Warcraft III: Reign of ChaosWarcraft 3 beta - Day Four: Non Morti 

Il quarto giorno del nostro coverage è dedicato ai Non Morti , forsei i protagonisti più cattivi del gioco, il cui unico scopo è quello di sottomettere le altre razze per soddisfare il bieco desiderio di farsi beffe della morte stessa. Se non siete rimasti affascinati dagli Umani , dagli Orchi nè dagli Elfi Oscuri , questa volta sarete conquistati dalla corruzione e dal dolore senza fine che circonda l'esercito dei Non Morti , e di essi diventerete il faro e la guida nei meandri delle terre di Warcraft. O almeno secondo Simone Pesenti Gritti...

Warcraft 3 beta - Day Four: Non Morti Warcraft 3 beta - Day Four: Non Morti

UNITA' ED EDIFICI

Voci da oltretomba caratterizzeranno l'arrivo in questa dimensione dei terribili ragni giganti, che colpiscono alla distanza con una tela che sembra fatta di buio puro.
Altri abomini e creature frutto di esperimenti mal riusciti corrono per le foreste, mentre evocazioni demoniache come i Gargoyle o le Banshee porteranno la morte dall'alto.
I tre eroi dei nonmorti sembrano essere usciti da un incubo.
il Death Knight, un cavaliere decaduto, è in grado di bruciare l'essenza vitale del nemico o nel contampo sacrificare una creatura alleata per guarirsi.
Il diavolo alato è un ottimo combattente ravvicinato, in grado di muoversi agilmente già dalle prime battute, evocando stormi di pipistreli e donando il vampirismo alle proprie truppe. Chiude lo spettrale Lich, dotato di arcani raggi mortali che spara alla distanza, più altri letali abilità immonde.
Gli edifici rappresentano cattedrali oscure, templi pagani e sacrificali, cimiteri abbandonati e circondati da lapidi.
Gli adepti si occuperanno di evocarne le fondamenta su fino alle aguzze guglie da un piano extraplanare, modellando nella nostra dimensione questi costrutti nefasti e portatori di sventura.
Da notare lo Ziggurat, base primaria per il sostentamento delle armate, che va costruito con cura nei luoghi adatti, dato che esso stesso può essere upgradato a edificio di guardia a difesa del territorio conquistato, costituendo un importante risorsa per la non-sopravvivenza dell'orda demoniaca.

Warcraft 3 beta - Day Four: Non Morti Warcraft 3 beta - Day Four: Non Morti

GIOCARE CON LORO

I nonmorti sono una razza molto potente, non fatevi trarre in inganno dall'aspetto esile e decadente di alcuni di loro.
Gli arcani poteri che sono in grado di dominare gli consentono di essere tremendi e letali.
Innanzitutto va detto che essi hanno un "rate" di raccolta delle risorse molto alto.
Non dovendo preoccuparvi di mandare più di quattro adepti a infestare una miniera per raccogliere oro continuamente, basteranno tre o quattro ghoul a garantirvi il legname necessario. Non solo, essi costituiscono anche la base dell'esercito delle tenebre. Mandateli in massa e porteranno scompiglio tra le file.
Farete in fretta a mettere assieme un primo manipolo di creature per mandare in giro protetto il vostro eroe di primo livello.
Piacevoli sorprese arriveranno poi dalle Abomination, le vere (lente) minacce corpo a corpo in grado di infettare il nemico.
Dietro di loro piazzate i Meat Wagon a recuperare cadaveri, un paio di negromanti a resuscitarli sotto forma di scheletri come se piovesse e avrete sottomano la potenza di questa razza. Cosa volete di più?
Imparate a istillare il terrore nei vostri confronti, il vostro nemico deve essere consapevole di combattere con creature che con la morte ci escono a colazione tutti i giorni.

Warcraft 3 beta - Day Four: Non Morti Warcraft 3 beta - Day Four: Non Morti
Warcraft 3 beta - Day Four: Non Morti Warcraft 3 beta - Day Four: Non Morti
Warcraft 3 beta - Day Four: Non Morti Warcraft 3 beta - Day Four: Non Morti

NON MORTI

Portatori di sventura e di oscuri presagi, i nonmorti basano le proprie azioni sulla distruzione totale di tutto ciò che li circonda, provocando l'inferno in terra.
Nulla è più importante per loro di portare a compimento gli oscuri disegni tramati da qualche divinità dell'oltretomba alla quale sono devoti, e per ottenere ciò sono pronti a tutto. Un nonmorto non conosce la paura né sa il dolore che cos'è (citazione manga-robotica). Vogliono semplicemente radere al suolo ogni cosa, assimilare la linfa vitale delle creature e utilizzarla per i loro sordidi esperimenti. Da temere come la peste, essi sono in grado di rigenerare i cadaveri dei morti, stravolgendo le leggi della natura e giocando con la sanità mentale delle loro vittime.
La corruzione che li accompagna non tarderà a colpire anche le pure terre verdeggianti di Azeroth, coprendole con un terreno sporco, lurido, sterile...in un altra parola, morto.

TI POTREBBE INTERESSARE