[TGS 2002] Starcraft Ghost  0

Blizzard passa su console! L'annuncio è stato dato in apertura di TGS. All'evento era presente il nostro Matteo Sapio che ci parla del primo gioco Blizzard per le console di ultima generazione regalandoci anche le prime immagini.

Nella sessione di gioco dimostrativa del produttore, sono stati introdotti alcuni dei nemici – un topo cane con degli arpioni, un mostro con busto di demone e corpo di serpente, e dei marine – e delle azioni di gioco, presumibilmente innovative. In particolare, l’Hyper Sonic Speed, che permette di attaccare i nemici in super velocità – sullo schermo tutto viene rallentato all’inverosimile tranne Nova, con il motore particellare che si fa apprezzare – e altri schemi tattici ancora poco sviluppati ma che indubbiamente fanno ben sperare, come ad esempio la modalità invisibile tipo Predator. Graficamente, diciamo che partiamo da una base buona, e solo quella è stata mostrata. Infatti, a quasi un anno dall’uscita nei negozi, i miglioramenti saranno pressoché infiniti dovunque, quindi un qualsiasi giudizio è prematuro. Starcraft: GHOST è in sviluppo per console: non è prevista una versione Pc, in quanto considerato incompatibile con il tipo di gioco; come non ci sarà mai un Warcraft 3 su console, non vedremo mai GHOST su PC. Dopotutto, la Blizzard ha incominciato proprio con le console, nel lontano 19XX con il mitico Rock’n’Roll Racing per Super Famicom. Quindi più che un cambio di rotta è una riscoperta delle origini. Il gioco è in uscita per la fine del 2003, quindi non si può che aspettare: per ora, niente per cui morire.

2

Ore 9,10. New Otani, Makuhari Messe. Conferenza stampa BLIZZARD.

4

La BLIZZARD presenta in anteprima mondiale “Starcraft GHOST”, action game in terza persona alla Tomb Raider, in produzione per tutte le console attualmente disponibili sul mercato. La conferenza viene aperta da un demo del gioco, che mostra diversi livelli, i movimenti del personaggio, i nemici. Tutto sommato, niente di eccezionale. Il giocatore veste i panni di un Ghost chiamato Nova, una specie di cyborg addestrato al combattimento, che guiderà in una serie di missioni a plot multipli, in cui pare si privilegi l’aspetto tattico-decisionale alla mera azione. Effettivamente, dando un’occhiata al gioco, si nota come sia un mix del titolo madre Tomb Raider, con spunti presi dalle produzioni degli ultimi anni: abbiamo uno sniper-zoom alla MDK, il feeling tattico e le azioni di Snake di Metal Gear, il tutto inserito in un environment che cerca di mantenere e migliorare le atmosfere, i personaggi e i luoghi, già incontrati nella serie Starcraft. Sarà possibile infatti guidare i mezzi del vecchio capitolo, potendo combattere “dal faccia a faccia, a battaglie su scala planetaria”. L’obiettivo dei programmatori è quello di permettere al giocatore di vivere le ambientazioni di Starcraft in prima persona.