Star Trek Online - Anteprima  2

Cryptic Studios rilancia Star Trek con un MMO immenso, dove a pionieristiche scoperte di mondi si alternano battaglie navali tra pianeti.

Star Trek tour operator

Una piccola società dentro una casa volante insomma, anch’essa modificabile in ogni dettaglio. Tenete quindi tutto in ordine e non lasciate tazzine di caffé sul monitor del radar, perché il PvP avviene non solo tra singoli avatar ma bensì anche tra flotte spaziali o singole astronavi, che si fronteggeranno in duelli tattici molto simili alle battaglie tra galeoni. Qui arriviamo al piatto forte di STO, perché se il combattimento tra giocatori occupa un fetta importante di gioco, come sottolineano gli stessi sviluppatori, non è certo tutto e una grande attenzione è stata riposta nel gameplay e nell’esplorazione dei mondi. Sembra che dovremo aspettarci missioni brevi e molto intense, strutturate come mini episodi collegati tra loro, che ci lasceranno con alcuni quesiti irrisolti che dovrebbero incoraggiare a proseguire con la trama principale.
Il team Cryptic ha dichiarato che sarà costantemente al lavoro per creare nuove galassie e pianeti da visitare, sui quali potrebbe capitarvi perfino di essere i primi a mettere piede. Naturalmente per atterrare vi servirete del celebre teletrasporto interno alla nave, con cui raggiungerete la superficie del pianeta prescelto insieme a un team di quattro membri dell’equipaggio, sempre che non ci siano compagni di ventura umani che si sono uniti a voi. Qui la visuale passa in terza persona e gli scontri si fanno veloci e immediati, completando così le possibilità offerte dai duelli nello spazio, molto più meticolosi e ponderati. Sull’esplorazione di anelli, basi spaziali e satelliti, Cryptic sembra essere molto sicura di sé, affermando che tra indagini e conflitti, i giocatori non si troveranno mai impegnati in quest prevedibili o prive di senso, come la raccolta di un certo numero di oggetti o l’uccisione in serie di creature, senza che questo sia giustificato e credibile in relazione al contesto narrativo (su questo punto ci riserviamo qualche dubbio, ma in fase di anteprima si crede a tutto con piacere).

Scuola di guida a gravità zero

Attraversare lo spazio non è immediato come scendere di casa a comprare il pane ed è stato perciò studiato un sistema di navigazione che passa da una visuale macro a un più precisa e dettagliata. Al livello più alto l’universo è suddiviso in settori tra i quali muoversi con la nave; selezionando un quadrante saprete subito quanti giocatori ci sono e potrete incontrarli in chat per scambiarvi informazioni o decidere una comune destinazione. L’esplorazione dettagliata vi metterà poi ai comandi diretti in un ambiente tridimensionale, in rotta verso un pianeta o chissà quale ubicazione riservi il Crypitc Engine, che è in grado di creare proceduralmente nuove porzioni di spazio con un livello molto alto di diversificazione, lasciando agli sviluppatori il compito di disegnare nei dettagli solo le destinazioni principali, siano esse mutuate dalla saga di Star Trek o di fantasia. Se a questo si aggiungono le istanze per i singoli giocatori, è chiaro che l’illusione di un mondo infinito si dovrebbe realizzare con successo.
Ancora molto resta da scoprire comunque su questo gioco infinito, come la Zona Neutrale per il PvP di massa tra le due fazioni o le diverse possibilità che ogni giocatore ha per favorire la propria fazione anche senza prendere parte agli scontri diretti. Ci aspettiamo inoltre un sistema commerciale e di crafting all’altezza delle aspettative, considerando che la diplomazia e gli scambi tra le razze sono anch’esse uno degli aspetti che rendono la saga di Star Trek un universo credibile. Dalle immagini e stando alle prime dimostrazioni in video, tutto sembra in ordine e perfino molto divertente. Se la passione degli sviluppatori si tramuterà in un gioco all’altezza del proprio ardore, prevediamo che ci saranno molti nuovi fedeli di Star Trek pronti a viaggiare nello spazio.

Star Trek Online sarà disponibile per PC.

Quella di Star Trek è un’IP che si ama o si odia, anche se fortunatamente per gli sviluppatori, gli appassionati sono numerosi, fedeli ed entusiasti. Considerando che la saga si basa sull’esplorazione di mondi sconosciuti, l’idea di trarne un MMO è comunque sensata e intrigante. L’impresa è tutta nelle mani di Cryptic Studios, tra i quali figurano anche personaggi che hanno preso parte allo sviluppo di City of Heroes. La mole di lavoro che si sono trovati di fronte è impressionante: devono infatti implementare tutti gli elementi dell’epopea inventando al contempo un capitolo nuovo, che prenderà il via al termine degli eventi narrati in Nemesis, verso la fine del venticinquesimo secolo. L’universo non è mai stato così sconosciuto insomma. Tra l’altro si parla di tempi difficili, violenti e bellicosi. La Federazione e i Klingon sono ai ferri corti e una guerra tra le due fazioni è prossima a scoppiare fragorosamente. Scegliere da che parte stare è quindi obbligatorio, e sarà una delle prime decisioni da prendere in fase di creazione del personaggio. Vulcaniani, Tellarite, Ferengi, Andorian o anche una stirpe totalmente inventata da voi.
Una volta stabilito il patrimonio genetico del vostro alter ego, Star Trek Online si distingue per una scelta interessante: avrete infatti fin da subito una carretta volante a vostra disposizione, nella quale fare il bello e il cattivo tempo. Tutto e tutti sono alle vostre dipendenze, e anche se inizialmente non avrete il grado di Capitano, potete stare certi che non sarete voi a dare lo straccio sul ponte di prua. Lo sottolineiamo perché l’equipaggio è una sorta di Arca di Noe di famigli umanoidi, che risponderanno ai vostri ordini lasciando che sia il computer a gestirne l’IA. Da schiavisti provetti potrete dilettarvi nel gestire il personale di plancia, che comprende la sezione Medica, la Navigazione e la Sicurezza. Ognuno dei membri presenti sul ponte di comando ha le proprie statistiche e abilità, che cresceranno insieme a quelle del personaggio, con la possibilità di distribuire a piacere i punti esperienza. La ciurmaglia della nave invece, saranno personaggi non giocanti generici, che potranno fornire bonus di vario tipo a seconda della razza dalla quale provengono.