Vampire: The Masquerade - Bloodlines  0

Le Creature della Notte tornano alla ribalta, attraverso una licenza decisamente importante: Il popolare gioco di ruolo di White Wolf, assume una nuova connotazione attraverso questa incarnazione videoludica. Una buon mix fra un action e un gioco di ruolo in prima persona, Bloodlines ci porterà in profondità nelle Tenebre. Il viaggio è appena cominciato.

L'Abbraccio

Le prime impressioni sul gioco sono davvero notevoli: la costruzione del personaggio segue molto fedelmente la struttura del gioco di ruolo, semplificandola e aggiungendo la possibilità di scegliere il proprio look, sia in base alla famiglia di appartenenza che al gusto personale. Le famiglie presenti, mutuate dal gioco di ruolo, godono di caratteristiche proprie, che si possono adattare al diverso stile di gioco: per esempio i Bruja basano molto sulla fisicità e sull’atletica, mentre il Malkavian usano la loro apparente follia per sorprendere il nemico.

Famiglie di sangue

La scelta dell’allineamento, se così si può dire, inciderà sull’avventura: nel momento in cui si infrangono troppe regole, il vampiro verrà messo al bando e nei suoi confronti verrà iniziata una caccia di sangue, che ne fa praticamente un ricercato. Il nostro personaggio, quindi , per tentare di mantenere un basso profilo, dovrà attirare la vittima in un posto tranquillo e li placare il suo appetito, guadagnando i punti sangue necessari per sopravvivere e poter utilizzare i suoi poteri da vampiro. I punti sangue sono fondamentali, oltre che per la sopravvivenza, per utilizzare una vasta gamma di poteri, che vanno dalla parziale invisibilità alla possibilità di compiere gesti atletici particolari

Legami e giuramenti

Per quello che riguarda il gameplay, il gioco si presenta principalmente con visuale in prima persona, anche se è possibile passare alla terza persona. In occasioni particolari la telecamera diventa indipendente, per garantire un migliore angolo di visuale alla scena. I controlli, attraverso la classica combinazione di mouse e tastiera, permettono di accedere facilmente a tutti i comandi, sia quelli ordinari, come movimento e azione, sia alle azioni particolari quali l’occultarsi o l’uso di punti sangue per ricaricare la barra di energia. I dialoghi sono personalizzati per ogni famiglia, così come le reazioni dei personaggi non giocanti.

Quando giunge l'alba

Vampire è indubbiamente un gioco affascinante, la versione di preview, lungi dall’essere completa, presenta ancora qualche imperfezione dal punto di vista grafico, ma sicuramente agli sviluppatori non manca il tempo per rifinirlo. D’altro canto la licenza di Vampire: The masquerade ha un grande peso nella realizzazione di questo gioco, che si presente, almeno per quanto visto, fedele allo script della storia. Rimangono leciti dubbi sulla profondità del gioco e sulla libertà di azione (in fondo i dialoghi si limitano a scelte multiple), ma nel complesso l’impressione complessiva è più che positiva. Da oggi le creature della notte hanno qualcosa da aspettare.

Una nuova nascita

Vampire: the masquerade è, per chi non lo sapesse, un gioco di ruolo prodotto da White Wolf Games, nel quale i giocatori impersonano famiglie di vampiri, in un mondo frammisto fra la modernità di una grande città e la decadenza ottocentesca della cultura gotica. Questa trasposizione videoludica riprende l’ambientazione e le caratteristiche principali del gioco di ruolo, trasponendole su schermo utilizzando il motore di Half-Life 2.