XCOM non sarà una passeggiata  19

Ma nemmeno impossibile

Il primo Enemy Unknown può essere un boccone davvero amaro da digerire soprattutto durante le prime partite. Ufo agguerriti, bilanciamento delle risorse maniacale e tempistiche ridotte hanno portato la stessa Microprose a realizzare un secondo capitolo non facile ma molto meno impegnativo.

Ovviamente vista l'importanza del grado di sfida nella serie l'argomento è più che rilevante e non stupisce che Jake Solomon, lead designer del nuovo XCOM: Enemy Unknown, voglia rassicurare i fan della serie circa la difficoltà. Ebbene, almeno secondo le parole del designer di Firaxis ci troveremo di fronte a un livello di sfida corposo anche se non frustrante o caratterizzato da situazioni impossibili.

Fonte: DSOGaming