54

INFORMAZIONI SUL SET

Akira Nekomata
Da un set in studio totalmente bianco (con Catherine, lo trovate qui) sono passata a un set totalmente nero ma il tema non è cambiato: "demoniette secsi"! Ecco a voi il mio cosplay di Etna da Disgaea (capitolo "Hour of Darkness"). Ho giocato a questo videogame su PlayStation 2 nel 2005, scroccando ospitalità e la Play a una mia cara amica! Etna mi piaceva moltissimo e mi son sempre ripromessa di creare il suo costume; pensando ad un nuovo cosplay per Multiplayer.it ho preso la palla al balzo e ho realizzato il tutto: compreso il Capo della Prinny Squad! Sfortunatamente non ho potuto usarlo per il set in quanto è stato sconfitto dal mio piccolo ma potente "drago piumato" (il mio pappagallo si è divorato il pinguino). Il costume, che in realtà non è un costume, è un niente-copri-niente, l'ho realizzato in licra mentre le ali e la coda in tovaglia di plastica rossa (con cui ho fatto il cosplay di Pyro da Team Fortress 2). Divertentissime poi le ali incollate in schiena. Davvero. La malefica parrucca è stata finita di accorciare da Katty Evans (la ragazza che ha posato per voi con il cosplay di Poison) visto che a casa il "drago piumato" faceva il nido sulle codine. Questo cosplay è stato molto compromesso dal mio potente coinquilino. Il set è stato scattato in studio: riprendere scenari ispirati a Disgaea era impossibile e se avete idee in proposito suggerite, sono curiosa! Demis è un fotografo molto professionale e paziente, posare con questo costume-non-costume è stato difficile. Etna è ultramegamagra essendo disegnata in stile manga e io che sono una cosplayer 3D e non un appendiabiti o una pucciosa giapponese, ho cercato di adattare la mia fisicità al meglio sfruttando le pose! Spero sia di vostro gradimento e anche se non lo è, come farebbe Etna, "PRRRRRR! <3"

Demis Albertacci
Si ritorna in studio per la realizzazione di alcuni set un po’ più svestiti, improponibili da realizzare in esterno, vista anche la temperatura invernale del momento. Setup di luce abbastanza semplice con un flash a fare da luce chiave e uno da schiarita per le ombre. Lavorare con Akira è sempre un piacere, oltre che assolutamente divertente! Le foto sono state realizzate con una Canon 5D Mark II, un 24-105 f4 IS e un 70-200 2.8 IS. Rimango disponibile per curiosità e domande in ambito fotografico.