Abbiamo provato il nuovo volante Speedster 2, periferca ufficiale di Sony F1.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Un manubrio a forma di ruota

Appena aperta la confezione cubica, ci si rende subito conto che stiamo parlando di una periferica "massiccia".. nel vero senso della parola! è bello pesante ragazzi! Le caratteristiche che saltano subito agli occhi sono i pedali "pieni", nel senso che non sono finissime tavolette ma vere e proprie porzioni di "blocchi" incastonati nella spaziosa pedana.Le repliche dei pulsanti del pad sono sul volante mentre la croce direzionale è stata ingegnosamente posizionata su quello che potremmo definire "il cruscotto". Lo sterzo a tre razze ha un look aggressivo molto sportivo (insomma lo metterei volentieri nella mia auto!) la presa risulta subito confortevole grazie anche ad una esagerata imbottitura antiscivolo (!), inoltre l'albero dello sterzo è costruito con un unico elemento fatto d'acciaio e la leva del cambio è in alluminio fresato. Insomma non c'è che dire materiali buoni per questo manufatto di produzione Tedesca.La parte sotto della pedaliera è dotata di grossi gommini..ma scivola un pochino ugualmente, può essere comunque separata dal resto per giocarci senza e usare in alternativa i tastini ai lati del volante. Dopo il look, l'altra cosa che salta subito all'occhio è la scelta di impostare questo Speedster 2 per un uso da scrivania (stile volante Pc),con un sistema di morsetti, che insieme alle ventose, blocca in modo davvero deciso. Il problema è che la base dello Speedster non è piana ma "a scalino", quindi è stato pensato per stare "sul bordo" di un tavolo o una scrivania.. e non sopra. Non so se mi spiego ma questa scelta praticamente obbligata di doverlo agganciare tipo mensola, infastidisce parecchio chi vorrebbe tenerlo semplicemente sopra le gambe e giocarci seduto sul divano.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Come in sala giochi

Il banco di prova sono stati Formula One 2001 (Ps2 e Psone) e la famosa demo giocabile di Gt3. Questo tipo di periferiche dedicate, aggiunge quel gusto da sala giochi (come le light- gun) davvero irresistibile e che tanto fa morire d'invidia gli amici (Eh! Eh!). Formula One PS2 lo riconosce addirittura "con nome e cognome" e lo configura quindi perfettamente. Giocare con lo Speedster 2 è davvero divertente, il pedale a sinistra, cioè il freno, è volutamente più duro da pigiare (una bella trovata) e l'effetto dual shock risulta abbastanza puntuale rispetto a quello che succede su schermo (anche se il tremolio è lieve perché la corrente necessaria per tutto viene fornita dalla console).La resistenza opposta dallo sterzo mi è sembrata ottimale, l'angolo di sterzata può essere settato in un arco di sei livelli (da 80° a 35° circa) a prescindere dalle opzioni di questo o quel gioco, lo Speedster 2 è dotato di propria memoria e può essere calibrato in qualsiasi momento usando una "combo" di tasti. Particolarmente interessante è la possibilità di dare più o meno trazione al veicolo con un sistema denominato TCS, in pratica potrete attivare un sistema antislittamento che impedirà al veicolo di sbandare! (sinceramente io la differenza non l' ho notata) Come dicevo, queste regolazioni sono proprietarie dello Speedster stesso e comunque si cancellano ogni volta che si spegne la console. Oltre alla modalità analogica (dualshock 2) potrete "regredire" e attivare la modalità digitale per giocare ai giochi più "antichi".

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Tenere le mani sul volante alle dieci e dieci

Concludendo questo prodotto della Fanatec/Endor risulta più che buono, ben rifinito e ricco di accessori (dalla vibration al software interno dei settaggi).Considerato anche il prezzo davvero competitivo mi sento di consigliarlo caldamente se siete amanti dei giochi racing, ma se non avete tv e console su una scrivania potreste trovarlo alquanto scomodo.

Pro: Robusto e accattivante Qualità/Prezzo eccellente Ricche configurazioni Contro: Sostegno obbligatorio

Correva l'anno 1996 quando vidi sullo scaffale di un negozio il primo "volante con cambio e pedaliera" che come target non avesse un home computer e dal prezzo addirittura abbordabile. Inutile dire che me lo regalai immediatamente (anzi lo regalai alla mia Playstation).Giocarci era indubbiamente divertente ma aveva grossi limiti di qualità.. lo sterzo non opponeva praticamente alcuna resistenza (credo avesse un semplice elastico all'interno del mozzo) e l'effetto dual shock? neppure i pad lo avevano, figuriamoci.. Ora, a più di un anno di distanza dalla rottamazione di quel volante, proverò questo SPEEDSTER 2.