51

INFORMAZIONI SUL SET

Iris Harley Quinn Cosplay
Kitana fu uno dei miei primi cosplay. Mi chiesero, all’epoca, di scegliere un personaggio di Mortal Kombat (titolo a cui ho giocato fin da piccola buttando miriadi di gettoni ai bar) per un gruppo al Romics e la mia scelta ricadde proprio sulla principessa di Edenia. Io tutto sono tranne che una elegante e fiera principessa. Ma sono, prima di tutto, una guerriera e questo mi ha intrigato. Perché lei riesce ad essere al contempo entrambe. La sua storia poi mi piacque molto. Sono una persona molto legata al passato, forse perché cerco sempre di migliorarmi e di lasciare alle spalle quello che ero… con non poca nostalgia. Immagino quindi cosa voglia dire per una persona vivere una intera vita (e Kitana ha la bellezza di 10.000 anni) riempita solo di menzogne inventate dal finto padre e imperatore Shao Khan. Che altri non è che il suo carnefice, l’assassino del vero padre e colui che aveva spinto al suicidio la madre Sindel dopo averla costetta a sposarlo. E Kitana aveva vissuto ogni giorno servendolo e onorandolo come padre, mentre lui generava nei sotterranei Mileena, il suo perfetto clone con in più il dna dei Khan per poterla chiamare davvero figlia e renderla l'erede al trono del Regno Esterno, l’Outworld. Eppure, dopo tutto questo, lei continua a lottare con più rabbia, forza e fierezza di prima. Come si addice a una vera principessa guerriera.

Demis Albertacci
Set romano per la location dedicata alla pericolosissima Kitana. Giornata incredibilmente calda e soleggiata che ha riservato delle belle sorprese, come l’essere bloccato da un gregge di pecore, mentre Iris mi aspettava con i piedi in ammollo. Dal punto di vista tecnico, la maggioranza delle foto sono realizzate senza diffusori o flash esterni, cercando la migliore situazione di luce possibile sfruttando quella naturale. Personaggio assolutamente combattivo, quindi il tipo di luce “dura” era perfetta allo scopo. Anche in questa occasione Iris è stata molto brava e ha dimostrato di amare particolarmente i personaggi da lei interpretati, dandomi la possibilità di attingere fotograficamente a tante pose diverse e credibili. Come sempre lo sviluppo delle immagini è stato realizzato con i software di casa Adobe come Lightroom CC e Photoshop CC. Le fotografie invece sono state realizzate con la mia solita attrezzatura Canon: Reflex Canon 5d Mark II, 17-40 f4, 24-105 f4 IS e 70-200 f2,8 IS. Rimango disponibile per domande, curiosità o consigli legati al mondo della fotografia. Grazie a tutti e buona visione.