'incredibile grafica 3D.

Lei dice... "Amo gli uomini con un tocco sensibile e delicato"
DS utilizza una tecnologia touch screen. Utilizza la pennina inclusa, oppure direttamente le tue dita per manipolare i giochi in un modo che non avevi mai immaginato.

Lei dice... "Se ascolti, ti dirò cosa mi piace"
DS utilizza una tecnologia di riconoscimento vocale. Parla direttamente con i giochi e dì loro cosa fare, tutto ciò è possibile tramite il microfono incorporato.

Lei dice... "Non importa se sei giovane o vecchio..."
DS è retrocompatibile con tutti i giochi GBA. Old school? New school? La scelta è tua.

Lei dice... "Voglio sentire una connessione anche quando siamo distanti"
DS è fatto per giocare in wireless. Fino a 16 giocatori via Wireless, ed ancora di più con il WiFi!

Lei dice... "Credici o no, qualcosa di più piccolo è migliore!"
DS è compatto. Tutte queste funzioni sono dentro una singola macchina che puoi portare con te ovunque, così da essere sempre pronto a giocare con i tuoi giochi preferiti, sempre, dappertutto.

Reggie Fils-Aime presenta i titoli di lancio DS! La conferenza del 7 Ottobre.

Sono circa le 9:30 del mattino al Seattle Grand Hyatt quando Reggie Fils-Aime, Vice presidente marketing di Nintendo of America, fa il suo ingresso nella sala. Motivo dell'incontro: presentazione ufficiale di Nintendo DS negli Stati Uniti, e dimostrazione di quelli che saranno i primi giochi ad arrivare sul mercato. Il suo è un lungo discorso introduttivo, una "road map" come da lui stesso definita, per il futuro dei videogames. "Puntando tutto sulla grafica, saremmo ad un punto morto", dichiara strizzando l'occhio a PSP. "Nintendo DS offre a sviluppatori e giocatori nuove strade, nuovi modi di intendere i videogiochi e un divertimento fresco, è qualcosa di veramente nuovo". Reggie dichiara che Nintendo riverserà sul suolo Americano un milione di console per il lancio, ma è ottimista: non basteranno, aggiunge. In questi giorni le prevendite di GameStop sono state fermate per insufficienza di pezzi. Nintendo farà uscire DS, negli USA, con 12 titoli. Reggie rimarca la retrocompatibilità con GBA, che rende disponibili circa 600 giochi da subito; è esplosivo, torna ai fasti dell'E3 LosAngelino, dichiara al pubblico che i giochi per Nintendo DS in sviluppo sono arrivati alla ragguardevole cifra di 124, dei quali ben 20 da parte di Nintendo. Mentre Reggie parla, sul megaschermo dietro di lui scorrono immagini, vediamo i giochi presentati nel dettaglio:

Reggie dichiara che Nintendo riverserà sul suolo Americano un milione di console per il lancio, ma è ottimista: non basteranno, aggiunge.

Reggie Fils-Aime presenta i titoli di lancio DS! La conferenza del 7 Ottobre.


Metroid Prime Hunters: First Hunt
Sono apparsi subito chiari i miglioramenti che ha avuto questo gioco dalla sua prima apparizione all'E3 di Los Angeles, ovvero la versione testata direttamente da Multiplayer nei panni di Mauro "Skyrise" Fanelli (e della quale potete trovare un commento proprio qualche paragrafo indietro). La grafica è migliorata molto, è bello vedere un piccolo "Metroid Prime" girare su quegli schermi portatili. I nemici visualizzati sono aumentati, sono aumentati in generale gli oggetti e le rifiniture dei livelli, adesso Metroid Prime Hunters è veramente completo. Nota positiva: l'ostico controllo con la pennina messo in evidenza prima dell'estate è scomparso, lasciando il posto ad una comoda modalità "mouse": lo schermo inferiore sarà infatti usato proprio come su un PC si utilizza un mouse per il puntamento negli FPS, mentre con il direzionale ci si sposterà. Il grilletto L servirà per sparare. Piccolo gioiello.

Reggie Fils-Aime presenta i titoli di lancio DS! La conferenza del 7 Ottobre.

Spider Man 2
Reggie, forse in un eccesso di euforia stile E3, lo definisce come il suo gioco di lancio preferito. Sviluppato da Activision e Vicarious Vision, già prolifici autori su GBA con la serie di Tony Hawk e molti altri giochi, si presenta come un action game in linea con la versione GBA, piuttosto che con lo stile "vai dove vuoi" visto su console. Spider Man 2 è probabilmente la cosa graficamente più massiccia che si sia vista su Nintendo DS. D'altra parte i programmatori sono gli stessi che portarono per la prima volta i poligoni sul GBA... Lo stile di gioco è action-platform 2d con una grafica in 3d. Proprio come Viewtiful Joe, per interderci. Il sistema di controllo attinge dal touch screen continuamente: ad esempio dovremo disinnescare delle bombe toccando direttamente i fili giust da tagliare: da brividi!

Reggie Fils-Aime presenta i titoli di lancio DS! La conferenza del 7 Ottobre.

Feel the Magic: XY/XX
Altrimenti conosciuto nella terra del Sol Levante come "Kimi no Tame Nara Shineru", è uno dei giochi più attesi per Nintendo DS, combattendo anche franchise blasonati come Mario64 e Metroid. Si tratta di un classico "simulatore di appuntamenti" in pieno stile nipponico, che vede il solito protagonista innamorarsi follemente di una stupenda ragazza, e ovviamente lo scopo del gioco sarà conquistarla. Dove sta la novità? Beh, indovinate a cosa servirà il touch screen... La presenza di tale sistema di controllo ha permesso al Sonic Team di inventarsi modalità di gioco potenzialmente devastanti: ad esempio, a un certo punto dovrete liberare la vostra dolce metà dall'attacco di decine di scorpioni (!) tramite pennino, ma attenzione a non sfregare troppo forte o a toccare punti "sensibili"...

Reggie Fils-Aime presenta i titoli di lancio DS! La conferenza del 7 Ottobre.


Animal Crossing DS
Viste le ultime foto pubblicate in rete, pare ormai certo che la versione DS di Animal Crossing non sarà un mero remake della versione Nintendo64/Cubo. La versione a 64 bit godeva del supporto di uno speciale microfono fornito in bundle insieme al gioco, e rappresentò uno dei primi esperimenti nel riconoscimento vocale. Chissà che anche questo Animal Crossing DS non tornerà a sfruttare questa interessante caratteristica, proprio grazie al microfono incorporato... A proposito di innovazioni, si potrà usare il pennino ed il touch screen per disegnare i propri abiti direttamente sullo schermo, e non più con il fastidioso analogico del pad per console. Inoltre la penna ci servirà al momento di scrivere le nostre lettere: sullo schermo inferiore comparirà una comoda testiera virtuale.

Reggie Fils-Aime presenta i titoli di lancio DS! La conferenza del 7 Ottobre.

Mario Kart DS
Uno dei giochi più attesi per Nintendo DS. Ogni console della grande N ha una sua versione di Mario Kart, solitamente disponibile vicino al lancio della macchina. E' anche vero che ogni Mario Kart ha una propria giocabilità ed ognuno è differente: come sfrutterà questo nuovo capitolo le caratteristiche di Nintendo DS? Quello che ci è dato sapere per adesso è che uno schermo sarà utilizzato per la visuale principale, mentre l'altro funzionerà per guardare la mappa del tracciato. Scontate le funzionalità in multiplayer wireless.

Reggie Fils-Aime presenta i titoli di lancio DS! La conferenza del 7 Ottobre.

Madden NFL DS
Come ogni buon lancio americano che si rispetti, ci dev'essere un titolo basato sul Football. Se poi questo titolo arriva da Electronic Arts e si chiama "Madden", capirete come questo genere di giochi calamitino l'attenzione del popolo Yankee, e quanto siano importati per la vita commerciale della piattaforma ospitante. La versione DS di Madden assomiglia molto a quella già vista su Nintendo64, ma con una risoluzione e nitidezza maggiore. Certo, i poligoni non sono moltissimi, i personaggi sono un po' rozzi e blocchettosi, ma la fluidità delle animazioni è degna delle recenti produzioni a 128 bit. Lo schermo sensibile al tocco sarà destinato alla selezione delle tattiche di gara, finalmente in tempo reale, senza intervalli che spezzino di continuo la partita come in tutti i giochi di Football Americano visti nella storia videoludica.

Reggie Fils-Aime presenta i titoli di lancio DS! La conferenza del 7 Ottobre.

The URBZ: Sims in the City
Quello che si può tranquillamente definire un "Touch screen porting": termine ambiguo che cela sì nuove funzionalità aggiunte, ma d'altro canto anche il sapore di deja-vu di un gioco già rivisto e rigiocato. In questo caso la versione GBA è stata presa e spostata di peso su Nintendo DS, aggiungendo elementi Touch screen. E questo non vuol dire affatto che si tratti di un gioco malvagio, ma solo che chi ha già comprato URBZ per la sorellina portatile del DS, il GBA, è tenuto a starne alla larga. Simpatici gli elementi touch: alcuni ricordano molto Animal Crossing, come la possibilità di eseguire dipinti personalmente con la pennina, ed appendere i quadri in casa.

Reggie Fils-Aime presenta i titoli di lancio DS! La conferenza del 7 Ottobre.

Pikachu
Ogni console Nintendo ne ha uno: si tratta dei Pokèmon e del loro baluardo Pikachu!
La demo presentata vedeva per l'appunto Pikachu come protagonista assoluto del gioco, ambientato all'interno di un parco diverimenti. Il nostro mostriciattolo giallo, proprio come fosse un animaletto domestico, è libero di scorrazzarvi all'interno. Le funzionalità 3D e Touch Screen del DS sono ben ottimizzate: il motore grafico è solido ed ottimo, mentre la pennina sarà utilizzata ogni qualvolta che ci troveremo ad affrontare qualche minigioco: suonare la chitarra, pescare, disegnare o giocare con la palla. Tutto è interattivo, e molto divertente da eseguire direttamente con le proprie mani.

Altri titoli annunciati


Ridge Racer DS
Il popolare Ridge Racer, dopo l'apparizione su Nintendo64, torna su una console Nintendo con un capitolo inedito della serie, e gli sviluppatori sono proprio gli stessi che diedero vita a RR64, ovvero lo studio Nintendo Software Technology. Il touch del DS offre ai giocatori un'esperienza videoludica nuova: sullo schermo inferiore apparirà il volante della vettura comandata, che si guiderà proprio "mettendo le mani sul volante" virtuale visualizzato sullo schermo. RRDS supporta il multiplayer wireless con una sola cartuccia, e con i suoi 20 tracciati ripresi dai vecchi RR (Ridge Racer Revolution compreso), promette di fare faville. Il framerate è piantato sui 30fps, e globalmente la grafica fa un buonissimo effetto. Il sistema di controllo con il Touch è sensibilmente migliorato dalle prime apparizioni del gioco, e si dimostra finalmente domabile e godibile.

Altri titoli annunciati

Touch! Kirby's Magic Paintbrush
Poteva mancare il tenero batuffolo rosa? Ultimo all'appello, dopo Mario, Peach, Wario, Yoshi e compagnia bella, ecco l'ultima mascotte della grande N ad apparire su Nintendo DS, ed ecco finalmente svelato il nuovo titolo di HAL Laboratory, già autori di Kirby per N64, il racing su GameCube e la recente apparizione su GBA, oltre che del gioco tuttora più venduto su GameCube, Super Smash Bros. Melee. Al momento è forse il gioco per DS che sfrutta in modo più geniale il touch screen: si tratta di un classico platform in stile Nintendo, ma saremo chiamati a manovrare il nostro personaggio interamente con la pennina. Ma la cosa più bella è che potremo disegnare direttamente sullo schermo muri, piattaforme, arcobaleni, scale, per far avanzare Kirby nel livello e fargli raggiungere il traguardo finale. Il primo platform col fondale interattivo!

Altri titoli annunciati

Another
Mostrato per la prima volta a Nagoya durante il Nintendo DS Tour, Another è un'interessante avventura proposta dagli stessi sviluppatori che stanno dietro a "Glass Rose" per PlayStation 2. L'avventura prende piede mentre il vostro personaggio, Ashley, si sta recando a trovare il padre, invischiato in qualche brutto guaio, su un'isola sperduta. Another fa ampio uso del doppio schermo: quello inferiore sarà dedicato alla visuale di gioco principale, mentre quello sopra visualizzerà dei "close up" dell'ambiente circostante, ovvero particolari importanti, pagine di libri da leggere, ma anche i personaggi durante i dialoghi. Ashley si sposterà sia tramite il direzionale che con il pennino, lasciando libera la decisione al giocatore. Molto bello il character design ed il motore grafico 3D che muove il gioco con continue zoomate e spostamenti di telecamera.

Altri titoli annunciati

Advance Wars DS
La serie strategica che ha spopolato anche in occidente questa generazione torna su DS sfruttandone tutte le caratteristiche: innanzitutto il touch screen che fornirà un controlo più comodo e intuitivo, mentre i due schermi saranno usati il superiore per mostrare le battaglie aeree, quello inferiore per quelle terrestri e marine. Non mancheranno nuove modalità di gioco e una feature inedita: il "General Tag", grazie al quale potremo "switchare" tra due generali nel bel mezzo della battaglia, cambiando di conseguenza le caratteristiche del nostro esercito.

Altri titoli annunciati

Jam with the Band
Jam With The Band è uno di quei giochi "Beat Mania" style dove saremo chiamati a premere furiosamente pulsanti per stare al ritmo delle canzoni che scorreranno sullo schermo. Mentre la musica scorrerà sullo schermo superiore dovremo premere i tasti a tempo, e così facendo dalle piccole casse del DS fuoriusciranno piacevoli melodie. Al contrario, sbagliando, provocheremo disdicevoli rumoracci. JamWTB supporta il multiplayer in wireless per sfide multiplayer oppure per una innovativa modalità cooperativa, dove ognuno sarà chiamato a suonare il proprio strumento all'interno della stessa canzone. In questo caso saranno necessari coordinazione tra tutti i partecipanti e tanto sano affiatamento, esattamente quello che dovrebbe avere una vera Band! In Giappone, non a caso, il gioco è stato presentato come "Band Brothers".

Altri titoli annunciati

Yoshi's Touch & Go
Una delle prime demo mostrate all'E3 scorso vedeva come protagonista Yoshi accompagnato da Baby Mario, si chiamava Baloon Trip. Quello stesso titolo è stato affinato nel gameplay ed ha preso il nome di Yoshi: Touch and Go. Scopo del gioco è far atterrare uno dei personaggi sano e salvo attraverso una lunga planata che parte dallo schermo superiore, fino a quello sottostante. Compito del giocatore sarà letteralmente quello di disegnare nuvole per "guidare" il personaggio all'interno dei livelli. Sono presenti anche numerosi nemici, e sarà necessario renderli inoffensivi creando un baloon intorno ad essi in pieno stile Bubble Bobble. Una volta atterrati il gioco torna ad essere un platform a scorrimento nello schermo basso, ma durante l'azione sarà necessario guidare Yoshi (o Baby Mario) in quello superiore per raccogliere bonus o stelline, ad esempio.

Altri titoli annunciati

Asphalt: Urban GT
Ci troviamo di fronte ad un racing game sviluppato dallo studio Gameloft di UbiSoft che offre più di 20 licenze automobilistiche, tra le quali note case come Lamborghini, Jaguar, Hummer, Volkswagen, Audi. I tracciati disponibili sono ispirati a vere città quali New York, Parigi, Miami ed altre. Il motore grafico 3D si rivela molto sviluppato ed offre un framerate a 30fps costanti con un discreto livello di dettaglio su schermo. Quello inferiore è destinato alle mappe dei tracciati, ai menu e ad ospitare le strategie di gioco. Asphalt Urban GT è dotato di una modalità multiplayer in wireless fino ad 8 giocatori, una modalità "single race", Championship, ed inseguimento di polizia.

Altri titoli annunciati

Rayman DS
Dopo Urban GT, un altro gioco made in UbiSoft: questa volta è il momento della mascotte, Rayman! Da ormai molti anni ogni console sul mercato dispone della propria bella versione di questo ormai popolarissimo platform, e non poteva ovviamente mancare la sua apparizione sul DS. Al momento l'unica feature originale parrebbe essere la possibilità di modificare l'angolo di visuale a piacimento direttamente con le dita, agendo sul touch dello schermo inferiore.

Altri titoli annunciati

Puppy Times
Precedentemente conosciuto come Nintendogs, ecco arrivare "Puppy Times", uno dei giochi per DS che più sfrutta il microfono incorporato. In questo simpatico "tamagotchi" per DS ci troveremo ad allevare 3 piccoli cuccioli di animali impartendogli comandi direttamente con la nostra voce. Come in ogni simulatore di allevamento che si rispetti, sarà possibile sfamare le nostre care bestioline, farle giocare, comprargli delle cucce sempre più confortevoli e farli star bene. Lo schermo inferiore ospiterà i nostri cagnolini (perché di canidi si tratta), mentre in quello superiore sarà possibile visualizzare il loro stato e condizioni, gli oggetti disponibili, i comandi ed i menu. Il gioco, nato in Giappone, è per ora relegato a quel mercato solamente, ma non si esclude una possibile pubblicazione anche in occidente.

Altri titoli annunciati

Harvest Moon DS
Natsume ripropone il suo più popolare franchise anche su NintendoDS. Se dopo aver giocato Harvest Moon su Game Boy l'avete fatto anche su Nintendo64, e successivamente su GameCube e GBA, probabilmente vi sarete stancati della solita formula di RPG agreste. Ovviamente la versione DS avrà dalla sua particolarità e modalità geniali e innovative, però. Lo schermo superiore sarà quello di gioco, mentre quello sottostante ospiterà le schermate di dialogo, i menu, i suggerimenti e tutto il resto. Ovviamente sarà utilizzato il pennino per navigare all'interno di esso. Il fulcro del gioco, poi, è lo stesso: una riproduzione della vita da contadino, un perfetto simulatore di bucolica vita contadina, con problematiche annesse. Dover mungere le mucche, coltivare i campi, vendere al mercato e mantenere tutta l'allegra famigliola.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Altri titoli annunciati

Super Princess Peach
Dell'ultima ora sono le notizie che vogliono molti altri titoli first party Nintendo attualmente in lavorazione. Tra questi, un platform interamente dedicato alla Principessa Peach (qui sotto le prime foto disponibili). Per la prima volta nel regno dei Funghi sarà Mario ad essere rapito e spetterà a Peach doverlo andare a salvare. Gli unici elementi del gameplay finora svelati da Nintendo sono l'utilizzo del Kassaa, lo speciale ombrello in dotazione alla principessa che le servirà a raggiungere punti del livello altrimenti inesplorabili ed irraggiungibili, nonché a malmenare i nemici, ed il ruolo svolto dall'umore stesso di Peach, controllabile costantemente sul secondo schermo attraverso le sue espressioni facciali.

Le notizie dell'ultima ora

Sull'ultimo numero della famosa rivista mensile Edge sono stati riportati alcuni commenti indiscreti, da parte di addetti ai lavori, riguardo a Nintendo DS. Prendiamo queste ultime notizie come rumors, ovvero voci non confermate, anche se molte di esse risulterebbero molto plausibili. Ecco le ultimissime indiscrezioni:

  • Diverse società sono riuscite a collegare contemporaneamente ben 32 Nintendo DS, quando nelle dichiarazioni ufficiali di Nintendo si parlava della possibilità di linkare al massimo 16 console tra loro
  • Grazie al supporto wi-fi diverse compagnie stanno sviluppando browser per navigare su internet
  • Nintendo in prima persona sta lavorando su un sistema di chat vocale tramite wireless
  • Bandai è riuscita a collegare il Nintendo DS al PC
  • Square-Enix sta valutando seriamente l'ipotesi di portare il suo servizio di gioco online PlayOnline su Nintendo DS

La tecnologia di Nintendo DS: i precedenti

Nintendo DS è un incredibile concentrato di innovazioni e tecnologia. Innovazioni legate al mondo dei videogiochi, che saranno sicuramente sfruttate al servizio della ricerca di nuovi gameplay, nuove meccaniche di gioco e un nuovo concetto di level design. Precisamente Nintendo DS è letteralmente un "contenitore" di tecnologia, di innovazioni già scoperte ed utilizzate in passato, ma mai in modo così sinergico.

Nintendo DS è letteralmente un "contenitore" di tecnologia, di innovazioni già scoperte ed utilizzate in passato, ma mai in modo così sinergico

La tecnologia di Nintendo DS: i precedenti

Molte delle caratteristiche lette nella scheda tecnica del nuovo handheld Nintendo sono già state apprezzate negli anni scorsi, anche se per applicazioni diverse, in modi diversi ed in tempi diversi: vediamo quali sono state le fonti di ispirazione per i tecnici dei laboratori di ricerca e sviluppo Nintendo.

I Computer e cellulari Palmari
Ormai da molti anni ogni PDA, ed alcuni modelli di cellulari palmari (tra tutti il Motorola Accompli ed il P800 di Sony), sono dotati di uno schermo sensibile al tocco ed una piccola pennina di plastica. Tramite le recenti tecnologie microjava sono nati, su queste piattaforme, numerosi videogiochi ed applicazioni. Molte software house giapponesi stanno sviluppando titoli sulle piattaforme PDA, Sega in primis che ha aperto addirittura una succursale chimata "Sega Mobile", dedicata a questo scopo. Tra i più grandi produttori troviamo anche Taito e Capcom che stanno sfornando piacchiaduro e sparatutto in modo massiccio per i cellulari giapponesi di nuova generazione. Uno dei primi giochi a sfruttare il touch screen è stato il fortunato Pac-Man della Namco, nel quale eravamo chiamati a comandare la direzione proprio tramite il tocco diretto delle dita sullo schermo.

La tecnologia di Nintendo DS: i precedenti

Nintendo Game&Watch
Gli appassionati non dimenticheranno certamente i gloriosi e spassosi "Game&Watch", prima generazione di videogiochi portatili made in Nintendo. Tra i vari modelli di Game&Watch figuravano, guarda un po', proprio quelli a doppio schermo, posizionati uno sopra l'altro, nei quali i livelli di gioco trovavano la continuità. Per la serie "double screen" uscirono titoli memorabili come Zelda, Mario Bros, Donkey Kong, Donkey Kong JR, Mickey and Donald, Oilpanic e Pinball. Ormai oggetti di culto e collezionismo, sono di difficile reperibilità.

La tecnologia di Nintendo DS: i precedenti

Microfono e ricognizione vocale
Già durante la passata generazione di console, qualcuno aveva sperimentato l'utilizzo di un microfono legato ai videogiochi. Ed indovinate chi? Ma Nintendo! Molti anni prima di Singstar, moltissimi anni prima di Mario Party 6 (di prossima uscita su GameCube, sarà il suo primo gioco a ricognizione vocale), su quella perla di Nintendo64 girava un certo "Dobutsu no Mori Plus" che altri non era che Animal Forest (Crossing in occidente) con allegato un microfono in omaggio che veniva utilizzato per comunicare con gli abitanti del villaggio. Qualche anno dopo fu Sega, con il suo divertentissimo Seaman, a sperimentare in modo più convincente il microfono. Attraverso esso dovevamo impartire ordini e comunicare con il nostro buffo pesce dalla faccia di uomo racchiuso nel suo acquario. Intrigante il modo nel quale rispondeva la simpatica bestiola: ogni qualvolta sentiva parlare di "PlayStation" rispondeva: "Non mi piace quella robaccia!", oppure, interrogato su un certo "Ecco the Dolphin" esclamava: "I delfini sono dei begl'animali!". Una sagoma di pesce.

Il Software provato

Scarica il filmato esclusivo!
Vuoi vedere il Nintendo DS in azione? Provato direttamente dalle nostre manine con i filmati delle varie demo e dei giochi proprio mentre li stiamo testando? Non ti resta che scaricare il nostro imperdibile filmato.

- Scarica il filmato esclusivo! (utenti Premium Gold)