Epic GamesEcco cosa vorrebbe Epic Games dalle prossime console 

La massima potenza possibile

Tim Sweeney, CEO di Epic Games, ha parlato di ciò che vorrebbe dalle console di prossima generazione. "Due cose, principalmente. La prima è integrare tutto il meglio di ciò che si trova attualmente su altri dispositivi, dunque la convenienza, l'accesso ai social media, la connettività con internet, Facebook e Twitter, e continuare a far evolvere l'esperienza di gioco su console. Se guardate la generazione di console precedente l'attuale, c'erano solo dispositivi offline, in cui si installava un gioco, lo si giocava da soli e morta lì. Oggi si va online, si acquistano giochi anche tramite XBLA e PSN, e credo che sia solo la punta dell'iceberg. L'industria dei videogame viene continuamente chiamata a superarsi per rimanere rilevante e competitiva, specie in confronto a ciò che sta succedendo con la piattaforma iOS, ad esempio."

"La seconda cosa è mettere a disposizione degli utenti la massima potenza di calcolo possibile. Dopotutto è questo il motivo per cui le console continueranno a esistere: dispongono di un'enorme potenza grafica, in grado di offrire un'esperienza che va al di là di ciò che si può ottenere con un dispositivo più leggero. In prospettiva misureremo queste capacità in teraflop, trilioni di operazioni in virgola mobile al secondo, ma quando ho cominciato a programmare avevamo a disposizione qualcosa come un migliaio di operazioni in virgola mobile al secondo. Oggi abbiamo dai due e mezzo ai tre teraflop sull'hardware NVIDIA più performante, e portare le prossime console a questi livelli servirà per farle rimanere competitive per un'altra generazione, nonostante la sempre maggiore importanza nel mercato di iPhone e iPad."

Fonte: GamesIndustry

TI POTREBBE INTERESSARE