Uno sguardo alla nuova console Microsoft...

Finalmente tu

E’ uno schifo, è meravigliosa, sarà l’ennesimo flop che si unirà alle defunte illustri del passato (chi ha detto 3DO?), sarà un successo planetario che eclisserà la concorrenza… sulla nuova trovata targata Microsoft sono stati scritti fiumi di inchiostro (virtuale e non); la verità è che la console di Bill Gates ha sollevato un incredibile vespaio di commenti e curiosità nell’ambiente dei videogiochi, e c’è riuscita quasi un anno prima di giungere sugli scaffali. Non c’è che dire: i soldi che mamma Microsoft ha speso in pubblicità hanno sortito il loro effetto. Vista un po’ più da vicino appare come uno scatolotto nero, abbastanza anonimo, con un grande bottone verde-fluorescente proprio al centro del pannello superiore, dove fa bella mostra di se (de gustibus…) il logo “XBOX”. Sul pannello posteriore, teoricamente fuori vista (ma in Microsoft, evidentemente, non conoscono bene le abitudini del videogiocatore medio), si trovano le prese relative di alimentazione, audio/video e rete, mentre sul davanti si trovano i quattro connettori per joypad o quello che sarà necessario per controllare il proprio alter-ego digitale (si parla di cloche, volanti, telecomandi e pedaliere, ma anche tavole da surf, chitarre, monopattini… ecc…).

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Ben dissimulato tra le linee del pannello frontale c’è il cassetto del DVD che funzionerà come memoria di massa (in sola lettura), chi vorrà gustarsi un film dovrà sborsare qualche dollaro in più per acquistare il “kit DVD”, consistente in una cartuccia con il software per la decodifica ed un telecomando (obiettivamente: il Joypad, per quanto economico sia, è terribilmente scomodo). A completare il pannello principale della console troviamo il tasto di apertura del cassetto del DVD e il tasto di accensione: click!

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Piaciuta? Ecco come potrebbe apparirvi la TV una volta premuto il tasto più piccolo del pannello frontale, sempre che non abbiate già inserito un disco nel lettore. L’inizio sembra spartano, ma è meglio così: un’interfaccia deve essere semplice ed intuitiva. In Microsoft devono aver imparato bene la lezione! HE!HE! Il design è comunque molto più accattivante di quello studiato per la PS2. L’interfaccia appare semplice per non scoraggiare l’utente, ma permette un controllo pressoché totale sui parametri della console che appaiono sempre in maniera chiara ed inconfondibile: bello l’orologio eh? Dovreste vederlo in movimento! Un po’ meno semplice appare la gestione della memoria: 4 memory card da 8 mb ed un hard disk da 8Gb, potrebbero richiedere un po’ di pratica e di pazienza, ma per riuscire a completare la cancellazione di un dato qualsiasi bisogna sapere bene quel che si sta facendo e per riuscirci non c’é che un modo: leggere le istruzioni. Banale? No, semplice: se non sai non puoi fare danni (non subito almeno), viceversa non puoi lamentarti.
Musica? certo, metter su una playlist da CD con il Joypad non è il massimo della comodità, ma per chi possiede il telecomando (o un’adeguata scorta di pazienza) non sarà un problema, mentre per i file MP3 non si sa ancora nulla. D’altro canto però non dimentichiamoci che il processore è un Intel Pentium III 733 mhz e secondo il mio modesto parere si tratta solo di avere pazienza.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

La fine dell'inizio

In conclusione: si tratta un bel giocattolo dotato di un’interfaccia elegante e intuitiva, fornito di hardware (attualmente) in grado di soddisfare il “palato” videoludico tanto del giocatore occasionale che del più esperto smanettone. Xbox è una macchina che potenzialmente potrebbe sfondare il mercato perchè nessuno degli illustri predecessori può vantare il numero di software house con progetti in cantiere (in via di completamento o già completati) che può vantare questa “anonima” scatoletta.
La XBox è arrivata stamane in tutti i negozi italiani. Spero abbiate seguito il consiglio di mettere da parte qualcosa nel vostro salvadanaio.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Esaminiamo da vicino la scatola nera

8d
Nome : XBox
Colore : Nero
Segni particolari : Una grande X fluorescente
Data di nascita : 15 novembre 2001
Nazionalità : Statunitense
Processore : Intel 733 Mhz
Chip Grafico : NVidia N2A
Audio : 256 voci (64 3D)
Hard Disk : 8 Gb
Rete : 10/100 ethernet
Usb : 2 porte
Joypad : 4 porte
Lettore DVD : si (singola faccia, doppio strato)

TI POTREBBE INTERESSARE