VexxVexx 

Abbiamo messo le mani sul platform Acclaim in esclusiva. Per sapere cosa ne pensiamo, non vi resta che leggere la nostra anteprima.

Vexx Vexx

Dopo il tutorial, si fa sul serio

Il gioco ha finalmente inizio, con il primo livello che si presenta ai nostri occhi. La primissima impressione è stata molto buona, il campo visivo è estremamente ampio,l’area di gioco è molto vasta e ci si può spostare liberamente in ogni sua parte. La realizzazione complessiva si attesta su un buon livello: le texture sono all’altezza della situazione e i modelli poligonali, in particolare quello di Vexx, sono abbastanza dettagliati. La gestione delle telecamere, gestita dallo Stick Analogico destro, è pronta ed efficace nella gran parte delle situazioni. A questi buoni elementi dobbiamo, putroppo, aggiungere il lato negativo della realizzazione grafica: il frame rate. Il motore di gioco è risultato infatti essere, in alcune parti del livello, instabile, calando da 50 a 25 fps. C’è comunque da dire che la versione da noi provata era all’80% dello sviluppo, ed i responsabili del gioco ci hanno prontamente assicurato che i problemi col frame rate saranno corretti ed eliminati nella versione finale.

Vexx Vexx

La versione Xbox

Vexx è un titolo multipiattaforma ed abbiamo avuto la possibilità di mettere le mani anche sulla versione Xbox. La console di casa Microsoft presenta purtroppo i cali di frame rate riscontrati sulla controparte PlayStation 2: un difetto piuttosto grave dal punto di vista tecnico, ma che dovrebbe essere corretto nella versione finale del gioco. I controlli, già buoni sulla console Sony, sono invariati anche su Xbox. In sintesi: è un progetto multipiattaforma, e come tale non sfrutta a dovere le potenzialità hardware della consolona Microsoft.

Comandi, particolarità e doppiaggio

I comandi di Vexx sono molto intuitivi e semplici da utilizzare sin dai primi momenti di gioco, gli sviluppatori sono stati in grado di creare un ottimo equilibrio. Col tasto X il nostro eroe effettuerà il classico salto base, con l’ausilio del tasto L1, invece, potremmo saltare più a lungo. Un’interessante caratteristica del titolo Acclaim è il poter combattere contro i propri nemici eseguendo delle potenti combo: i tasti che dovremo utilizzare sono il quadrato e la X, accompagnati sempre da L1 per ottenere dei colpi più potenti. Più nemici uccideremo, più punti acquisiremo, e grazie a questo, una volta riempita la barra d’energia, otterremo un power up che potenzierà i nostri attacchi. Un’altra caratteristica interessante di Vexx è la capacità di mandare avanti e indietro a piacimento lo scorrere del tempo. A seconda del giorno e della notte, lo spazio in cui giochiamo cambierà completamente sia per quanto riguarda l’estetica, sia per quanto riguarda i suoni. Cambiamenti anche per i nemici, che muteranno atteggiamento, risultando più feroci e difficile da sconfiggere. Inoltre, questa interessante feature, renderà accessibili degli enigmi solo in un determinato momento del giorno, con la necessità, ad esempio, di giocare di notte per poter completare una particolare missione.

Sebbene non definitiva, la versione da noi testata era completamente in italiano, sia per quanto riguarda il parlato che i testi su schermo. Il doppiaggio dei personaggi è stato realizzato decisamente bene, con i dialoghi in grado di ambientarci efficacemente nel gioco e di coinvolgerci nell’atmosfera.

Vexx Vexx

Concludendo...

Al giorno d’oggi, produrre un platform che sappia distinguersi dagli altri non è un’impresa affatto facile: sul mercato ci sono infatti molti concorrenti validi e si rischia seriamente di passare inosservati. Col suo Vexx, Acclaim ha cercato di portare una ventata di innovazione, offrendo al giocatore un sistema di combo decisamente azzeccato e la possibilità di poter giocherellare con lo scorrere del tempo. Idee decisamente interessanti, speriamo comunque che col passare dei livelli il gioco non cada nella monotonia, e che gli sviluppatori correggano i problemi di frame rate, che è risultato piuttosto instabile in alcuni frangenti.
La pubblicazione del gioco in Europa è prevista per i primi giorni di marzo su Playstation 2, Gamecube e Xbox. Rimanete sintonizzati per la nostra recensione!

E non è finita! Nel caso vogliate ammirare un artwork in esclusiva per il Multiplayer Network oltra ad ulteriori screenshots per tutte le piattaforme (quelli nell'anteprima sono riferiti alla versione PS2), cliccate sul link sottostante

Vexx: Artwork e screenshots multipiattaforma

Nell’affollato mondo dei platform, ecco apparire Acclaim col suo Vexx, titolo estremamente particolare ed interessante. La vita di Vexx e del suo villaggio trascorreva in piena tranquillità, fino a quando non arrivò il malvagio Yamu, portatore di distruzione e morte, a cui solo Vexx ed un anziano del villaggio riuscirono a sopravvivere. Il nostro beniamino non poteva ovviamente restare fermo a guardare, quindi, spinto dal desiderio di vendetta, si addentrò nella nave di Wraith. In questa nave Vexx trovò il tesoro del perfido Yamu, tra cui delle antichissime reliquie a forma di braccia, dotate di un potere inimmaginabile. Non appena Vexx vi si avvicinò, iniziò a sentire qualcosa di strano: le braccia misteriose gli si stavano avvicinando con l’intenzione di impossessarsi di lui. Tutto accadde repentinamente, ed in pochi secondi Vexx si trovò con queste nuove potentissime braccia ed un potere fuori dal comune. Era giunta, finalmente, l’ora di vendicare le vittime del villaggio. Questa è la storia alla base di questo titolo made in Acclaim, una storia semplice ma diretta, non c’è che dire. Yamu si è servito dei cuori dei nostri compaesani, cuori che ora sono sparsi per dei mondi inesplorati, in cui Vexx dovrà addentrarsi per trovarli e per poter compiere la propria missione. All’inizio del gioco saremo accolti da un breve, ma efficace, tutorial, in cui ci saranno spiegati tutti i comandi base, a partire dal semplice salto arrivando fino alle tecniche di combattimento.

TI POTREBBE INTERESSARE