Nvidia presenta la GeForce GTX 680  17

Kepler ha un nome

Errata Corrige: c'è stato un errore nel riportare i dati sull'assorbimento di watt della GTX 580, come segnalato da diversi utenti. L'esempio riportato si basa sulla medesima performance sulla demo Samararitan, che coinvolgeva tre schede GTX 580 (a fronte di una 680).

La nuova, finora misteriosa scheda grafica di Nvidia, individuata con il nome in codice "Kepler", si è svelata infine con il suo effettivo nome commerciale, ovvero GeForce GTX 680.

Si tratta del chip utilizzato per mostrare la nuova demo "Samaritan" basata su Unreal Engine 4 alla scorsa GDC, una scheda che si è dimostrata subito estremamente performante. Il nuovo modello, oltre ad essere un passo avanti dal punto di vista computazionale, si caratterizza anche per una certa razionalizzazione nei consumi energetici, con l'assorbimento di solo 195 watt laddove, ad esempio, per far girare la stessa demo Samaritan erano necessarie tre GTX 580 per una richiesta totale di 732 watt.

Tali risultati sono stati ottenuti attraverso il nuovo sistema di streaming multiprocessore, nuova caratteristica che si unisce alla "GPU Boost" per inquadrare le novità di questo modello. Quest'ultimo è un sistema che modifica in maniera dinamica la velocità di clock della GPU, passando a seconda dei contesti dal clock di base, fissato a 1006 MHz fino a 1058 MHz. Trovate tute le informazioni sulla nuova GeForce GTX 680 nello speciale dedicato, pubblicato proprio oggi su Multiplayer.it e riportato nel link qua sotto.

Link: Nvidia GeForce GTX 680 - Speciale