This is Football 2004This Is Football 2004 

Sony prova anche quest'anno ad insidiare Konami ed EA nelle simulazioni calcistiche, sarà all'altezza dell'arduo compito? Tutte le nostre impressioni sul gioco e sulla sua presentazione, in attesa del giudizio finale!

This Is Football 2004 This Is Football 2004

Il calcio fa bene alle ossa...

Una conferenza dai toni importanti, in cui sono stati mostrati ai presenti alcuni importanti traguardi raggiunti da Sony nel nostro paese e non solo.
Non a caso Andrea Cuneo, PR manager di Sony Italia, ha approfittato dell'occasione per annunciare il raggiungimento della soglia dei 2 milioni di PS2 vendute sul nostro territorio, portando il totale su scala mondiale ad oltre 61 milioni, confermando un trend inarrestabile del monolite nero in fatto di vendite.
Dopo questi brevi convenevoli, il product manager di SCEI, Filippo Marini, ha ripercorso le precedenti tappe della serie di TIF, inaugurata su PSOne, con un occhio particolare alle campagne pubblicitarie che hanno supportato le varie uscite.
Anche in questo caso Sony ha deciso di puntare molto in alto per poter affrontare a testa alta le altre simulazioni calcistiche già presenti per la propria console, a cominciare proprio dal battage pubblicitario che precederà l'uscita del gioco: non vi rovino la sorpresa, ma aspettatevi una serie di spot assolutamente fuori di testa incentrati sul realismo che TIF è in grado di dare al giocatore.
E per dare forza agli intenti di Sony, sono intervenuti i due personaggi che caratterizzano l'ultima edizione di questo gioco: Francesco Toldo, portiere dell'Inter e della nazionale italiana, testimonial ufficiale e volto di copertina di This Is Football (ruolo ricoperto in passato da Nesta e Cannavaro), e Bruno Pizzul, voce utilizzata per la telecronaca anche se da qualche tempo ritiratosi dalla scena di commentatore televisivo.
Oltre ai nuerosi aneddoti riguardanti il loro lavoro "dietro le quinte" durante la preparazione del gioco, Toldo e Pizzul hanno fornito ai presenti le loro positive impressioni di semi-profani del mondo dei videogiochi: non a caso lo stesso Toldo ammette che, al contrario di altri suoi compagni, preferisce altri generi alle simulazioni sportive, specialmente quando si deve confrontare con il proprio figlio.

This Is Football 2004 This Is Football 2004

Quelli che...

Erano presenti, al momento della presentazione, soltanto versioni non definitive del gioco, e, in attesa della recensione sulla versione definitiva, da una prima breve prova su strada le impressioni sono piuttosto contrastanti.
Il fotorealismo con cui sono stati realizzati molti giocatori e perfino il pubblico stesso, è probabilmente uno dei punti di forza di TIF2004, nonostante in certi primi piani la texture di un giocatore dagli occhi sbarrati appare un po' fasulla.
Nettamente da migliorare poi le routine di collisione fra i giocatori, che troppo spesso si compenetrano in occasione dei contrasti o mancano del tutto il contatto con l'avversario, difetto che probabilmente verrà risolto nella versione definitiva.
In fase di revisione ed ottimizzazione del codice servirà inoltre un attento lavoro per ottimizzare i caricamenti, che a questo stadio di sviluppo sono mostruosamente lenti: più volte, attendendo l'inizio di un incontro, è venuto il sospetto che la PS2 Test si fosse impallata, per poi vedere comparire il campo parecchio tempo dopo.
Lacia invece un'impressione positiva l'enorme numero di squadre e e competizioni presenti, da tutta Europa e non solo: per l'Italia avremo a disposizione le formazioni ufficiali di Serie A e Serie B, ma potremo sbizzarrirci anche con tutte le altre leghe europee, comprando e vendendo giocatori di tutti i continenti.
Sony inoltre ha deciso di puntare molto sulle funzionalità online di questo gioco, permettendo fino ad otto giocatori (tra due PS2, ciascuna con quattro giocatori usando il multitap) di affrontarsi attraverso la rete. Ciò amplia a dismisura il grado di sfida offerto, e sicuramente rappresenta un punto di distinzione rispetto a quanto viene oggi offerto dai titoli sportivi.
In definitiva This Is Football 2004, stando a quanto visto finora, promette solo sulla carta di diventare un punto di riferimento per le simulazioni calcistiche, attendendo una conferma dalla versione definitiva del titolo che possa confermare quanto annunciato durante la presentazione.
Non sarà facile però imporsi sul mercato, nonostante le licenze ufficiali, perché dovrà scontrarsi con la concorrenza Konami ed Electronic Arts, ed il confronto rischia di essere impietoso se non verranno apportate le giuste correzioni a quanto visto.

This Is Football 2004 This Is Football 2004

Fa un certo effetto vedere lo stadio Giuseppe Meazza in questo modo: completamente vuoto, senza striscioni sugli spalti, con metà del campo nudo e numerosi rotoli di zolle erbose ai bordi ancora da posare. In una atmosfera così surreale, ed in un clima a me palesemente ostile (era chiaro che pochi dei presenti erano tifosi a strisce nerazzurre, o perlomeno cercavano di dissimularlo in ogni modo) si è svolta la presentazione di This Is Football 2004.

TI POTREBBE INTERESSARE