The Sims 2: University!  0

L’unico gioco capace di smuovere milioni di videogiocatori e videogiocatrici in un tripudio di tendine e tappezzerie da abbinare all’arredamento, basato sul concetto più semplice che si possa immaginare: la riproduzione dell’esistenza umana con qualche licenza poetica, Sims 2 è pronto per raccogliere onori e trionfi con la sua prima espansione: University. Una raccapricciante storia di mucche cannibali, zombie Sim e molto altro..

Vita e innovazioni

Un semplice studentello di famiglia media pronto per il College potrà prendere una stanza nei nuovi dormitori e cominciare così la propria avventura, i più abbienti potranno addirittura affittare una casa per sé e gli amici. La differenza sta nella logica impossibilità di modificare muri e struttura dei dormitori, mentre nella vostra casetta affittata potrete fare quel che preferite.
Tra le novità sicuramente più apprezzate svetta la possibilità di suonare nuovi strumenti tra cui chitarra e batteria. Ogni strumento possiede una propria traccia musicale che in unione alle altre, comporrà un motivo. Accuratissimo il lavoro di ricerca quindi che ha ampliato e approfondito tanti dei punti di forza di Sims 2. altri esempi? Al posto di un semplice macchinario, avremo a disposizione un’intera palestra per farci un fisico di tutto rispetto. In proporzione alle nostre capacità ginniche, vedremo il Sim di turno fiatare faticosamente su di un tapis roulant, o aggredirlo come fosse non avessimo fatto altro in tutta la vita.
Persino il vestiario è stato adattato con un intero guardaroba intermedio tra gli abiti infantili e gli outfits adulti.

Tra le scene più divertenti raccontate nel nostro filmato, la trasformazione Zombie. Non bastavano gli alieni di Sims 2, ora potremo giocare con verdognoli non-morti intenti a trascinasi buffamente per lo schermo. Come avviene il passaggio a Zombie? Vi rimandiamo al filmato qui sopra per non rovinarvi sorpresa e risate, accenniamo solo la presenza di un nuovo oggetto legato alle carriere, una misteriosa pianta-mucca carnivora in piena citazione da “La piccola bottega degli orrori". NB. Gli zombie Sim sono personaggi a tutti gli effetti, l’unica differenza sta nell’impossibilità di riprodursi.
Infine, gli artisti non sazi delle novità musicali potranno sbizzarrirsi nel fare foto ad amici e conoscenti per poi rivenderle o appenderle al muro.

Pretty dirty things

I sims rimangono saldi nel loro essere politically correct, party sì ma nessun ubriaco e chiaramente nessuna gravidanza fino all’età adulta. In cambio potremo scatenaci nel fare scherzi: versare un’intera confezione di Dixan nella fontana dinnanzi a casa o passare un’accendino sotto ad un sensore antincendio.

… e per i costruttori?

Tornano ampissime e splendide fontane, nascono porte a due piani e colonne addirittura di tre!. Avremo ‘cespugli intelligenti’, o meglio recinzioni capaci di creare muri e rettangoli, colonnati ampi e spettacolari dall’aria neoclassica. Chiaramente avremo anche nuovi stili d’arredamento per creare stanze di gran gusto o orrende bettole sporche e disordinate – molto più probabili per uno studentello in erba.

Forse sto svelando troppo, meglio fermarsi, ma dormano sonni tranquilli i tanti giocatori di Sims 2, mentre vi raccontiamo meraviglie e segreti della prima espansione in uscita a Marzo 2005 (e Multiplayer.it sta già anche lavorando alla Guida Strategica Ufficiale), i designer Maxis sono già al lavoro sulla prossima. E’ nei piani dell’azienda rilasciare un’espansione ogni 6 mesi.

Il Video

Decisi a non offrirvi una pedissequa trascrizione del nostro incontro con Tim Le Tourneau, abbiamo deciso lasciare il parlato inglese, sottotitolandolo in italiano. Buon divertimento!

[VIDEO=330.305.s.s]http://www.multiplayer.it/streaming/sims2_university_part1_340.wmv[/VIDEO]Se vuoi vedere meglio le immagini del gioco, c'è una versione in alta risoluzione di questo filmato disponibile, per gli abbonati Premium Gold, a questo indirizzo.

Li facciamo nascere, li cresciamo, li vediamo diventare adulti e andarsene di casa, a volte dobbiamo persino sopportare il fardello della loro tragica morte. Con sentimento innegabilmente onnipotente e divino regoliamo tutta la loro vita, li obblighiamo a calarsi le braghe per andare al bagno o spogliarsi per andare a letto secondo nostra volontà.. sono i nostri sudditi e protetti, i Sims!
Bando a questa introduzione fin troppo lunga e dal sapore di trattato sociale. Il mio compito è quello di svelarvi quanto più possibile sul nuovo tassello che la Maxis ha pronto da inserire nella vita di questi piccoli sventurati virtuali: l’Università.
Posizionata tra l’adolescenza e l’età adulta, una nuova fascia d’età (giovane adulto) contribuirà all’esistenza dei nostri Sims, 24 giorni sim a metà tra l’adolescenza e la maturità per – ammettiamolo – spassarsela alla grande.

E’ lo stesso Tim Le Tourneau (Senior Producer), a dirlo dinnanzi ai nostri microfoni, la volontà è quella di rendere un periodo felice, spensierato e divertito dell’esistenza. Niente lezioni o libri, avremo voti di fine corso e puntuali incontri con i professori ma niente più, potremo così concentrarci su toga party, amicizie e scherzi, vivendo così l’idea cinematografica di College Americano.