Viewtiful JoeViewtiful Joe 

Un nuovo super-eroe si appresta a fare breccia nei cuori dei possessori del Cubo di Nintendo. Viewtiful Joe promette infatti di offrirci, nonostante il look un po' retrò, un'esperienza quanto mai spettacolare e originale.
Nella nostra anteprima, tutti i dettagli sul gioco.

Viewtiful Joe Viewtiful Joe

What’s Viewtiful?

Viewtiful è chiaramente un gioco di parole tra Beautiful (bello) e View (vista), particolarmente adatto alla spettacolarità di alcuni superpoteri di cui è (sarà) dotato Joe. Dopo i primi minuti di gioco il nostro Joe acquisirà la possibilità di diventare l’improbabile Viewtiful (con tanto di mantello e tuta in stile Supereroe) e compiere tutta una serie di azioni speciali per facilitare la sua avventura e salvare la sua amata (e te pareva…). Per adesso si conosce per benino solo la funzione “Slow”, ma non ne mancheranno certo di altre (è facile supporre la presenza dell’abilità “Fast” e in alcuni filmati ufficiali la voce fuoricampo parlava anche di un fantomatico “Zoom”).
Con il tasto L potrete rallentare il tempo, (anche le vostre azione saranno rallentate) ed avere la possibilità di compiere alcune operazioni umanamente impossibili da eseguire alla velocità standard, ad esempio fermare i rulli di una slot machine alle figure volute, oppure schivare i proiettili dei nemici stile Matrix. L’uso di queste abilità sarà fondamentale, sia per farsi largo tra le orde di cattivi che per superare dei passaggi platform particolarmente ostici o risolvere alcuni puzzle. Un indicatore segnalerà il potere residuo di Viewtiful, e dovrete stare attenti a non esaurirlo completamente, pena la trasformazione nel normale Joe; ogni volta che non farete uso del potere la barra si riempirà progressivamente, e quindi non ci sarà pericolo di rimanere troppo tempo in attesa del caricamento della barra.
Con lo stick di sinistra naturalmente si muove il personaggio, con A si può compiere un salto ed il successivo mid-air jump (ovvero salto a mezz’aria), Y è assegnato ai pugni e X ai calci; ancora sconosciuta la funzione degli altri tasti, la demo presentata è piuttosto limitativa. Easy to Play, Difficult to Master? L’idea è quella! Tutto questo dovrebbe aprire la strada a diverse combinazioni di mosse, tutte altamente spettacolari ed originali, e risolversi in un gioco totalmente fuori dai canoni.

Viewtiful Joe Viewtiful Joe

Come anticipato Viewtiful Joe è uno dei giochi più attesi dei 5 di Capcom, e uno dei più attesi dell’anno. E’ forse l’unico insieme a Killer 7 a mantener fede al “manifesto” di Capcom (piccola parentesi, proprio mentre scrivo queste righe giungono le prime votazioni giapponesi di Product Number 03 e, a quanto pare, è un bel buco nell’acqua), almeno a giudicare dai pochi elementi che abbiamo al momento: un po’ tutta la stampa mondiale ripone molte speranze per questo atipico gioco, che s’è imposto all’attenzione con la forza di un fulmine su un panorama grigio e ripetitivo. La speranza è quella di non doversi trovare di fronte un altro gioco presentato in pompa magna, promettente al punto giusto, e che invece delude al momento della pubblicazione. Che il Gameplay sia con lui!

Viewtiful Joe Viewtiful Joe

I’m Joe, V-i-e-w-t-i-f-u-l Joe!

Tra i “cinque di Capcom” Viewtiful Joe fin da subito ha riscosso l’interesse del pubblico e della critica; con un look altamente affascinante, un sapore retrò, ed una frenesia e spettacolarità che forse lo faranno ricordare nel tempo, Viewtiful Joe sta accendendo la curiosità di quanti ne vengono a conoscenza.
Non c’è un elemento più sorprendente di un altro, è un insieme di ingredienti che sapientemente amalgamati ricreano un mondo immaginario e fumettoso, animato divinamente. Se vi state domandando di che tipo di gioco stiamo parlando, forse la definizione più calzante è quella di un picchiaduro a scorrimento, tuttavia Viewtiful Joe promette di essere molto di più, mescolando momenti puzzle con altri platform, e ancora con elementi tipicamente action. Il gioco si sviluppa in 2D, ovvero con il personaggio che si può spostare solamente a destra e a sinistra, pur immerso in un mondo costruito in 3D celshaded. Non mancano neanche degli elementi 2D qua e là nel fondale (a la Paper Mario per capirci), mentre altri saranno in primo piano, richiamando alla memoria i mitici livelli di parallasse nei vecchi giochi 2D. Nonostante Joe si sposti in una sola direzione il background 3D è perfettamente ricreato e credibile, e alcuni movimenti di camera vi sorprenderanno per la loro coreografia e cura. Nel complesso l’impatto visivo è veramente eccellente: i personaggi sono stupendamente animati e caratterizzati, l’ambiente è ricco, stiloso e colorato, gli effetti visivi sono altrettanto convincenti e assolutamente impareggiabili gli spostamenti di camera. Naturalmente il cel-shading aiuta molto a ricreare le atmosfere di un albo a fumetti.
Lo scopo del gioco naturalmente è quello di farsi strada attraverso i livelli a suon di pugni e calci, realizzando quante più combo possibili (magari mescolando diversi poteri) ed usare talvolta cervello e dimestichezza coi comandi.