La Campagna single-player di Starhawk è sostanziosa, dice Lightbox  17

Vale 60 sacchi

Dylan Jobe, capo di Lightbox Interactive, ha rilasciato qualche dichiarazione sullo sviluppo di Starhawk al blog ufficiale di PlayStation, assicurando sulla qualità del gioco e anche sulla sua componente in single player, la maggiore novità introdotta con questo capitolo della serie.

La modalità in singolo non sarà basata sulle mappe multiplayer e non conterrà dunque elementi derivati da tale comparto, ma proporrà un'esperienza completamente nuova. Inoltre, si propone come un'alternativa nuova alla normale struttura dello sparatutto, che solitamente per quanto riguarda la Campagna si presenta piuttosto lineare.

Starhawk in single player proporrà invece approcci differenziati all'azione, lasciando al giocatore una certa libertà di elaborare strategie e arrivare a soluzioni diverse, utilizzando tattiche, armi e strumenti differenti. Non è stato un approccio semplice, ha rivelato Jobe, perché una struttura così complessa ha generato una serie di problemi di design e di bug rilevati in ambito di testing che sono stati corretti con un processo piuttosto lungo. In ogni caso, la Campagna sarà un'esperienza nuova per quanto riguarda la narrativa e l'azione in un contesto shooter: "ci sono un sacco di giocattoli in questa scatola che varrà almeno 60 sacchi", ha affermato Jobe. L'uscita di Starhawk è prevista per i primi di maggio su PlayStation 3.

Fonte: PlayStation Blog