TMNT (Teenage Mutant Ninja Turtles) - Hands On  0

Il ritorno delle Tartarughe Ninja al cinema è ormai imminente, ma ancora più il nuovo titolo ad esse dedicato, tratto proprio dalla pellicola di prossima uscita e che noi abbiamo avuto modo di provare per voi!

Torna il nemico di sempre

Il nuovo gioco, così come il film, vede il ritorno dello storico nemico delle Tartarughe Ninja, Shredder, dopo un periodo di relativa calma durante il quale le nostre Tartarughe hanno vissuto beatamente nelle fogne della città di New York, insieme al loro maestro Splinter, un topo mutante esperto di arti marziali. A scatenare la nuova minaccia sarà un industriale senza scrupoli, che per creare un esercito imbattibile decide di aprire un varco temporale, attraverso il quale finiscono a New York strane creature dotate di poteri in grado di creare qualche grattacapo ai nostri Ninja, che quindi saranno richiamati all'ordine ed alla disciplina dal loro maestro, per salvare la città da questa nuova minaccia.
Come tradizione platform vuole, il grosso del gioco è composto da salti, arrampicate varie ed acrobazie, sullo sfondo di una New York molto realistica, che con i suoi enormi grattacieli si trova ad ospitare le nuove avventure delle 4 tartarughe mutanti, insieme ovviamente alla loro casa, le fogne. Pur ricordando molto da vicino uno stile di gioco come quello degli ultimi Prince of Persia, le varie evoluzioni compiute dai nostri in TMNT risultano comunque divertenti e coinvolgenti, con tutta la carica di simpatia che da sempre fa parte dell'universo delle Tartarughe Ninja, mentre il discorso per i combattimenti è leggermente diverso: pur risultando tutto sommato abbastanza monotona in sé per sé, a rendere abbastanza originale ogni esperienza di lotta è la possibilità di impersonare a proprio piacimento uno dei 4 eroi, ognuno dei quali in possesso di una tecnica individuale legata alla propria arma, rispettivamente katane, nunchaku, bo e sai.

La famiglia è la prima cosa!

Uno degli elementi più importanti all'interno di TMNT è la possibilità per le 4 Tartarughe di cooperare tra loro, oppure alternarsi al fine di superare un ostacolo altrimenti insormontabile per una delle altre. In particolare, per quanto riguarda quest'ultimo aspetto, avremo la possibilità di passare attraverso oggetti con Leonardo, usare i nunchaku come eliche per permettere a Michelangelo di compiere salti più lunghi del normale, così come il bastone di Donatello gli permette di effettuare salti lunghi anche con soffitti particolarmente bassi, mentre Raffaello potrà utilizzare i propri sai come appigli per arrampicarsi su pareti particolarmene ostiche da scalare. Oltre alle abilità individuali, troviamo anche la possibilità di usare i "fratellini" come aiuto per compiere balzi doppiamente lunghi tra una piattaforma e l'altra. In base a quanto detto finora sembra ovvio che per andare avanti nel gioco sarà necessario sfruttare a pieno tutte le abilità di ogni singolo ninja a nostra disposizione, facendo leva, come già detto, su questa diversità per rendere piacevoli anche i combattimenti, che altrimenti potrebbero risultare noiosi se intrapresi sempre con lo stesso protagonista.

Look e considerazioni finali

La versione PC in nostro possesso ha fatto in modo che potessimo apprezzare una qualità grafica di tutto rispetto, sia relativa la fase di gioco, sia per quanto riguarda le introduzioni ad ogni missione, realizzate in stile fumettoso con il parlato, in contemporanea, dei personaggi. Proprio quest'ultimo risulta sin da questa versione molto apprezzabile, dato che per la realizzazione sono stati impiegati gli stessi doppiatori che attualmente in TV donano la propria voce alle 4 Tartarughe ed al loro maestro.
In attesa di considerazioni più approfondite e definitive in occasione della recensione del prodotto finale, TMNT ci è sembrato un titolo abbastanza divertente, che senza andare ad aggiungere nulla di particolare al proprio genere riesce comunque a coinvolgere il giocatore, anche grazie al carisma che da sempre accompagna le figure delle Tartarughe Ninja. Proprio ai fan della serie di nuova generazione il titolo offrirà più possibilità di divertimento, mentre i nostalgici "invecchiati" ed ormai diventati degli hardcore gamer, se disposti a scendere a compromessi con un titolo dedicato ai più giovani e, quindi, non particolarmente difficile, avranno anch'essi la propria fetta di divertimento in memoria dei pomeriggi passati anni fa davanti la TV a guardare le avventure di Leonardo, Michelangelo, Donatello e Raffaello.

TMNT è disponibile per PC, PlayStation 2, GameCube, Xbox 360 e Wii.
La versione testata è quella per PC.

Cowabunga!!!

Tra gli ultraventenni che si apprestano a leggere il nostro hands on, l'articolo non rappresenterà solo la solita anteprima di un gioco, ma un tuffo negli anni in cui il quartetto composto da Leonardo, Michelangelo, Donatello e Raffaello spopolava in TV in maniera decisamente maggiore rispetto a quanto non faccia attualmente, diventando un vero e proprio fenomeno per i bambini del tempo, che non mancavano di possedere gadget di vario tipo oppure impersonare per Carnevale una delle 4 testuggini ninja (anche chi vi scrive ha ancora in soffitta l'intero completo con la fascia viola, caratteristica di Donatello). Da un mercato sempre attento alle mode del momento come quello dei videogiochi, in quegli anni era possibile trovare un numero abbastanza alto di titoli dedicato all'universo TMNT, alcuni dei quali di ottima fattura, i quali però nel tempo sono caduti nell'oblìo insieme alla serie animata, di recente tornata in voga tra i giovanissimi. Proprio in occasione del nuovo film, in uscita prossimamente nelle sale di tutto il mondo, arriva dunque questo nuovo gioco dedicato alle mitiche tartarughe, un platform che noi abbiamo avuto modo di testare prima dell'uscita ufficiale, fissata per i prossimi giorni.