[TGS 2008 - GC 2008] Dragon Ball Origins - Provato  5

Già apprezzato in anteprima alla GC, Dragon Ball Origins ci ha definitivamente conquistato al TGS...

Anteprima dalla GC 2008

Previsto per Dicembre, Dragon Ball Origins è un action RPG che si occupa delle avventure di Goku bambino, offrendo dunque all'utente la possibilità di rivivere i momenti salienti dell'anime dagli inizi fino alla conclusione, coincidente con la crescita del protagonista ed il passaggio alla serie Dragon Ball Z. Come ci è stato spiegato da Yasu Nishimura, Business Unit Manager di Namco Bandai, questa scelta è stata motivata anche dall'esigenza di far conoscere la storia di Goku al pubblico europeo, tradizionalmente più legato alle fasi successive dell'anime. La presentazione alla quale abbiamo assistito ha messo in luce alcune caratteristiche chiave del prodotto, a cominciare da una realizzazione grafica davvero ottima: completamente in 3D, Dragon Ball Origins sfoggia una comoda e pulita visuale isometrica durante le fasi di gioco, mentre le cutscenes si distinguono per una realizzazione dei personaggi molto fedele al cartoon soprattutto sul fronte delle animazioni facciali. Il gioco ricorda invece per certi versi Zelda Phantom Hourglass, anche perché tutto viene controllato dai movimenti dello stylus sul touchscreen, in maniera a quanto pare piuttosto efficace ed originale: per attaccare un nemico bisogna picchiettare sullo schermo, per eseguire un attacco roteante è necessario disegnare dei cerchi, mentre per lanciare la celebre onda Kamehameha basta premere su Goku per caricare l'energia e poi dirigere il fascio energetico a piacimento.

Anteprima dalla GC 2008

La demo accennava anche all'utilizzo del bastone allungabile del nostro eroe, sfruttato sia nei combattimenti sia per risolvere semplici enigmi. Mentre ci mostrava vari spezzoni di gioco, Nishimura ha voluto sottolineare come il prodotto finale conterà su diversi skills che Goku potrà imparare nel corso dell'avventura e su una serie di comprimari che lo aiuteranno nelle sue peripezie: nel caso specifico della demo, la nostra compagna era Bulma, che dava una mano nei combattimenti sparando ai nemici a distanza e che forniva utili consigli per venire a capo dei puzzle. Da quello che abbiamo avuto modo di vedere, Dragon Ball Origins sembra una vera chicca, per appassionati e non: la realizzazione grafica è davvero molto curata ed il gameplay appare solido e sufficientemente profondo, quindi è cosa buona e giusta inserire il titolo Bandai Namco nella lista di quelli da tenere d'occhio.

Dragon Ball Origins sarà disponibile per Nintendo DS.

Aggiornamento dal TGS 2008

Anteprima dalla GC 2008

Vista l'assenza di Nintendo dallo show, la presenza di titoli per DS alla Games Convention di Lipsia è limitata a prodotti di terze parti spesso già visti o non di particolare interesse: fortunatamente, c'è stata una piccola inversione di tendenza grazie ad Atari che ci ha dato l'occasione di dare un'occhiata all'interessantissimo Dragon Ball Origins.