[TGS 2008] Klonoa: Door to Phantomile - Provato  7

Dall'epoca Playstation torna su Nintendo Wii il gatto Klonoa di Namco Bandai con un remake della sua prima avventura.

Sullo showfloor del TGS 2008, in un angolo dello stand di Namco Bandai, abbiamo potuto provare per la prima volta il remake per Wii di Klonoa: Door to Phantomile. Per chi non conoscesse l’originale, basti sapere che è stato uno dei giochi di maggior valore usciti durante il ciclo vitale di Playstation One; un platform 2d con grafica tridimensionale estremamente godibile, dal gameplay perfettamente calibrato e rafforzato da un design grafico molto azzeccato. Tutti fattori che hanno consentito a Klonoa di guadagnarsi un buon numero di fan, i quali hanno poi potuto apprezzare anche un più che discreto seguito apparso su Playstation 2. Ma se su console prettamente next gen come Ps3 e 360 il genere dei platform game ha da tempo lasciato spazio a generi di maggior richiamo sul grande pubblico, al contrario su Nintendo Wii c’è ancora spazio per questo tipo di prodotti. Consapevole di ciò, Namco Bandai ha quindi ben pensato di riportare proprio il primo episodio della serie appunto su Wii, con un remake che sembra limitarsi puramente all’aspetto estetico.

Una scelta che comunque appare lodevole tenuto conto del fatto che Door to Phantomile ha resistito ottimamente alla prova del tempo; ancora oggi infatti è un platform molto piacevole, adatto tanto a principianti quanto ad esperti e dotato di un grande carisma. Ecco quindi che le capacità peculiari del wiimote vengono per una volta dimenticate: il controller va infatti impugnato in orizzontale ed usato esattamente come un pad tradizionale con la croce delegata ai movimenti e i tasti 1 e 2 al salto e alla raccolta dei nemici. La nostra prova ci ha permesso di apprezzare, al di là del gameplay, anche il lavoro svolto dai programmatori nell’aggiornare l’impianto grafico; in pratica tutto è stato mantenuto invariato rispetto a Ps one ma elevato all’ennesima potenza, con un innalzamento tanto del numero di poligoni quanto del livello di dettaglio e relativo inserimento di effetti vari. Il risultato, pur non essendo ovviamente sorprendente, convince assolutamente appieno dal momento che ammoderna il prodotto originale rispettandone totalmente ogni suo aspetto. Con ogni probabilità quindi il prodotto finale sarà in grado di fare la felicità tanto dei vecchi fan quanto di chiunque abbia voglia di affrontare per la prima volta l’avventura di Klonoa. Door to Phantomile è previsto per dicembre in Giappone, mentre non sono stati ancora fatti annunci su un comunque più che prevedibile rilascio in occidente. Se tutto sarà affiancato anche da un prezzo ridotto, con ogni probabilità potremo avere un nuovo gioco da aggiungere alla lista degli acquisti obbligati per Wii.