GDC 2012 - Resident Evil: Revelations, parla il producer  9

Gli sviluppatori volevano realizzare un RE di tipo "classico"

Masachika Kawata, producer di Resident Evil: Revelations, ha parlato di come Capcom desiderasse creare un episodio di Resident Evil in linea con quelli classici. "Tutti eravamo d'accordo sul fatto che, stavolta, volevamo realizzare un Resident Evil spaventoso, in linea con l'originale", ha detto Kawata durante una conferenza alla GDC 2012.

"Jun Takeuchi venne da noi con una proposta interessante: 'che ne pensate se questo titolo lo ambientassimo su di una nave? Uno scenario del genere potrebbe farci ottenere un'atmosfera spaventosam, simile a quella del primo episodio'. Abbiamo pensato che fosse un'idea incredibilmente affascinante, anche perché una nave non sta ferma ma si muove, e in questo modo potevamo influenzare l'ambientazione e ciò che facevano i giocatori. E' stato grazie a quel tipo di setting che abbiamo potuto fare ciò che volevamo."

Kawata ha speso qualche parola anche in riferimento al valore dell'esperienza su di una console portatile. "Sulle console portatili è possibile ottenere un senso di coinvolgimento impossibile sulle home console. Quando realizzi un prodotto del genere, però, è anche vero che vorresti lavorare su di una piattaforma il più potente possibile."

Fonte: Joystiq