DmC Devil May CryDmC Devil May Cry, Antoniades nega la propria somiglianza con Dante 

Il director non ha chiesto ai designer di creare il personaggio a sua immagine e somiglianza

In un'intervista rilasciata a PSM3, Tameem Antoniades, director di DmC Devil May Cry, nonché co-fondatore di Ninja Theory, ha negato la propria somiglianza con il nuovo Dante. "Che posso dire? Lui ha dieci anni meno di me ed è decisamente più bello. Le uniche cose che abbiamo in comune sono i capelli neri e il fatto che siamo entrambi maschi", ha detto.

"Non ho disegnato io il personaggio e non sono andato dai nostri designer dicendo 'penso sia davvero una grande idea se rendiamo il nuovo Dante simile a me, perché voglio essere nel gioco'. Mi avrebbero riso in faccia prima di buttarmi fuori dalla finestra."

Quanto alle differenze con l'originale Devil May Cry, la questione appare semplice. "Capcom ci ripete spesso qualcosa del tipo 'se avessimo dovuto produrre un gioco identico ai vecchi DMC, perché avremmo affidato a voi il progetto? Il motivo è che dovete sorprenderci, tirare fuori qualcosa di inedito, creare un prodotto che non avremmo potuto creare noi'."

Fonte: CVG

TI POTREBBE INTERESSARE