In occasione del Tokyo Game Show 2002, Microsoft ha presentato al pubblico giapponese il suo servizio di gioco online che dovrebbe partire a Gennaio. Il nostro inviato Matteo Sapio era presente all'evento e ha avuto l'occasione di provare in anteprima i primi titoli XBox Live.

Al TGS la Microsoft presenta per la prima volta al pubblico – c’è già stata comunque una preview lo scorso Giugno, ma riservata ai professionisti del settore – il suo servizio internet, che alla Microsoft si augurano sia il boost decisivo per portare a delle buone vendite. Il servizio verrà attivato il 16 gennaio 2002, quando verrà messo a disposizione il kit per collegarsi ai server. In Giappone il discorso Xbox Live ha una sfumatura probabilmente più significativa rispetto al resto del mondo, visto che i servizi a banda larga stanno prendendo piede molto velocemente, e che quindi da casa si naviga a velocità inimagginabili.
Perché Xbox Live è meglio degli altri? Alla Microsoft rispondono così: dentro il gioco in quattro click, attaccate il filo alla presa e giocate; niente tastiere e altri trabiccoli, si fa tutto con la voce; insomma, dovete solo pensare a divertirti. Io, essendo cattivo, rispondo che in nome della sicurezza, con un kit si può avere solo un’identità, e per averne altre bisogna comperare un altro kit. L’affidabilità dei server poi è tutta da verificare. Ma soprattutto, e questo è un po’ triste e mi dispiace, io posso anche offrire un servizio online con un gioco che connette decine di migliaia di persone, ma se poi il gioco lo comprano in cento? La Microsoft vende anche gli amici per giocare online? Saremo a vedere. Oltre a cuffie, microfono e cavi, il cd di navigazione per registrarsi, verranno regalati insieme al kit due giochi: uno è Zuno Taisen Live (Battaglia dei cervelli Live), no comment, e il ben più importante Phantasy Star Online Episode 1 & 2, presentato sul parco principale dal sempreverde Yuji Naka. Per comodità di lettura presenteremo qui i giochi dedicati per l’Xbox Live. Buona lettura.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Fishing Live Battle

Al lancio del servizio verranno messi sul mercato numerosi giochi per sfruttare subito il nuovo acquisto. Uno di questi è un gioco di pesca, un altro dei progetti seguiti da Inoue Tomoaki, senior producer della Microsoft.

Matteo Sapio: Perché un gioco di pesca online?
Inoue Tomoaki: La pesca ha numerosissimi appassionati in Giappone, che è un paese grande. Quello che abbiamo pensato è che amici lontani possano andare a pesca insieme in uno dei numerosissimi laghi, chiacchierando con il microfono.

MS: Non capisco…
IT: Il gioco è concepito tecnicamente come un MMORPG quindi ci sarà un unico mondo, gestito da un network di numerosi server. Quindi, si prende una barca – fino a cinque persone – e si parte, a pesca con gli amici.

MS: Qual è l’impostazione del gioco? Arcade, simulazione…
IT: Il gioco è concepito in maniera reale, con ambientazioni realmente esistenti e fauna ittica corrispondente. Poi sono stati impiegati biologhi e numerosi artisti per il design e il comportamento dei pesci, al fine di riprodurre il reale in maniera molto accurata.

Di giochi di pesca ne ho giocati un po’, e il migliore, forse anche di questo, rimane Get Bass, per il riuscire a coniugare i concetti pesca e divertimento. Se però FLB viene visto come una chat interattiva a tema, il tutto potrebbe avere un senso.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Muzzle

Prodotto da Victor / JVC è concepito come un FPS stile militare, ma in terza persona, probabilmente per accontentare i giapponese, che non hanno mai giocato uno sparatutto in soggettiva (mai incontrato uno che conoscesse non dico Doom, ma almeno Quake…). Il demo mostrato era estremamente triste: uccidere l’altro giocatore in uno scenario desertico. Ingiocabile, grafica penosa, mi chiedo perché l’abbiano presentato. Ah….mi suggeriscono di pensare al fatto che la Victor / JVC è la Victor / Jvc (multinazionale con branche in tutti i campi dell’elettronica, casa produttrice di film etc.). Ah, ora ho capito.

True Fantasy Live Online

Una parola sul titolo: vergogna. Ai giapponesi piacciono gli RPG, la Microsoft si produce un RPG. Personaggi vestiti con il Cell Shader, look infantile carino, possibilità di crearsi il proprio personaggio con un editor, non è stato detto niente su storia, combattimenti etc. Quindi ne riportiamo solo l’esistenza. Un unico appunto: nella creazione del personaggio si possono aumentare e diminuire le tette a piacimento, molto bello.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Whacked

Sempre combattimenti, questa volta tra animali e altri esseri buffi, in mezzo a una fattoria, sul portacarichi di un camion, e altri ambienti assurdi. A prima vista divertente.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Mech Warrior

Combattimenti tra robot in città. Tanti robot tante armi, ancora tanto lavoro da fare per gli sviluppatori. Mi ha colpito comunque il fatto che quando un robot sbatte contro un palazzo, questo si distrugge nel punto di contatto, partono gli incendi, il fumo…molto realistico.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

TI POTREBBE INTERESSARE