State of EmergencyState Of Emergency 

Dai creatori di Gran Theft Auto, approda su Xbox la conversione di uno dei titoli che hanno fatto maggiore scalpore la stagione passata in un'edizione riveduta e corretta. Siete pronti per scendere in strada a portare scompiglio?

State Of Emergency State Of Emergency

Da Ps2 ad Xbox: ecco cos'è cambiato

Com’era lecito aspettarsi, il passaggio da PlayStation 2 ad Xbox ha fruttato dei notevoli miglioramenti sul motore grafico di State Of Emergency. Sulla console di Microsoft avremo texutre ad alta risoluzione, animazioni più fluide ed una maggiore luminosità dei fondali. Sempre per quanto riguarda il motore di gioco, nella versione Xbox avremo 60 fps fissi nella modalità Single Player, mentre nella modalità Multiplayer, che su Xbox offre la possibilità di giocare in quattro, avremo 30 fps. La modalità Rivoluzione è stata completamente rinnovata, se su PlayStation 2 potevano sembrarvi scarne, ora su Xbox saranno completamente ristrutturate ed arricchite. Per quanto riguarda il reparto sonoro, segnaliamo il supporto delle proprie colonne sonore e del Dolby Surround 5.1. State Of Emergency ha mantenuto tutta l’adrenalina ed il divertimento che fecero divertire i possessori della console Sony, scorazzare indisturbati per una città in preda al panico è davvero divertente, se poi aggiungiamo la possibilità di distruggere tutto ciò che ci capita sotto mano, potete ben capire quanto sia adrenalinico ed appassionante giocare a questo titolo. Nel gioco avremo a disposizione un vasto arsenale, che va dalla semplice ascia o manganello, fino ad arrivare ad armi più potenti come lancia fiamme, fucile a pompa e lancia razzi. Inutile dire che usare il lanciarazzi da grandissime soddisfazioni. State Of Emergency è estremamente giocabile, la conversione non ha intaccato minimamente la semplicità dei comandi, sin dai primissimi momenti di gioco il feeling col pad è risultato altissimo. Le telecamere sono gestite dallo Stick analogico destro, permettendo così di non perdere mai di vista quello che stiamo facendo. Nel complesso, la giocabilità di State Of Emergency è risultata ottima, anche se sarebbe stata cosa gradita implicare la possibilità di effettuare dei salti, cosa molto utile nelle situazioni estreme. o

State Of Emergency State Of Emergency

All’uscita su PlayStation 2, State Of Emergency destò molto scalpore e, purtroppo, restò nell’ombra di quel grande gioco che è Grand Theft Auto III. Su Xbox potrebbe rivelarsi una graditissima sorpresa, poiché mancano giochi del genere. Gli sviluppatori hanno svolto un ottimo lavoro durante la conversione, il gioco è visibilmente migliorato, risultando più piacevolmente da vedere e giocare. Le prime impressioni sono state indubbiamente buone, ora è da vedere se saranno confermate in sede di recensione.

State Of Emergency State Of Emergency

Introduzione al gioco

State Of Emergency è ambientato all’interno di una città in sommossa, dove l’oppressiva “American Trade Organization” ha dichiarato una situazione d’emergenza. Le autorità statali stanno cercando di fermare la resistenza e limitare l’espansione della rivolta in tutta la città. Dipende solo da voi rovesciare la tirannia dell’ATO e riportare in città la libertà. Per sconfiggerla potrete utilizzare negli scontri diversi oggetti come tubi, mattoni, panchine, bidoni. Il gioco vi offrirà la possibilità di scegliere tra cinque personaggi diversi tra cui scegliere, e l’elevata Intelligenza Artificiale consentirà a ciascun individuo controllato dalla cpu di agire e comportarsi in maniera differente dall’altro. Ognuno di essi infatti reagirà agli eventi del gioco ed alle vostre azioni in modo diverso, fuggendo, reagendo in modo violento contro di voi oppure recandosi al più vicino posto di Polizia a chiedere aiuto.

I personaggi presenti in State Of Emergency sono molto diversi tra loro, ognuno con una propria personalità. Il personaggio principale è Roy McNeil, un ex poliziotto appena passato dalla parte del bene. Si unì al Movimento della Libertà quando capì che nella Corporazione non c’era più posto per lui. Un ottimo elemento per il team, non c’è che dire, Roy conosce perfettamente come agisce la corporazione, conosce ogni segreto dei propri nemici. Ad accompagnare il fido Roy c’è Anna Price, soprannominata Libra. Ex avvocatessa, Libra ha deciso di combattere contro la Corporazione con l’obiettivo di conquistare ed ottenere la Libertà. Un personaggio molto bizzarro è Spanky, un ex gangster passato dalla parte del bene quando si accorse che la corporazione uccideva degli innocenti. Non poteva mancare l’Hacker della situazione: Freak, animato da desiderio di vendetta verso la Corporazione, colpevole di aver ucciso i suoi genitori. L’ultimo dei personaggi principali del gioco è The Bull, un ex campione di sport imprigionato dalla Corporazione a causa della sua mancata collaborazione. Una volta liberatosi, The Bull si unì al Movimento della Libertà per regolare i conti con i nemici.

TI POTREBBE INTERESSARE