White FearWhite Fear 

White Fear ci trasporta in un universo mitologico popolato da Sciamani, Stregoni, Troll, Goblin e mille altre creature provenienti dalla mitologia dei Paesi nordici; un'avventura in cui gli elementi action ed adventure si fondono che potrebbe regalare al giocatore un'esperienza di gioco intensa ed emozionante ci attende all'E3. Perchè non cominciare a dargli un' occhiata ?

White Fear White Fear

Un'avventura d'altri tempi


Il sistema di gioco, che già adesso sembra promettere molto bene, consente al giocatore un'esperienza in cui gli elementi adventure (quelli classici, per intenderci, nei quali mettere al lavoro la materia grigia per poter risolvere gli enigmi) e quelli action, nei quali sarà chiamato ad utilizzare le armi magiche che guadagnerà durante il lungo viaggio; a questo aggiungiamo una grafica d'atmosfera, una concezione dei puzzle del tutto logica ed un interfaccia pensata anche per gli utenti meno espert, ed il risultato finale promette decisamente bene.
Per il momento dobbiamo accontentarci dei bozzetti di alcune scene del gioco, ma siamo sicuri che presto potremo mettere le mani su una versione giocabile del titolo, e non vediamo l'ora di potervi riportare le nostre impressioni...

White Fear White Fear

Un'avventura d'altri tempi

White Fear, il secondo dei giochi Microids con il quale avremo modo di giocare durante la fiera Losangelina, è un mix tra avventura ed action; ambientato in un universo fantasy ispirato alla tradizione Celtica e scandinava ed alle loro secolari leggende, il titolo ci farà vestire i panni di un giovane Sciamano venuto dal nulla, Iuru, che sarà chiamato a difendere le sue terre ed il suo popolo dal cattivo di turno, Sukko.
Durante il pellegrinaggio che porterà Iuru al confronto finale con Sukko, il giocatore avrà la possibilità di esplorare un universo nordico popolato da decine di creature fantastiche, ci dui alcune amichevoli e dalle quali avrà modo di imparare o acquisire elementi fondamentali per il proseguio dell'avventura. Parliamo di esseri mitologici come Spiriti dei boschi, Troll, Goblin, Lupi Mannari e quant'altro la fantasia dei programmatori riuscirà a generare nei mesi che ci dividono dal rilascio finale del gioco, che dovrebbe avvenire intorno alla metà di Novembre.
Va detto che il personaggio principale del gioco si muove in scenari prerenderizzati attraverso un motore tridimensionale in tempo reale, un pò come è successo nel recente "Frank Herbert's Dune", l'ultimo lavoro dello stesso Team di programmatori responsabili di White Fear.

TI POTREBBE INTERESSARE