Lost Odyssey[TGS 2007] Lost Odissey - Anteprima 

In esclusiva su Multiplayer.it il nuovo tanto atteso gioco del padre di Final fantasy in esclusiva per Xbox 360, Lost Odissey.

[TGS 2007] Lost Odissey - Anteprima [TGS 2007] Lost Odissey - Anteprima

RPG epico

L’incontro è stato condotto da Hees Kyung, Global Product Manager di Lost Odissey, che ci ha mostrato alcuni spezzoni tratti da momenti diversi della lunga storia ideata da Sakaguchi-san. Lost Odissey, per chi si fosse distratto, è un RPG di stampo classico ambientato in un mondo fantastico in cui il protagonista di nome Kaim dopo una vita da immortale lunga 1000 anni perde la memoria, e qui inizia la nostra storia. Tutto il gioco, infatti, ruota attorno al concetto di recuperare le informazioni sul personaggio, i suoi ricordi collegati a luoghi e a persone che incontreremo. Queste tracce faranno affiorare i primi elementi, colpendo Kaim con la forza opprimente che solo un dolore intenso può causare. Nel corso dell’avventura, che durerà tra le 40 e le 50 ore, Kaim cadrà sarà spesso preda di flashback che sono serviti a Sakaguchi per raccontare il passato dell’immortale, e che a noi servono per comprendere a pieno lo sviluppo della storia. Nel primo spezzone che ci è stato mostrato, Kaim si trovava su una catena montuosa, le Ipsilon Mountains, in un ambiente particolarmente ostile, selvaggio e brullo, ed in più con una forte pioggia battente che ne rallenta l’avanzata. Durante la salita è stato attaccato più volte, senza preavviso e da un nemico in pratica invisibile. Un bagliore e l’improvviso cambio dell’immagine ci hanno fatto ricordare che Sakaguchi ha impostato Lost Odissey con combattimenti generati in maniera casuale, senza la possibilità di vedere e quindi schivare i nemici. Durante gli scontri, il più emozionante dei quali contro un grifone che ha attaccato dall’alto, il party si è “scomposto” mostrando i tre componenti: Kaim, Sarah e un mago misterioso. Nel corso dell’intero gioco, che si sviluppa attraverso 4 dvd, incontreremo altri 9 personaggi principali i quali potranno tutti entrare a far parte del nostro gruppo e, di volta in volta, sarà possibile scegliere chi inserire nel team da 5 che affronta le battaglie. I combattimenti sono rigorosamente a turni e ci è stato mostrato il “precision aiming system”, un sorta di temporizzatore dell’attacco in corpo a corpo. Sul nemico compare un mirino circolare e per ottenere i migliori effetti possibili dalla nostra mossa dovremo tenere premuto il grilletto per poi rilasciarlo al momento giusto. Ci è inoltre stato spiegato come funziona il sistema difensivo dei personaggi presenti su schermo durante le battaglie. La formazione di base è costituita da due linee e tra queste sarà possibile cambiare la disposizione dei soggetti, ovviamente sarà meglio mettere i guerrieri più robusti davanti in modo da proteggere i più deboli situati nelle retrovie. Un indicatore in alto sulla destra dello schermo indica il livello ottenuto dai giocatori che compongono il primo fronte difensivo, e questo altro non è se non la somma dei loro valori proprio in questa caratteristica. Una volta raggiunta la sommità della montagna un flashback molto intenso ci fa vedere Kaim sotto varie angolazioni, come se fosse emerso dall’acqua o da un lungo sonno, ma di più non è dato sapere.

[TGS 2007] Lost Odissey - Anteprima [TGS 2007] Lost Odissey - Anteprima

Non solo filmati

Il party si separerà più volte nel corso della storia, creando sotto gruppi che si muoveranno autonomamente. Nel corso della dimostrazione è stato mostrata proprio una di queste occasioni, quello che sembra un assalto ad una fortezza con un macchinario emerge dal sottosuolo e dal quale partono all’assalto decine di guerrieri armati di tutto punto. A questo assalto partecipano anche Sarah ed un altro personaggio, Torpen, un cavaliere biondo ed insicuro, che sappiamo essere l’erede al trono del mondo in cui è ambientato Lost Odissey. Nella città sono in corso moltissimi combattimenti ed il gruppo, ridotto a sole due unità, si trova ad affrontare diversi incontri fino a quando trova e libera un uomo anziano che sembra avere un rapporto di parentela proprio con Sarah (nel dettaglio sembra che Sarah sia la madre di questo “vecchietto”, come questo sia possibile lo sapremo solo giocando Lost Odissea). Gli intermezzi che raccontano questi eventi sono talvolta realizzati con la computer grafica, come nel caso dell’assalto, oppure con il motore del gioco come nella liberazione del nuovo componente del party. In entrambi i casi il risultato ottenuto è ottimo ed il coinvolgimento massimo, ci è inoltre stato assicurato che il bilanciamento tra parti giocate e parti “raccontate” è stato valutato con molta attenzione proprio per evitare di opprimere il giocatore con pezzi non giocabili troppo lunghi.

[TGS 2007] Lost Odissey - Anteprima [TGS 2007] Lost Odissey - Anteprima

Lo aspettiamo!

Un filmato molto interessante riguarda Torpen, l’erede al trono, che in una parentesi realizzata con il motore del gioco, in cui è possibile ammirare ogni più piccolo dettaglio dei modelli poligonali dei personaggi e soprattutto la loro eccezionale mimica facciale, si vede recapitare per cena una zuppa avvelenata. Solo grazie all’intervento di un nobile di nome Gongora l’assassinio viene evitato, è evidente che qualcuno vuole il trono, e proprio alla fine si capisce che è proprio lo stesso Gongora ad aver ordito tutta la diabolica trama. L’ultima scena che ci è stata mostrata è ambientata in un luogo oscuro, fumoso, una sorta di vecchia centrale della città di Grand Staff. Prima l’incontro con dei temibili maghi, poi un’esplosione, e tutti e dieci i personaggi del nostro gruppo si trovano in estremo pericolo salvandosi solo per miracolo. Subito dopo i maghi oscuri si rifanno sotto e sarà battaglia. Durante questo scontro, abbastanza lungo in realtà, vengono messe in evidenza tutte le ottime doti del motore grafico creato da Mistwalker, con ottimi effetti di luce, con fulmini e meteoriti che piovono dal cielo per effetto delle magie e colpi molto spettacolari, senza tralasciare poi la cura con la quale sono stati realizzati i modelli poligonali e i loro abiti, ricercati e molto appariscenti. Di sicuro è stata sfruttata pienamente l’abilità di Takehiko Inoue nel caratterizzazione degli interpreti, come anche sono evidenti gli omaggi fatti al grande Moebius. Tecnicamente il gioco ideato da Sakaguchi dà certamente il meglio di sé nelle fasi di combattimento e negli intermezzi video, siano essi in computer grafica o realizzati con il motore del gioco. Nelle scene esplorative molti aspetti, come ad esempio l’architettura della città o i dettagli dei membri del party sono molto curati, altri invece sembrano essere stati realizzati con minor attenzione, vedi alcune texture non molto definite animazioni certamente da rivedere. Tutti gli spezzoni da noi visionati avevano già il parlato in inglese, complice anche il fatto che tale lingua è stata scelta per sincronizzare il labiale dei personaggi. In Italia il gioco uscirà a febbraio completamente tradotto, per la gioia dei numerosi fan amanti degli RPG. L’impressione che abbiamo ricevuto da questo rapido sguardo a Lost Odissey è quella di essere in presenza di un RPG epico, con un buon motore grafico che riesce a realizzare scene molto coinvolgenti in puro stile cinematografico, se anche la trama si rivelerà all’altezza saremo in presenza di un ottimo gioco, probabilmente un capolavoro.

[TGS 2007] Lost Odissey - Anteprima [TGS 2007] Lost Odissey - Anteprima

Lost Odyssey sarà disponibile per 360.

Se c’è un titolo Xbox 360 molto atteso in Giappone questo è di sicuro Lost Odissey, il secondo progetto, il primo è stato Blue Dragon, nato dalla mente di Hironobu Sakaguchi, il mai abbastanza osannato padre di Final Fantasy. Sullo showfloor del Tokyo Game Show, a parte una rapida presentazione completamente in giapponese in una sorta di teatro all’interno dello stand Microsoft, non c’era traccia del nuovo titolo dei Mistwalker, ma noi non ci siamo arresi. Siamo riusciti ad avere accesso ad una visione a porte chiuse e ve la proponiamo in esclusiva sulle pagine di Multiplayer.it.

TI POTREBBE INTERESSARE