Xenoblade ChroniclesXenoblade: Chronicles e le influenze occidentali 

Un po' ma non troppo

In un'intervista pubblicata da Joystiq, l'executive director di Xenoblade: Chronicles, Tetsuya Takahashi, ha fatto alcune affermazioni sulle ispirazioni e le dimensioni del progetto legato all'RPG in questione, infine destinato ad arrivare in tutto il mondo.

Takahashi ha reso noto il fatto che il gioco è caratterizzato da una dimensione, una scala in termini di sviluppo e produzione sicuramente più ampia rispetto ai giochi precedenti. Le versioni occidentali presentano alcune differenze in termini di bilanciamento, correzione di bug e aggiustamenti dei contenuti, oltre al necessario adattamento dato dalla localizzazione.

D'altra parte, emerge dall'intervista anche una certa ispirazione al gusto e allo stile occidentale per quanto riguarda lo sviluppo stesso del gioco: "mi piace il design occidentale", ha detto Takahashi, "dunque ci sono alcune zone del gioco in cui mi sono riferito ad esso senza nemmeno rendermene conto" si legge nell'intervista, ma per il resto Xenoblade: Chronicles contiene "innegabilmente il DNA degli RPG giapponesi".

Fonte: Joystiq

TI POTREBBE INTERESSARE