The Sims OnlineTSO - Diario di un Simmer - Prima parte 

Comincia oggi il Diario del Simmer, scritto dalle sapienti mani del nostro esperto Paolo Bernardi che racconterà, solo per noi, le sue prime esperienze con l'attesissimo nuovo MMOG della Maxis: The Sims Online .
Non siete curiosi di sapere come si sta delineando quello che si prospetta il gioco OnLine del prossimo anno? Il primo capitolo del nostro personalissimo diario è proprio qui per questo!

Welcome to the "real" world

The Sims Online è un MMORPG (Massively Multiplayer Online Role Playing Game). Con questa mia brillante ed eloquente affermazione posso iniziare ad introdurre il primo degli articoli aventi come unico denominatore la beta di The Sims Online.
TSO, detto senza troppi orpelli superflui, è a metà strada tra il primo ed originale The Sims ed una semplice chat. In pratica che differenza c'è tra The Sims e la versione Online? Nulla, almeno osservando i soli screenshots, ma d'altronde tra "The Sims" e "The Sims Online" che cambia? Esatto, quella parola in più, "Online"... giocheremo a The Sims con l'unica eccezione che dietro ai personaggi, o, come preferite, dietro ai monitor, non ci sarà la CPU, ma persone in carne ed ossa con i loro pregi e difetti. Non fraintendetemi, quella non è la sola ed unica differenza ma semplicemente quella che sta alla base di tutto.. confusi, vero?

TSO - Diario di un Simmer - Prima parte TSO - Diario di un Simmer - Prima parte

Diario di un betatester italiota

Si inizia con la speranzosa idea di una sbrigativa installazione per poi rimanere delusi dati i millecinquecento MB circa necessari (1,50 GB), ma tutto sommato passano in fretta. Dopodiché creiamo e attiviamo con gli opportuni codici di sblocco il nostro account che andrà a contenere fino ad un massimo di tre personaggi (per la gioia degli individui che soffrono di personalità multiple). Siamo finalmente pronti, possiamo lanciare il client, questo, dopo un rapido scambio di informazioni con il server, inizia a scaricare le patch per un totale di poco più di 20 mb (si creano continuamente patch nuove proprio perché il gioco è ancora una beta, e di bug, più o meno piccoli, ne è pieno). Siamo finalmente nella schermata di selezione e/o creazione dei personaggi, che sarebbe anche quella principale, e da qui che inizia l'avventura del mio alter-ego, al secolo Pab, ma per gli amici anche solo P. (da notare che negli screenshots qua e là ci sarà anche tale Ghugert, nemesi di Pab :). Si parte!

TSO - Diario di un Simmer - Prima parte TSO - Diario di un Simmer - Prima parte

Si comincia!

Prima di tutto seleziono la città/server di destinazione, la rosa è ampia, ma la mia scelta cade su quella più abitata: Alphaville. Questo primo passo non è banale, perché poi il Sim non potrà più cambiare città e vivrà, fino a quando non decidererete di cancellarlo, lì. In seguito mi occupo della creazione fisica del personaggio, la scelta è molto ampia (oltre 200-300 tra volti e abiti indossabili) e della compilazione del profilo, primo punto di contatto con le altre "Sims-Persone". Mi sbrigo velocemente e subito mi ritrovo catapultato alla mappa, fulcro del gioco, da dove si ha la possibilità di spostare il proprio Sims tra le varie proprietà pubbliche e private con un semplicissimo click.
In basso a sinistra troviamo la celeberrima interfaccia di The Sims, ora più "gommosa" ed anche spostabile affinché ci risulti tutto più comodo, da qui prenderemo visione dell'orario e del nostro conto in banca, di 6.000 Simleons per chi, come Pab, ha appena iniziato. Inoltre accederemo alle opzioni generali ed alla nostra mailbox. In due minuti prendo confidenza con l'interfaccia, e utilizzando una comoda opzione di filtraggio nell'apposita finestra decido di visualizzare sulla mappa i posti pubblici più frequentati.. sono decisamente parecchi, alcuni hanno picchi di affluenza molto elevati (del tipo 400 persone in 10 minuti), probabilmente attirato dal mio piatto preferito, scelgo "Village Pizza", così, tanto per iniziare a prendere confidenza e fare due chiacchiere.
Dopo aver selezionato un luogo sulla mappa, si apre una finestra di dialogo, la quale, solo dopo aver verificato se ci sono posti disponibili, inizia il breve download e caricamento della proprietà sul nostro Pc, ciò permette di ridurre il carico di lavoro del server principale che non dovrà preoccuparsi di mantenere in memoria il "mondo" e riducendo quindi sensibilmente, connettività permettendo, la possibilità di andare incontro a tempi di latenza molto elevati, difatti anche con un 56k si gioca benino: non è poi fondamentale avere un ping basso, d'altronde non si tratta di un FPS, ma di un MMORPG, e nemmeno di quelli "combattivi" in cui anche un solo "colpo di lag" incide negativamente sull’esperienza di gioco.

TSO - Diario di un Simmer - Prima parte TSO - Diario di un Simmer - Prima parte

A.A.A. Appartamento cercasi...

Bene, il disco rigido macina un po’ di dati, e sono finalmente "in game", compare la barra del morale e dei bisogni del mio personaggio, sono gli stessi del primo The Sims, in aggiunta sono presenti anche i volti delle persone presenti nel locale, sono parecchi e solo grazie allo scroller riesco a vederli tutti. La modalità di gioco è sempre la solita, punta e clicca. Intanto digito sulla tastiera un saluto a tutti i presenti e dopo aver battuto invio, sopra la testa del mio personaggio, appare la cosiddetta "balloons" (le famose nuvolette), tanto care ai fumettisti, contenente il saluto. Alcuni rispondono, mi siedo ed ordino qualcosa, mi dico tra me e me che è una fortuna che mastichi l’inglese altrimenti sarebbe stato un disastro, gli italiani che stanno usufruendo della beta si contano, purtroppo, sulle dita delle mani. Penso che sarebbe opportuno che mi cerchi casa ma i miei 6.000 denari non bastano di certo, e così affondo le mie mascelle virtuali su una pizza, ahimè, anch’essa virtuale.
Intanto leggo di un Sims che cerca coinquilini per l’acquisto di una casa, l’occasione è propizia, e non me la lascio sfuggire. Facciamo due chiacchiere e siamo d’accordo, tuttavia siamo ancora in pochi, certi di risolvere presto il problema, facciamo una partita a biliardo e discutiamo un po’ del gioco. Una cosa che mi ha lasciato favorevolmente stupito è l’interattività massima che si ha con l’ambiente circostante, oltre che con gli altri Sims, cosa voluta per aumentare il coinvolgimento, e direi proprio che i designer sono riusciti nel loro intento.
Ritornando al discorso precedente, riusciamo a reclutare altri 4 futuri inquilini e cerchiamo dunque di metterci d’accordo: l’idea è quella di fare sì una degna dimora, ma che ci aiuti contemporaneamente anche a farci accumulare un po’ di soldini per il nostro sostentamento.. si pensa a cose semplici e scontate come un bar o una disco ma c’è chi crede, come Pab, che sia meglio qualcosa di diverso, ad esempio un salotto dove chiacchierare e conoscere nuova gente magari intrattenuti da un bardo (per rimanere in tema fantasy) o un battutista a mo’ del David Letterman Show, l’impresa è difficile ma fattibile! Datemi un pezzo di terra e ci costruirò sopra un impero! O almeno si spera..

TSO - Diario di un Simmer - Prima parte TSO - Diario di un Simmer - Prima parte

Due righe per concludere

Quello scritto poc’anzi non è nient’altro che un brevissimo resoconto, tipo "gita turistica", di una breve sessione di gioco a The Sims Online. In realtà ci sarebbero da dire parecchie e diverse altre cose, ma ho pensato (bene o male?) di lasciarle fuori, non voglio che questo primo articolo sia una recensione e nemmeno un’anteprima, solo, appunto, un’introduzione più o meno approfondita per illustrarvi le potenzialità di un titolo del genere. In effetti anche un milione di caratteri sparsi qua e là non basterebbero ad essere paragonati anche a solo cinque minuti di gioco, quindi il compito risulta ingrato e perso in partenza. Resta il fatto che in quanto a feeling iniziale questa beta di TSO, almeno per il sottoscritto, è stata veramente fenomenale!
E con questo si chiude, appuntamento alla prossima settimana per entrare un po’ più nel vivo e nel dettaglio, scoprendo anche i progressi di Pab!

TSO - Diario di un Simmer - Prima parte TSO - Diario di un Simmer - Prima parte

Inauguriamo oggi quello che vorrebbe essere un appuntamento fisso con tutti voi e che non vuole essere una mera serie di “articoli-anteprima” su uno degli MMOG più attesi della prossima stagione e probabile vero e proprio nuovo punto di riferimento del genere, ma che si vuole presentare come un vero e proprio resoconto della vita di un giocatore tipo nel fantastico mondo ricreato dagli sviluppatori della Maxis.
Un mondo nel quale, molto presto, potrete vivere anche voi…

TI POTREBBE INTERESSARE