Vexx  0

Direttamente dagli Austin Studios della Acclaim ecco arrivare un nuovo eroe in cerca di vendetta. Tuffatevi nella nostra imperdibile preview per conoscere tutti i particolari di Vexx e dei suoi artigli letali!

Prima regola di un eroe: mai andare in giro di notte!

Il gioco verterà sulla esplorazione di ben diciotto livelli, che spaziano da misteriose caverne a templi deserti e città sommerse, senza dimenticare il classico stage vulcanico, ormai appuntamento immancabile in ogni platform. Acclaim ha promesso che, un po alla Jak and Dexter, tutto ciò che è possibile vedere all'orizzonte è raggiungibile, rendendo quindi coerente e molto credibile il mondo di Vexx. Tutti gli schemi, e questa è forse la più innovativa idea nel gioco, subiranno la netta influenza del passare delle ore della giornata: di notte i nemici diventeranno più agguerriti e cambierà anche la morfologia dei luoghi. Le locazioni sono, ovviamente, ricche di avversari che fungeranno da assaggio per gli scontri con i boss finali (scontri ben inteso improntati alle miyamotiane tre ferite e il mostro è ko). Vexx, come già accennato, potrà affrontare i pericoli usufruendo dei suoi guanti, dotati di artigli alla Wolverine, che gli permetteranno di arrampicarsi pressochè su ogni superficie e di eseguire repentine combo, peraltro, modificabili in tempo reale. Il nostro eroe, inoltre, sarà upgradabile lungo il prosieguo del gioco, prendendo determinati power up basati sui quattro elementi: acqua, aria, terra e fuoco. Come extra, è importante sottolineare la presenza di locazioni in cui è possibile accedere a sottogiochi dal sapore retrò, che non faranno che aumentare la longevità del titolo che i programmatori assicurano essere di almeno trenta ore di gioco con più di settanta obiettivi da raggiungere.

Un eroe e i suoi artigli...

Il gioco ha un bel look e sfrutta appieno l'engine tridimensionale di Turok Evolution. Gli ambienti, come si evince dalle immagini, sono ben caratterizzati e impreziositi da texture di buona fattura. Ogni schema è arricchito da elementi in movimento, sia vicino al nostro personaggio sia in lontananza, che contribuiscono a rendere gli stage molto più vivi. Da notare che gli abiti, i capelli e gli alberi rispondono dinamicamente alle sollecitazioni del vento. I movimenti di Vexx sono fluidi e le combo d'attacco sono giustamente frenetiche e ben collegate tra loro. Texture molto colorate caratterizzano i nemici, dotati a loro volta di animazioni ben articolate. Sono presenti buoni effetti d'illuminazione che denotano un sapiente utilizzo dell'environment mapping, con una notevole profusione di riflessi e bagliori che si rispecchiano sui personaggi. E' importante ricordare che le versioni Xbox e GameCube girano a 60fps costanti mentre quella per PlayStation 2 si attesta sui 30. Il gioco è arricchito da una colonna sonora epica e sarà accompagnato da effett che sfrutteranno le capacità di audio posizione delle diverse console.

Vexx??? Yes!

Vexx risulta un titolo sicuramente degno di nota, che suscita interesse e si fa apprezzare soprattutto per la sua promettente realizzazione tecnica. Gli unici dubbi scaturiscono dalla cronica mancanza di originalità e dal fatto che, comunque, stiamo parlando di un titolo sviluppato multipiattaforma e, purtroppo, l?esperienza recente ci dimostra che raramente tali prodotti sono in grado di sfruttare al meglio le capacità delle console next generation. Soprattutto su Xbox, la cui lineup è decisamente carente sul fronte dei platform game, il nostro eroe avrà ottime possibilità di ritagliarsi il suo spazio e farsi notare.

Dagli Austin Studios della Acclaim ecco arrivare Vexx, un nuovo platform game per next generation console. Un genere decisamente inflazionato quello dei giochi di piattaform e la concorrenza, soprattutto su Ps2 e GameCube, è spietata, ma Vexx, chiariamolo subito, si presenta come un prodotto valido e in grado di offrire diverse ore di puro divertimento. La storia comunque è decisamente standard: un giorno, sul pacifico e ridente pianeta di Astara, arriva il malvagio Dark Yabu a causare seri problemi. In compagnia dei suoi seguaci raggiunge Rockhaven e uccide Vargas, il nonno di Vexx. A questo punto la vendetta diventerà l'unico vero scopo nella vita del nostro piccolo eroe. Fortunatamente sarà aiutato, nella sua ricerca, da un antico artefatto, un paio di guanti artigliati da combattimento, che gli permetteranno di arrampicarsi su qualunque superficie e di sferrare colpi micidiali.